Ne avevo già sentito parlare anni fa, ma me ne ero completamente dimenticato.

Poi oggi, per puro caso, sono capitato nella celeberrima Ted’s Caving Page (nota: è in inglese, ha una grafica amatoriale che risale al 2001 e vi porterà via almeno 1 ora del vostro tempo, ma vale assolutamente la pena), che dal 2001 continua ad essere una delle cose più spaventose comparse su Internet.

Consideratelo un’alternativa al classico libro serale e pure un ottimo rimedio alla crisi d’astinenza da Lost.

Ah, ovviamente resta aperto il dibattito su quanto il tutto sia reale. Sinceramente non mi pongo il problema e mi godo il sito.

2 comments

  1. vai tranquillo, nessuna immagine sanguinolenta o scherzacci tipo urla all’improvviso, ecc.

    si legge e basta

  2. Domande: ci sono cose che appaiono all’improvviso? ci sono foto di cadaveri sanguinanti? si sentono urla laceranti?

    Se ambetre le risposte sono negative, ci clicco su, altrimenti lo ignorerò.

Leave a comment

Your email address will not be published.