Chiamami Aquila

July 7th, 2010 § 0 comments

Nei momenti di crisi gli italiani si affidano pervicacemente ai peggiori criminali, innamorandosene. E se li tengono vent’anni, incuranti degli avvertimenti del resto del mondo.

Si accorgono dell’errore solo dopo che si sono presi *un sacco di botte*. Con Mussolini hanno dovuto aspettare che alcune centinaia di migliaia di amici e parenti venissero mandati al macello in Russia per capire che era il caso di dire basta.

All’Aquila hanno accolto Berlusconi come un eroe, nonostante le connivenze coi palazzinari che ridevano goduti mentre la terra tremava, e l’hanno copiosamente votato, a fronte di una ricostruzione che non esiste se non nella propaganda di regime.

Ora, abbandonati alla fine dello spot, gli aquilani si sono presi un sacco di manganellate governative e stanno lentamente aprendo gli occhi.

L’amara verità è che gli italiani hanno bisogno di essere mazziati per accorgersi di essere cornuti.

What's this?

You are currently reading Chiamami Aquila at Suzukimaruti.

meta

%d bloggers like this: