Ho visto Vista

January 30th, 2007 § 64 comments

Sono stato invitato ieri sera da Microsoft insieme ad un tot di blogger italiani ad un evento in cui ci sono stati presentati Windows Vista e Microsoft Office 2007.

Mentre sudavo sette camicie cercando di non schiantarmi nella serie di chicane che ormai ha sostituito la Torino-Milano, cercavo di immaginarmi come sarebbe stato “l’evento”. Avevo il timore, dopo essermi scottato con esperienze simili (ma patrocinate da altre aziende) che fosse una cosa molto frontale, con tanto di palchetto, dirigenti che parlano a turno e blogger addormentati che addocchiano il bancone del rinfresco.

Fortunatamente non è stato così, anzi. Credo che l’evento sia stato gestito da Digital-pr, che indubbiamente conosce molto bene il mondo dei blog (non fosse altro perché ogni anno produce una delle ricerche più complete in merito). Quindi niente palchetti, niente parate di dirigenti col discorso pronto e tanti “interstizi“.

Insomma, una scena vagamente da BarCamp, con capannelli di blogger che se la contavano e un po’ in disparte un singolo tavolino su cui *se volevi* ti portavano un po’ a spasso su Windows Vista e su Office 2007, lasciando scegliere a te cosa fare, cosa provare, ecc. Niente demo precostituite o gabole acchiappa-fessi. D’altronde Vista da oggi è nei negozi e in chissà quanti computer: non ci sarebbe materialmente il tempo per farci fessi.

Personalmente mi sono seduto accanto all’operatore e ho deciso di provare subito cose utilili: la ricerca istantanea di file ed e-mail (confermo: è istantanea), i tempi di avvio, spegnimento e ripresa da standby e ibernazione (rapidissimi, nell’ordine dei 4 o 5 secondi: ho dovuto provare due volte per rendermi conto che sono tempi veri; la seconda volta ho messo una mano sul case del portatile per verificare che il piatto dell’hard disk avesse smesso realmente di girare) e ovviamente Aero, cioè l’interfaccia grafica con tutti gli effettini funky, che in verità a me interessava mettere alla prova nello switching tra un’applicazione e l’altra (ora la combinazione alt+tab scrolla tra le applicazioni, ma finalmente con una preview dello schermo, mentre la combinazione windows + tab fa l’ormai ultra-ripreso e maranzissimo scrolling con le finestre di lato in 3D; la cosa più interessante e che non ha evidenziato nessuno è che i vari task si possono scorrere usando la rotellina del mouse: comodo e intuitivo).

Tralascio le funzionalità del Mediacenter (che è, già nella versione vecchia, il migliore prodotto disponibile in questo ambito e che dà un bel po’ di metri a Front Row; provateli entrambi e capirete dopo 2 secondi che non c’è storia) tutte le altre fantasmagorie grafiche di Vista (usare i filmati – eventualmente anche HD – come sfondo del desktop, le icone multicolore animate che scalano e diventano piccolissime o gigantesche a seconda di come vuole l’utente) e mi soffermo su alcune cose assolutamente interessanti.

La prima è la possibilità di fare una “cartella ricerche”, cioè una cartellina che contiene tutti i file che rispondono ad un determinato criterio di ricerca e che si aggiorna in tempo reale. L’idea non è nuovissima (c’è già in Outlook 2003, ovviamente limitata alla mail, e la uso abitualmente), ma è estremamente utile, soprattutto per chi (come me) produce tanti documenti e li sparge qua e là per l’hard disk.

La seconda è la preview istantanea dei file in una cartella. Basta cliccare sopra un file e compare automaticamente il suo contenuto in un’area di preview dalle dimensioni modificabili. Anche in questo caso, l’utente-tipo è quello con cartelline piene di file e un po’ di confusione in testa: con una visualizzazione simile ritrovi i file in fretta e non devi sottoporti ad un inquietante ciclo di “apri file, no non è quello, chiudi file, no non è quello, apri altro file, ecc.”.

