Mentre qui si hanno ancora i capelli dritti per la nuova puntata di Lost e ancora si deve capire come il sottoscritto reagirà al primo falò dotato di fumo nero che gli capiterà di incrociare, intanto capita che sul Seattle Times una giornalista attenta forse ha capito perché alla gente come me piace tanto Lost. (l’articolo merita assai)

E in effetti, pensandoci bene, mi sa che non sbaglia.

11 comments

  1. io sono stanca di leggere cose su lost in inglese, ma quando è che ci attrezziamo anche in italia e produciamo un super sito che parla di lost?
    Grazie

  2. (invidia per i fortunati che prendono la tv svizzera; finalmente qualcosa di buono da quel paese, dopo la Hunziker, gli Alboth!, gli Young Gods e la cioccolata). 🙂

  3. La televisione della Svizzera Italiana trasmette Lost la domenica sera alle 21:00 sul Canale 2.
    Oggi sono alla seconda puntata della prima serie.

  4. A quanto ne so io invece si parla di marzo per la prima serie e credo un anno dopo per la seconda. Andrà invece in onda da settembre sempre su raidue la seconda stagione di desperate housewives.

  5. strani: in ogni caso lo puoi scaricare e se non te la cavi con l’inglese puoi mettere i sottotitoli in italiano.

  6. se ti viene voglia di tradurlo in italiano magari lo leggo anche 🙂
    non si scarica la puntata 10 nemmeno a me. sto soffrendo.

  7. senti, mettile dove vuoi, ma ho un link da darti, se ritieni di aver un pubblico interessato: gente dei miei posti, le apuane: massa e carrara in eterna guerra ma con tutta la loro poesia comune:http://www.bielle.org clikkare su Giromini e scaricare il suo intero album. conoscerete qualcosa che riguarda la nostra, non tra virgolette, cultura d’italia…senza nessun eco nazionalista, sia chiaro..si parla poi di terre di anarchici. vedete, la visita nulla costa se non sollazzo alla fine. ma molto di piu’ se si perdura.

  8. …approvo…!Cavolo non riesco a vedere la puntata 10!Sto impazzendo…!mi sto tenendo lontana dai commenti perchè non voglio rovinarmela…dici che il fatto di vedere Lost in tv possa ridurre l’impatto sul pubblico?Nel senso che vederlo al pc è tutta un’altra storia…è più “interattivo” per intenderci…boh,vedremo!

Leave a comment

Your email address will not be published.