Già lo sapete da ieri, ma ve lo ribadiamo. Apriamo con Luciana Littizzetto, che ovviamente ci illuminerà con la sua torinesità molesta, cosa che noi non vediamo l’ora che accada.

Ma non finisce qui, perché per fare da congruo accompagnamento musicale e non solo alle prolusioni littizzesche ci gustiamo pure Giorgio LiCalzi, noto jazzista/elettronico torinese, che è una bella testa e fa un sacco di cose interessanti. Capiremo quali.

E poi la nostra inviata permanente con bimba al seguito, cioè Tosca, oggi alle prese con una inquietante collezione di figurine dei Santi e tutta l’umanità che vi gira intorno.

Chiude, come ieri, il nostro saggio della settimana, cioè quel mattacchione di Fabrizio Vespa, che non ha bisogno di presentazioni, visto che basta leggere il suo blog.  

4 comments

Leave a comment

Your email address will not be published.