Altri lavori in corso, fatti sempre malissimo

June 9th, 2008 § 16 comments § permalink

Se aguzzate la vista, potrete notare che sto cambiando microscopicamente il layout del blog, dopo che ho cambiato il template.
E’ un’operazione che faccio pezzo dopo pezzo (non sono uno di quelli che prima si costruisce il template per bene su un blog di prova e poi cambia quando tutto è a posto: qui si fanno le prove live sul blog e se viene fuori qualche porcheria si rimedia, forse), con tutti i risultati che ne conseguono.

Quindi se vedete il blog ancora più brutto e “beyond the iron curtain” del solito, non preoccupatevi. O è un effetto voluto o sto facendo delle prove.

Attualmente i cambiamenti fatti sono (credo) abbastanza rilevanti: le pagine non hanno più quegli orridi pulsanti coi margini neri, il testo dei post è più scuro e leggibile, i titoletti sono in azzurro quasi basic che fa molto HTML 1.0 (manca giusto il viola per i siti già visitati) e, sempre per favorire la leggibilità, la spaziatura tra le righe di testo è un po’ più umana.

In cantiere ci sono la sistemazione della sidebar (mancano un po’ di badge, tipo Flickr e Technorati, e pure le due iconcine dei feed RSS), il rinnovamento del blogroll (che potrei anche far sparire e che non aggiorno da secoli) e ovviamente il reperimento di un’immagine da mettere nell’header (se avete suggerimenti, possibilmente con link, sono benvenuti nei commenti).

Ah, se manca qualcosa di rilevante fatemelo sapere, tenendo conto che detesto i blog appesantiti da tremila pulsantini, in primis perché non li so mai mettere bene allineati nella sidebar, in secondo luogo perché già faccio dei post chilometrici, se il blog ci mette pure venti minuti a caricarsi, leggermi diventa una tortura più del solito.

In ultimo, se qualcuno mi spiega come fare (o mi linka un plugin facile facile) per comprimere l’elenco dei mesi dell’archivio nella sidebar (che è lunghissimo e vorrei fosse “esplodibile” anno per anno), mi fa un piacere.

Sto molto bene*

June 7th, 2008 § 14 comments § permalink

Dopo lunga e faticosa malattia, il blog è stato ripulito dal codice maligno che covava al suo interno. Quindi ora anche se lo leggete via Google Reader non dovreste più essere dirottati su qualche farmacia online, non dovrebbero più assillarvi con l’enlargement del vostro penis e non dovrebbero più proporvi banche bulgare vantaggiosissime per i vostri risparmi.

Uso il condizionale perché a scuola ero bravo coi verbi e soprattutto perché in queste cose manifesto un’incompetenza enciclopedica (cioè non so niente di tutto, dalla A alla Z) e procedo a tentoni.

Quindi se per caso il problema si ripropone, fatemi un cenno. Ma confido che tutto funzioni. Stasera sistemo un po’ l’estetica del template, che è troppo bello e va imbruttito un po’ 🙂

* il titolo è una citazione da questo

Barbie crea la moda (versione 2.0)

June 5th, 2008 § 31 comments § permalink

Uh, è cambiato pure il template di questo blog. Ve lo avevo pure annunciato in precedenza, come un vespro siciliano.

Il template non è ancora definitivo (ma pure quello vecchio era provvisorio dal 2005) e prima o poi sistemo l’header con un’immaginetta (suggerimenti?), aggiungo il badge di Flickr e il riquadrino di Twitter. Appena ho tempo, neh!?
E se capisco come, compatto l’archivio e lo rendo esplodibile, ché la lista di mesi è lunghissima.

Questo template nuovo è più ordinato, ha un bel look tipo casa popolare cecoslovacca anni Settanta e cela una puntina di colore granata in fondo, che mi piace tanto per motivi affettivo-calcistici.

Purtroppo quello vecchio era “malato”: il blog è stato hackerato qualche tempo fa (tanto che Google mi aveva tolto dai suoi indici) e il risultato era che mi avevano infilato del codice maligno (che spammava link a negozi online di farmaci) in alcuni file del template.

Una volta, mondati dal codice maligno, chissà perché i file del template non ne hanno più voluto sapere di funzionare bene. Forse ho potato troppo, ma rimettersi lì a ricostruirli era uno sbattimento eccessivo (e no, non avevo dei backup), tanto che per qualche giorno ho usato la versione standard del tema, riadattato in fretta e furia.

Ovviamente non mi sarei accorto di nulla, ma grazie a lui (che mi ha contattato direttamente: la Rete ogni tanto è bellissima!) ho aperto gli occhi.

Quindi mi sono messo alla ricerca di un template leggero, senza fronzoli e che sia compatibile col fatto che scrivo cose lunghissime. E che consenta di saltare una riga quando si fanno i commenti.

 Questo è il meno peggio che ho trovato. Per di più sono un cane con l’HTML, quindi il risultato è quel che è e non ho tanto modo di personalizzarlo (e manco voglia). Ma tanto (a parte Marina) mi leggete tutti via feed RSS, vero?

Nel dubbio, ditemi se c’è qualcosa che non va.

 

Edit: purtroppo il problema non e’ ancora risolto, segno che il codice maligno e’ nascosto da qualche parte e mi tocca scovarlo. Nel mentre, pazientate e non leggetemi attraverso Google Reader (che’ il codice spammoso si attiva solo se letto dallo spider di Google e Google Reader lo usa).

Lavori (fatti male) in corso

May 29th, 2008 § 10 comments § permalink

Dopo non so quanto tempo (anzi, lo so: circa 2 anni e mezzo abbondanti) mi tocca mettere mano al template di questo blog. Cosa che detesto fare, essendo notoriamente un cane quando si tratta di cose grafiche.

Però devo: il vecchio template fa acqua da tutte le parti e lo devo pure cambiare per ragioni di sicurezza (ripeto quanto mi dicono, eh, che sono cose fuori dalla mia portata). Non che sia un dramma, ma è un rompimento che non vi sto a dire.

E poi francamente smanettare sul CSS mi sembra uno dei modi peggiori per impiegare il tempo (peggio c’è solo leggere le riviste di orologi, si sa).

Però mi tocca farlo. Quindi se per caso capitate sul blog e lo vedete incasinato non fateci troppo caso. E’ tutta colpa mia e sto facendo del mio meglio che, in queste cose, è peraltro molto poco.

Aspettatevi, come prevedibile, un lieve ritocco del look & feel del blog. Nulla garantisce che sia migliorativo, ecco.
Anzi, pensavo ad una cosa vagamente sovietica, tutta sostanza e niente fuffa. L’equivalente 2.0 di quei bei casermoni che si vedono nella periferia di Praga.

Nel mentre, pazientate. Tanto lo fate da tempo.

Where Am I?

You are currently browsing entries tagged with template at Suzukimaruti.