Ogni singolo blogger che calpesta questo pianeta oggi farà (o sta facendo o ha fatto) un post sul De-Lurking Day.

Il nome in inglese spiega una cosa semplice: c’è un sacco di gente che legge abitualmente alcuni blog ma lo fa in maniera anonima, cioè legge e non partecipa alla conversazione, non commenta, non linka, non manda mail all’autore, ecc.
Tutto legittimo, beninteso: ognuno è libero di approcciarsi alla Rete, ai suoi contenuti e ai suoi cittadini nel modo che più gli aggrada.

Il De-Lurking Day teoricamente dovrebbe essere il giorno in cui i lettori “anonimi” si palesano, lasciano 2 righe, si fanno vivi e fanno sentire che ci sono. Non so bene perché.

La cosa, in verità, mi lascia perplesso. L’anonimato o in generale la voglia di starsene in disparte sono necessità assolute. Cioè non si può essere “un po’ anonimi”. Quindi non saprei come mi comporterei se fossi un lurker (cioè chi appunto legge i blog altrui senza manifestarsi). Mi sembra di chiedere ad un timido di essere disinvolto ed estroverso per un giorno. Boh.

Nel dubbio, se volete de-lurkarvi, fatelo pure: non serve a niente, ma è una di quelle cose autoreferenziali che piacciono tanto ai blogger. Poi ci troviamo ai BarCamp (o al NoCamp di Vercelli, che è l’evento-culto del 2007 a cui è impossibile non partecipare) e facciamo a gara a chi ha delurkato più degli altri.   

26 comments

  1. In ritardo, ma sempre presente:
    Un saluto al “bastian contrario” per eccellenza!
    Il Crama

  2. Il De-lurking Day era ieri, ma il De-lurking Post è ancora questo: un saluto da un altro lettore silenzioso, che apprezza questo blog ma vorrebbe leggere più spesso interventi social-satirici tipo quello sugli autogrill o quello sui ristoranti pugliesi.

  3. OT: venite sul mio blog a votare i cd “del cuore” del 2006!
    non si vince niente, ma vuoi mettere la soddisfazione di partecipare….

    (invito valido per tutti, compresi lurker e de-lurkati…)

  4. Io scrivo non per delurkarmi, perchè scrivo fin troppo, ma per indicare che l’idea del nocamp non mi piace. Non mi piace assolutamente. Ma neanche un pò. 😀

  5. Si…lurkare…evitando le buche più dure….(sull’aria di “Sì, Viaggiare – Mogol/Battisti)
    Saluti
    GingerAle dei Loungerie

  6. Blago, presente!
    e già che c’ero ho scritto un post anch’io sul de-lurking e ho linkato questo post, soprattutto per l’iniziativa del nocamp.
    Un saluto 😉

  7. Quando commento mi vedi, quando non commento non mi vedi: ieri non mi vedevi, adesso mi vedi.
    Tutti NON a Vercelli.

  8. Ma perchè “lurking” che sottintende un atteggiamento di “scrocco”?
    Messo così sembra che il blogger sia uno che scambia informazioni riservate a pagamento e il lurker, invece se le sbafa a gratis.
    E io invece pensavo che il blogger fosse uno invece che scrive per il piacere di essere letto…
    … come se Gramellini pretendesse una cartolina illustrata da tutti i lettori della Stampa

  9. Mo’ delurko purio a m-o-d.biz/blog
    Pero’ un po’ mi vergogno a chiedere ”chi c’e’?” fa un po ”paura del buio”, e anche della solitudine, o del silenzio. Viva il fra’casso.

  10. Ma c’è un BarCamp a Vercelli (che è una novità, dato che non c’è mai niente) e non me lo si fa sapere?
    Comunque è molto strano che si sappia già “fin d’ora”: evidentemente non l’ha organizzato un vercellese, altrimenti avrebbe chiamato a casa cinque minuti prima dell’inizio, qui si fa così… 😛

  11. Semi-lurker che si appalesa 😉
    E no, non tutti stiamo facendo post sul de-lurking 🙂

Leave a comment

Your email address will not be published.