La terza è puramente aleatoria, nel senso che non l’ho provata ma l’idea mi convince (vediamo come si traduce nella pratica).
L’idea – originale Microsoft e senza pari in altri sistemi – è utilizzare una scheda di memoria o una chiave USB come spazio disco su cui fare lo swapping della memoria.
Per i non pratici: tutti i sistemi operativi virtualizzano la memoria, aggiungendo alla RAM una quantità dinamica di spazio-disco sull’hard disk. Questo significa che se i carichi di memoria sono tanti, l’hard disk “swappa”. Tenendo conto che l’hard disk è la cosa più lenta all’interno del computer (la velocità della RAM si misura in nanosecondi, quella degli hard-disk in millisecondi: 3 ordini di grandezza di differenza…), è facile capire che lo swapping è ciò che rallenta i computer più di tutto.
Come risolvere il problema? I casi sono due. O aumenti la RAM a dismisura o velocizzi l’operazione di swapping. Ecco la soluzione: far swappare la memoria su qualcosa più veloce di un lento disco meccanico rotante, cioè su memorie Flash, cioè una memory card o una chiavetta USB sufficientemente capiente.
Teoricamente tutto ciò dovrebbe supplire a un bel po’ di carenze prestazionali dei computer non recenti e – per chi ha il computer nuovo – dare una botta prestazionale non da poco. Chissà se funzionerà anche con le nuove memorie Flash che sui computer di ultima generazione si possono mettere negli slot ExpressCard e che pare siano velocissime? Staremo a vedere. Intano l’idea è originale e se mi libera dal rumore dell’hard disk che “grema” mi migliora la vita lavorativa di non poco.

A conti fatti l’impressione è stata positiva, ma ovviamente a) è un’impressione b) vale tanti minuti quanto è durata la prova. Mi riservo di installarne una copia definitiva che mi dovrebbe arrivare a giorni (per ora ho provato intensamente una Beta quasi finale di Vista e un trial di 60 giorni di Office 2007, che è davvero ottimo – e finalmente è cambiato qualcosa di concreto tra una versione e l’altra), .

Quel che mi ha colpito di più, alla fine, è stata la massima informalità, lo spirito da chiacchierata senza impegni. Dall’azienda che viene raccontata dalle grida online come la corporation per antonomasia, francamente, è arrivato un atteggiamento molto diverso, molto più funky, coi dirigenti mescolati ai blogger e senza la difesa del gergo corporate. E per di più il tutto si è svolto senza l’enfasi markettara che spesso pervade questi eventi (quindi niente magliette, spilline, adesivi, standiste scosciate, ecc.) e che sa molto di Motorshow.

Ovviamente voto anche io – come hanno fatto molti partecipanti – per un secondo incontro più tecnico, in cui sapere esattamente cosa combinano le varie versioni di Vista, per esempio quella business, pasticciare un po’ col sistema operativo, provare qualche gioco con le DirectX 10, capire come funzionano cose “lunghe” tipo la deframmentazione in tempo reale, ecc.

Al ritorno mi sono pure fatto una macchinata verso Torino con il buon Pasteris (abbiamo scoperto che il quartiere Parella è una sorta di piccola Silicon Valley sabauda) ingozzandoci di caramelle Leone durante il viaggio, così da consolarci dal fatto che non ci hanno regalato una copia di Vista da installare (credo per scarsità di copie disponibili, essendo tutte nei negozi per il lancio – ma fanno sempre a tempo a spedircene una, vero?)

§ 64 Responses to Ho visto Vista"

  • degra says:

    eccolo!

    e qui un post interessante su come si usa il readyboost e perchè certe flash non vanno bene.

  • Suzukimaruti says:

    degra: ho chiesto ad un rep della Microsoft la sera della presentazione di Vista; mi ha detto che le chiavette SanDisk recenti dovrebbero essere tutte ok. Ma sono convinto che qualche benchmark comparativo tra chiavette sul Web c’è.

