L’emergenza del peracottaro

September 14th, 2010 § 2 comments

L’Italia è quel paese in cui, se sei disperato, senza soldi, senza amici e senza prospettive, finisci nelle mani del mago di turno, del santone o del “maestro di vita” che ti piazza a prezzi mostruosi un chilo di sale grosso vendendotelo per miracoloso. Nel paese di Padre Pio è perfettamente naturale che la gente creda a queste cose senza battere ciglio. 

Se finisci nelle grinfie del ciarlatano travestito da mago è segno che sei proprio nei guai. E speri nel miracolo. Che poi è uno sport nazionale, si sa.

Insomma, nel pieno della disgrazia saltano fuori i peracottari a vendere a caro prezzo speranze vane, riscosse improbabili e irreali “arrivano i nostri”.

A Berlusconi sta capitando esattamente questa cosa qui. L’ometto di Arcore in questi anni si è umiliato in tutti i modi, ma vederlo lì, appeso a un Nucara qualsiasi (chiii?) mette anche un po’ di tenerezza.

E sentire di fantomatiche armate di parlamentari pronte a passare dalla parte del governo, che regolarmente non si materializzano sa di bunker berlinese sotto il Reich nel 1945, coi generalissimi che millantavano l’intervento di armate mai esistite, vagheggiavano armi avveniristiche mai sviluppate, insomma la davano da bere al citrullo verticalmente svantaggiato e con seri problemi di contenimento dell’ego.

Beh, attendiamo l’ultimo atto. Capsulina di cianuro anyone?

§ 2 Responses to L’emergenza del peracottaro"

What's this?

You are currently reading L’emergenza del peracottaro at Suzukimaruti.

meta