  • degra says:

    è un’impostazione che si trova nella finestra delle proprietà del drive (come condivisione, strumenti, hardware…).
    Appena colleghi la chiavetta all’usb si apre la finestra che ti chiede se visualizzare esplora risorse o come visualizzare il contenuto della memoria flash, e viene offerta anche la possibilità di usarla come memoria per il readyboost.
    Ovviamente se la memoria (o il lettore di card) è abbastanza veloce, altrimenti ti dice che è impossibile usarla per quello scopo.
    Il problema è che nemmeno chi vende le flash usb sa quali sono quelle adatte al readyboost, almeno per ora…

  • Stefano says:

    Grazie di tutto…ora mi è chiara l’accensione..concordo con DEGRA quando dice che dopo i primi avvii diventa sempre + veloce..l’ha fatto pure a me!! non ho ben capito invece come fare per usare memorie flash come swap…il ready bost o una cosa del genere..è un programma o cosa!?

  • degra says:

    azz, è partito il commento mentre toglievo una briciola dal touchpad… 😛
    Dicevo che nonostante non sia un laptop performantissimo, va che è un piacere, soprattutto la rete è velocissima!

  • degra says:

    Il problema è che se vado a cambiare la chiavetta dicendo che me ne serve una che sia più veloce e di almeno 2 giga, al Bennet mi sputano in faccia… 😛
    Comunque sto notando che davvero la veloità aumenta ad ogni utlizzo dei programmi e ad ogni avvio. Per ora l’ho installato sol sul portatile (acer aspire 5003, 1.8Ghz, 1 giga di ram

  • Suzukimaruti says:

    Beh, se aggiorna ogni 7 anni la gente si lamenta. Se aggiorna ogni 2 la gente si lamenta. Cazzo devono fare?
    A me l’aggiornamento entro 2 anni piace molto, soprattutto perché pare sarà il primo step rivoluzionario e non evoluzionario. Cioè, stop alla compatibilità col software precedente, rivoluzione nelle interfacce (pare abbiano novità entusiasmanti) e, ovviamente, una divisione tra chi continuerà a usare Vista e chi vorrà prendersi la briga di ri-installare l’intero parco software e avere un nuovo sistema operativo.

  • A X E L L says:

    Si parla di un nuovo sistema operativo Microsoft già nel 2009… mah…

  • Suzukimaruti says:

    Con buona probabilità la tua memoria flash da 1 Gb è troppo lenta. Io sto aspettando che mi arrivi il DVD per installarlo sul notebook nuovo. Sto cercando di capire online quali sono le chiavi USB più veloci (o addirittura un disco su ExpressCard, che è velocissimo) per poterlo usare al meglio.
    .
    Una cosa: il sistema dà il meglio di sè se usi una chiave USB grande almeno il doppio della RAM installata, altrimenti gli tocca fare cose ibride (cioè scrive un po’ qui e un po’ lì e per coordinare il tutto si mangia il vantaggio)

  • degra says:

    L’ho finalmente installato per provarlo…
    Il boot, fino allo splash screen è pressochè identico a quello di XP (non ho antivirus nè scan vari, perchè non ho ancora finito di installare tutto). Però ho notato che già dal secondo giorno di utilizzo, cioè oggi, dalla password al desktop ci mette sempre meno: ora 5-6 secondi, i primi avvii anche 30 secondi.
    Ho provato la flash USB, e si nota un pochino. Purtroppo quella nuova da 1 giga non la vuole utilizzare per swappare, mi supporta solo quella da 256…

  • Suzukimaruti says:

    Stefano: il calcolo si fa dall’accensione allo splash-screen in cui ti chiede la password. Dopo la password, mille cose possono rallentare l’accesso. Per dire, se il tuo computer parte con lo scan anti malware, poi lo scan dell’antivirus, poi l’accesso ad una rete molto protetta, la rilevazione di un tot di hardware su USB, ecc. finisce che il boot diventa leeeento.

  • Stefano says:

    Ma su un nuovo pc…è possibile!? ho guuardato degli altri forum e a quanto pare si accende in un minuto circa(io intendo accensione completa, quando hai già inserito pw e si avvia competamente.) Il mio cmq. aveva installato il norton che ho disinstallato subito.. ho provato a fare la diagnostica e mi dà tutto perfettamente funzionante…non so proprio cosa fare! non hai qualche suggerimento da darmi!?

  • Suzukimaruti says:

    Stefano: direi che c’è un problema extra sistema operativo, tipo un antivirus che rallenta il boot o qualche magagna hardware o software: conta che ci metto qualche decina di secondi su un vecchio Pentium 4 2.2 del 2000 con 512 Mb di RAM.

  • Stefano says:

    Ciao!
    ho comprato un notebook con Vista HOme Premium…mi lascia particolarmente perlpesso che nell accendersi ci impiega 1 minuto e 35 secondi…ho eliminato praticamente tutti i programmi in esecuzione automatica mann servfe a nulla. ho un centrino duo da uno1.73 con 1giga di ram…ho provato a disttivare tutti i servisi e applicazioni e si accende in 43 secondi ma ovviamente è tutto disattivo!! Come POtrei fare!? qualche consiglòio!?! GRAZIE mille….

  • Suzukimaruti says:

    Update per tutti: mi accorgo che il sistema con sopra Vista migliora di giorno in giorno. Per un po’ mi sono chiesto vanamente il perché (normalmente accade il contrario), poi mi sono studiato bene le novità di Vista e ho capito che il SuperFetch, cioè la tecnologia grazie alla quale Windows “capisce” cosa usiamo di più e alloca dinamicamente le risorse in base a questa valutazione, è entrato in funzione.
    Per dire, IE7 si apre istantaneamente: clicco e compare, anche al primo avvio. Outlook si apre in frettissima, sebbene abbia 2 Gb di file pst da caricare. Word è un fulmine.
    .
    Ovvio, il sistema non può andare più veloce dei suoi limiti fisici, ma così risulta ottimizzato.
    A livello di performance, insomma, funziona.
    Anche se consiglio di avere un pc con almeno 1 Gb di RAM.

  • Suzukimaruti says:

    john doe: e chi lo dice che il sistema rimane “castrato”?
    Lo swap su memoria flash non è un requisito, anzi è una feature in più per chi vuole più performance.
    E, permettimi, come idea è una genialata: usa come “booster” delle tecnologie che sono diffusissime tra tutti gli utenti (di ogni tipo) e che ora hanno una nuova potenziale destinazione d’uso.
    Potrà sembrare strano, ma su questo Microsoft ha fatto una cosa intelligente e – rullo di tamburi – *ha innovato*.
    .
    A giorni provo come funziona. Per ora sui forum i commenti sono molto positivi.
    Ed è una feature che non si trova su nessun altro sistema operativo e che, pare, fa la differenza.
    .
    Il mondo è pieno di gente pronta a crocifiggere Microsoft. Quando fanno una cosa giusta, incoraggiamoli, suvvia!
    Altrimenti si deprimono e ci fanno un altro Windows ME…

  • Suzukimaruti says:

    era un normale notebook HP, nemmeno degli ultimissimi. Ho fatto un check delle specifiche: l’unica cosa distintiva è che aveva 2 giga di RAM.
    .
    Ma ora ho installato Vista sul mio vecchio pc fisso: un P4 2.2 Ghz con 512 Mb di RAM e una scheda video considerata vecchia (da Vista), cioè una GeForce Ti4600.

    Al di là del fatto che non mi gira Aero e che swappa un po’tanto (ma se disabilito lo strumento anti-malware, che fa uno scan costante del disco tutto sembra come su XP), devo dire che è velocissimo ad aprirsi e a chiudersi (nota: il pc è strapieno e ho pure fatto un’installazione aggiornamento e non una clean) e che le operazioni istantanee continuano ad esserlo. In più, ora molte applicazioni si aprono in frettissima. *E il tagging dei file, integrato nel sistema operativo, è la cosa che cercavo!*

    Ora mi procuro una chiavetta USB veloce e uso il ReadyBoost per swappare su memoria flash e vediamo quanto migliora.

  • paperino says:

    Ciao Enrico, sai per caso su quale HW hai provato Vista? I maligni affermano che ci vogliono almeno 4 GB di RAM (come ficcarcene di piu’ su macchine 32 bit resta un mistero). Pura curiosita’.
    Sui tempi di Standby, Hibernate, ecc. confermo: tutto come dici senza uso di dischi ibridi o altro.

  • john doe says:

    scusate, ma questa che a voi sembra una figata, quella della chiavetta per lo swap di memoria, a me sembra una sfiga mica da poco. Devo utilizzare risorse esterne per ottimizzare l’operatività di un sistema operativo che altrimenti mi rimane castrato? scusate ma mi sfugge qualche cosa. Dove sarebbe la cosa furba?

  • Suzukimaruti says:

    dario: no, quella che hai fatto è un’operazione manuale ed è “cieca” (cioè semplicemente sposti l’indirizzo su cui il computer swappa).
    Con la nuova opzione di Vista (che si chiama ReadyBoost), tutto avviene automaticamente: il sistema scala il proprio swapping in rapporto alla memoria flash a disposizione, cercando di raggiungere la massima performance.

  • dario says:

    Ho istallato una chiavetta USB su W2K. Ovviamente viene vista come Driver rimovibile.

    Da sistema è possibile metterci su il file di paginazione…
    Non ho riavviato per paura di incasinare il sistema ma siamo sicuri che, come sembra, non sia una cosa già funzionante?

  • Per fortuna che tra poco esce Leopard! 😉

  • degra says:

    Più che dubbioso, io aspetto un po’ ad esaltarmi…
    Finora i SO Microsoft nuovi erano attesissimi ed installati immediatamente, perchè quelli precedenti avevano tanti di quei problemi che il PC pativa anche da spento.
    Stavolta non è così.
    XP, finalmente, funziona bene e non si blocca ad ogni salvataggio con notepad, come invece gli altri.
    Perciò l’utente medio (quello base deve ancora essere avvertito che esiste il SP2 di XP) e anche quello smaliziato che non ha un PC nuovo comprato apposta per Vista, non ha quell’urgenza tipica di aggiornare.
    Innanzitutto perchè Vista occupa un bel po’ di spazio più di XP + programmi vari, e quindi c’è da fdiskare il disco prima di installare, poi perchè per avere piena funzionalità (se non posso mettere la versione massima, non mi ci metto nenache) devi avere la scheda video che supporti Vista, nonchè aspettare che siano pronti i driver per le periferiche più anziane.
    A fronte di cosa? Di un sistema più veloce? Parliamone dopo averlo affidato per un annetto ad un utente base che non sa cosa sia la deframmentazione, lo swap, ecc., che installa di tutto e di più senza fare mai pulizia, che ha l’HD pieno (soprattutto di schifezze), ha l’antivirus, ma non lo usa nè aggiorna, e usa le Norton Utilities. Quella sarebbe la prova da fare.
    Anche Win 95 si avvia in pochi secondi, dopo la prima esecuzione a PC vuoto. 😀

  • Suzukimaruti says:

    settolo: beh, la notizia che l’upgrade a Vista non avrebbe consentito il downgrade a XP se non con un clean install (cioè fdisk, formattazione e computer azzerato) era nota da circa un anno. Insomma, chi passa a Vista lo fa senza “pentimenti” (era così pure per XP su 98: non è una novità). Oppure formatta e fa quel che vuole, anche installarsi Windows 3.0.
    .
    Riguardo alle schede di memoria, ovvio che hanno un limite di durata nel tempo. Limite che, tuttavia, mi pare assolutamente compatibile con l’operazione. Ho visto prima i dati di una delle tante CompactFlash che ho in giro per casa (una SanDisk nemmeno tra le più belle) ed è garantita per una durata in full-use (cioè lettura/scrittura costante) assolutamente molto più lunga di quanto Vista vivrà sul mio computer.
    .
    So bene che l’idea non è nuova, ma Microsoft è la prima a portarla alle masse, integrarla in modo seamless nel sistema operativo e trasformarla in una feature vera.
    E personalmente mi sembra una figata, anche contando quanto poco costano le memorie Flash.
    (e poi ragioniamo sul futuro: dischi ibridi e dischi a stato solido, ora cari ma domani moooolto meno. Mi sa che nel 2007 ne compro uno per il mio Vaio)

  • settolo says:

    carissimo, ti hanno già fatto notare che la tecnologia per usare memorie flash come swap è disponibile già da anni. Penso che la vera novità, e non lo dico in tono ironico, sia che questa volta Microsoft è riuscita a implementare la tecnologia software prima che sia disponibile su larga scala la tecnologia hardware; andò ben diversamente, ad esempio, coi processori a 64bit.
    In ogni caso, si vocifera da tempo che i nuovi mac portatili avranno una memoria solida integrata (non credo funzionerà bene con express-card, la tecnologia sarà usabile quando i produttori hardware la integreranno) che useranno per ridurre i tempi di accensione ed il consumo elettrico dovuto alla rotazione dei dischi; per quanto riguardo un uso estensivo come swap, occorre tenere presente che le memorie flash possono essere scritte solo un numero limitato di volte, meno di ram o disco rigido.

    Infine, per quanto riguarda i link di Er Frittata: su quello di arstecnica hai ragione, ma l’altro dice qualcosa di diverso. Dice che se ho XP originale, installo l’upgrade di Vista, scopro che non mi piace e voglio tornare al mio XP, non posso. Mi pare una gran brutta cosa.

  • Suzukimaruti says:

    Er Frittata: grazie; non mi sembrano “problemi”, ma semmai due vere e proprie avvertenze d’uso. Cioè, se qualcuno vuole fare l’upgrade a Vista deve avere il CD con il vecchio XP sopra. Il tutto è mirato al contrastare la pratica di installare un singolo CD su più computer (in effetti un grande classico della pirateria “casalinga” :-)).

  • Er Frittata says:

    Posto questi 2 ALERT docs x chi volesse upgradare a Vista:

    Vista “upgrade” drops compliance checking, requires old OS to install

    (http://arstechnica.com/news.ars/post/20070128-8717.html)

    Vista upgrade invalidates your XP key

    (http://www.digg.com/software/Vista_upgrade_invalidates_your_XP_key)

    Saluti

  • raccoss says:

    Qui un commento piuttosto preoccupato su vista di Paolo Attivissimo. http://attivissimo.blogspot.com/2007/01/windows-vista-qualche-consiglio.html

    By the way, Enrico, leggi ancora l’account su gmail?

  • Treviño says:

    Mh… Al di là del fatto che ritengo linux (nella fattispecie: Ubuntu) assolutamente facile da usare per una non solo “windowsiana” ma anche assolutamente priva di conoscenze informatiche (ho messo questo OS a diverse persone completamente “ignoranti” in materia e non hanno avuto alcun problema, anzi sono voluti passare completamente).

    Quindi, ribalterei l’idea sull’utopia… Ormai il mondo dei linux-desktop mira alla semplicità sfruttando la potenza che c’è alla base.
    Attendiamo qualche anno (e magari… Anche qualche altro aiuto di grossi colossi aziendali anti-M$)!
    Considera, poi che attualmente Linux, anche a livello desktop ha una quota di mercato maggiore ad OSX; quindi avrei più “fiducia”. 🙂

    Tornando al discorso dello swap, sottolineo quanto già detto da massimo… Guardando un po’ a giro avevo trovato la cosa anche io: http://lwn.net/Articles/214037/
    Quindi… La cosa può anche essere «innovativa», ma bisogna vedere come viene attuata…

  • Suzukimaruti says:

    Nightwhisper: beh per il gaming è una mera questione di driver “giovani” e di giochi sviluppati per le vecchie DirectX. Ad esempio Ati ha già dei driver più maturi di quelli Nvidia. Ma è solo questione di tempo. Sicuramente ricordi che accadde la stessa cosa al lancio di XP: i driver grafici di terze parti erano poco performanti se comparati con quelli maturi per Windows 98.

  • Nightwhisper says:

    Se davvero i sistemi windows fossero per le masse, non lavorerei! Fortuna che non è così 😉

    Solo un appunto, a livello di prestazioni “ludiche” le prestazioni con sVista calano eccome 🙁

  • uff scusa per il doppio commento . pensavo di essere riuscito a bloccarlo . O cacchio ma ora questo è il terzo commento … Dacchio sto spammando di brutto …. noooooooo noooooooo noooooooo . Non volevo lo giuro non volevo noooo spammer nooooooo

  • Suzukimaruti says:

    Mi aspettavo un po’ di trolleggiamento nei commenti, ma direi che non è andata poi così male.
    Diciamo che l’equivoco nasce tutto da una cosa che non ho detto e che evidentemente molti si sono sognati.
    Ovvero: ho scritto da qualche parte che bisogna passare per forza a Vista se si ha già XP installato?
    Io in casa ho un po’ di computer con XP e li lascio così. Sul mio portatile nuovo e coi controcazzi, invece, ho diritto all’upgrade gratuito (così rispondo alla domanda di Bobo, che non so dove voglia andare a parare) e ovviamente upgraderò.
    .
    Una cosa mi preme dire, anzi due.
    La prima riguarda chi dice “niente di nuovo su XXXX”, cioè sul proprio “altro” sistema operativo. Sì, niente di nuovo (cioè, qualcosa di nuovo ed esclusivo per Vista c’è e conta non poco, vedi ad esempio lo swapping assistito), ma cosa significa? Stabilito che non è nuovo, credo che l’unica cosa *utile* da fare sia capire se serve e quanto serve.
    .
    La seconda – riprendendo un tema vecchio già citato dal buon Andrea Beggi – è rivolta al “saggio” di turno che salta su e dice “passate a Linux”. Ecco, questo è un discorso a sproposito oppure un po’ ingenuo. Non ho niente contro Linux (ho pure una macchina con sopra Ubuntu, da tempo immemore), ma va da sè che qui stiamo parlando di un sistema operativo consumer, per le masse. Pensare che Linux e derivati sfondino in quel campo (il discorso è vecchio) è pura utopia: il mass-market già fatica con i sistemi operativi a prova di idiota, figuriamoci con quelli nerd-oriented.
    .
    Non sono particolarmente uno che ama i confronti e francamente non mi interessa stilare le classifiche di chi è arrivato prima a fare cosa. Quello che mi pare evidente è che Vista è un notevole passo avanti rispetto a XP. Non è un passo avanti dirimente e assolutamente necessario (cioè, con XP si lavora senza problemi), ma è in ogni caso un passo avanti (cioè con Vista si lavora meglio, più in fretta e con più organizzazione; e – contrariamente a quanto temevo – le prestazioni dei computer non calano [c’è una comparazione di preformance XP vs Vista su Engadget]).
    .
    Tradotto in termini pratici, Vista non ha concorrenti se non XP stesso e – in parte molto minore – OSX. Riguardo a quest’ultimo, la mia impressione è che un eventuale gap di XP – dovuto al fatto che Windows XP è un progetto vecchio – è stato pienamente colmato. Cioè, ora Vista fa tutto quello che fa la concorrenza non-Microsoft. Ora bisogna capire se e come rilanceranno i “concorrenti” e soprattutto capire se il concorrente più temibile, cioè XP, terrà tanto sul mercato o meno.

  • pietro says:

    Io dico solo una cosa: ti ringrazio vivamente di non aver intitolato il post “Amore a prima Vista”… Cmq interessante soprattutto vedere le nuove politiche di marketing che usano. Più interessante quello di Vista in sé.

  • massimo says:

    Ricordo anche che le attuali flash memory hanno una durata di diversi ordini di grandezza minore degli harddisk, ovvero si ‘consumano’ in fretta cominciando a perdere i dati per strada. E usarle come partizione di swap non credo gli faccia così bene…

  • Stephen says:

    Anch’io, da utente OSX, vedo per ora ben poche novità (anzi ancora le sto cercando…). Però grazie della cronaca, molto precisa!

  • Ehm, tra nanosecondi e millisecondi ci sono sei ordini di grandezza, non tre — di mezzo ci sono i microsecondi…

  • Treviño says:

    Mhmhm… Ma perché dover aggiornare l’hardware per un sistema che non offre niente di nuovo?!?

    Al di là del fatto che quanto hai indicato come “esclusivo” (l’uso di swap su supporti come flash memory) magari non è praticato da molti, ma è cmq fattibilissimo con due comandi su Linux, e certamente non da ora (vedi, questi sono i sistemi che puoi gestire…!); dicevo al di là di questa cosa anche le altre sono presenti in altri sistemi ormai da anni (e anche sullo stesso windwos usando applicazioni di terze parti)… L’unica vera feature 3d (il flip) che certamente non vale una scheda con pixel shader 2 (che di fatto serve solo per il blurring…) non è che sia poi niente di che… Gira un po’ per i forum che trattano di Compiz e Beryl e vedrai che di effetti 3d VERI ce ne sono sicuramente moltissimi e sopratutto più utili…

    Riguardo il media-center, non sono un espertone ma ho provato il WMC così come mythtv… Beh sul web trovi diverse comparative… Dicono tutto loro!

    Alla fine, senza cadere su aspetti filosofici, perché pagare un botto di soldi per avere una cosa ormai vecchia ed effetti quando quelli di Beryl regnano nel mio PC da quasi un anno?!

    Insomma, che il flop abbia inizio!

  • Si ok e tutto questo quante risorse impiega ? Cos’è il media center ? esiste già una cosa del genere in xp che sia già utilizzabile in maniera concreta ? Com’è che non riesco a vedere il codice sorgente ? com’ è che rilasceranno 1 milione trecento cinquattasette mila patches solo da qui al 2008 ?? bah vabbè. Quando avro’ il denaro per un Cray forse ci installero’ vista.

  • degra says:

    Per me Vista può stare dov’è ancora per un bel po’…
    Ho un pc no ancora da buttar via, e un portatile nuovo, sui quali non si può che installare la Home.
    Ho la RC1, e praticamente la Home, secondo il tool di analisi di Microsoft, non ha nulla di diverso da XP…
    Spendere per acquistare una scheda grafica è fuori discussione, ed è inutile farlo per vedere le finestre che svolazzano. I mediacenter li odio, perchè mi piace usare vari player che facciano solo una cosa, non gioco, con le ricerche non trovo mai nulla (di solito cerco file “persi”)…

  • ioio says:

    aricominciamo……

  • jason says:

    visto che il mediacenter è reputato da te come il migliore sul mercato, proviamo a fargli fare una stampa delle tue playlist o semplicemente dei brani musicali presenti nella tua galleria?

  • Lore says:

    Ma l’avvio di Vista è così veloce perché usa un hard disk ibrido? Con un hard disk normale quali saranno i tempi?

    Mi incuriosice molto la storia della memoria flash per la swap. Ma la si potrà utilizzare anche per l’avvio veloce? (sempre che uno non abbia già un hd ibrido, come dicevo prima)

  • ioio says:

    stasera fanno la presentazione su SLife a parioli….

  • Bobo says:

    “Mi riservo di installarne una copia definitiva che mi dovrebbe arrivare a giorni”.

    Giusto per sapere: copia gratuita inviata da Microsoft, o copia acquistata con i tuoi soldi?

  • Ieri (nè, a dire il vero, stasera per la presentazione di Vista cpon cena+Fiorello) me la sono persa, ma… anche se sono ‘Pozzostradiano’ mi volete comunque nella Silicon Valley? Eddai, come referenza metto sul piatto un’aziendina fondata nel 2001 con sede in Parella 🙂

  • Nightwhisper says:

    Sembri quasi un fan boy 😀

    A parte gli scherzi, a me che sono un -gamer- Vista = problemi, e tra un anno quando purtroppo usciranno giochi “vista only” dovrò fare un dual boot della macchina. I test sulla retrocompatibilità con le directx9 sono a dir poco allucinanti e fanno davvero piangere.
    Dal punto di vista grafico l’Aero mi ha fatto sbadigliare, è nulla confrontato a cosa riesce a fare Beryl sulla mia distro linux (e bada che ho una ubuntu che è facile da installare e configurare, niente roba da uber-geek); su youtube girano parecchi video al riguardo…

    Insomma per me che uso il pc per lavorare su internet e windows per giocare Vista appare come l’ennesimo prodotto ciucciasoldi, non voluto, non necessario, e che mi costringerà a un cambio secco di hardware.
    Per lo meno con tutti i problemi che creerà avrò maggiore lavoro *yatta* 😀

  • vincos says:

    ciao Enrico, è stato un piacere conoscerti ! E complimenti per la velocità di scrittura dei post: 4 a.m !!!

  • parellavalley ?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

What's this?

You are currently reading Ho visto Vista at Suzukimaruti.

meta