We are the good guys*

October 21st, 2007 § 39 comments

Non ho molte parole sulla vittoria della Ferrari in entrambi i campionati di Formula 1, mi limito a godere.

Ne ho molte sulla McLaren, la squadra piu’ disonesta del Circus, la juve della Formula 1 (e Ron Dennis e’ il Moggi della situazione.

Quest’anno la McLaren e’ stata sorpresa a rubare. Ed e’ stato il piu’ grande scandalo di tutta la storia della Formula 1: pagare un meccanico del principale concorrente per farsi passare 780 pagine di dettagli tecnici sulla monoposto che, ormai regolarmente da 8 anni, li umilia.

Favoriti dal fatto che hanno un pilota Britannico, i signori della McLaren l’hanno scampata: sono stati presi con le mani nel sacco e la FIA si e’ limitata a cancellargli i punti dal Campionato costruttori, lasciando incredibilmente e scandalosamente impuniti due piloti che avevano guidato un intero campionato su un’automobile copiata dalla Ferrari grazie ai documenti ottenuti con lo spionaggio.

Per la Formula 1 l’occasione era troppo ghiotta: far tornare a vincere un pilota britannico e un team britannico, dopo anni in cui il Regno Unito (che una volta era la capitale degli sport motoristici) e’ stata la capitale di quello sport.

Insomma, l’economia e l’opportunismo stavano rischiando di vincere sulla sportivita’, sulla competizione onesta.

Poi il miracolo: la juve della Formula 1, anche stavolta aiutata dagli arbitri, e’ riuscita a mettersi nei guai con le sue mani, con una serie di errori, gaffe, litigi, maneggiamenti, ecc. E ha vinto il team onesto, la Ferrari. Quelli che non hanno copiato. Quelli che non hanno spiato.

Vincere cosi’ non ha prezzo. Anche perche’ questa vittoria Ferrari aiuta la Formula 1 a tornare uno sport (o qualcosa di simile). Ed e’ una vittoria morale, perche’ pur avendo contro tutto e tutti, alla fine hanno vinto i buoni. Non capita quasi mai.

* non vince niente salvo la mia stima chi capisce a cosa si riferisce il titolo (questa e’ facile)

UPDATE: il risultato e’ stato confermato: i tecnici della FIA non hanno punito le BMW e le Williams per la questione del carburante piu’ freddo del dovuto, tenuto conto degli sbalzi di temperatura della giornata e della lentezza dei tempi di reazione dei sensori e dei termostati delle macchine erogatrici di carburante (e tenuto conto che 2 gradi di differenza nelle temperature non avrebbero dato vantaggi competitivi apprezzabili [si parla di meno di 1 HP per pochi secondi di tempo]; bene!)

§ 39 Responses to We are the good guys*"

  • Krs says:

    Immagino che Boniperti nel dire “c’è andata ancora bene” lavorasse per i bieki nazisionisti di Moratti… 🙂

    Krs

  • Suzukimaruti says:

    Doc, sul serio, hai tutto lo spazio per confutare quello che intendi confutare. Credo che se lo avessero avuto anche i dirigenti della juve (e i loro avvocati indubbiamente preparatissimi), non avrebbero esitato un millisecondo prima di ricorrere. E so bene che tu hai ben presenti le differenze tra un processo sportivo e uno “reale” in una corte.
    .
    Invece, come la McLaren nel caso dello spionaggio, non hanno fatto alcun ricorso serio. Entrambi dicendo che evitavano ulteriori magagne “per il bene dello sport”, mentre la realtà era “ci è ancora andata bene, meglio stare zitti e sperare che non insistano”.

  • Doc says:

    Caro Suzuki, potrei anch’io risponderti punto per punto e ti assicuro che, col lavoro che faccio, qualcosina di diritto lo mastico (almeno me lo auguro…).
    Potrei quindi dirti che mi sono letto sia le intercettazioni sia gli atti dei vari processi farsa (chi ne ha voglia può controllare sul mio blog), compreso l’ottimo ricorso al TAR poi ritirato per codardia dall’attuale insipiente dirigenza juventina, ma mi rendo conto che sarebbe come tentare di convertire al Cristianesimo Bin Laden.

    Nel tuo mondo perfetto, la Juventus ha sempre e solo rubato e corrotto e solo per questo le povere ed oneste squadre come Torino, Genoa e Fiorentina (a proposito, complimenti a tutte e tre per i presidenti passati e presenti) non hanno potuto vincere.
    Non sarà quindi una discutibile quisquilia come la Realtà a rovinare questo meraviglioso e progressivo pensiero.

    Mi sa che andiamo d’accordo solo sulla musica, che comunque è sempre qualcosa…
    Ciao.

  • for those... says:

    ops! :O|

  • for those... says:

    E la F1 sarebbe diventata come il Badminton: uno sport per soli inglesi (e colonie), gestito (come è) da soli inglesi.
    Enno! Non scherziamo sul badminton! La Danimarca ha avuto campioni del mondo per anni (io imparai a giocare lì) e i cinesi sono pure forti.
    Ti assicuro che non è quel gioco che si fa sui praticelli inglesi vestiti di bianco. Quello è il cricket.
    🙂
    (Non ce la faccio proprio a rimanere in topic!)

  • for those... says:

    E la F1 sarebbe diventata come il Badminton: uno sport per soli inglesi (e colonie), gestito (come è) da soli inglesi.
    Enno! Non scherziamo sul badminton! La Danimarca ha avuto campioni del mondo per anni (io imparai a giocare lì) e i cinesi sono pure forti.
    Ti assicuro che non è quel gioco che si fa sui praticelli inglesi vestiti di bianco. Quello è il cricket.
    🙂

  • degra says:

    Luca, c’è un’altra alternativa, oltre quella di essere poveri deficienti: essere tifosi.
    Il risultato è il medesimo (ovvero ci si comporta da poveri deficienti anche se non lo si è tout-court) e non si vede ciò che è chiaro agli occhi di tutti.
    E si vede ciò che non è visibile per nessuno, anche.
    Io posso dire (purtroppo o per fortuna, non so) di non essere tifoso: non spenderei (e non spendo) un euro per vedere una partita, non piango se la “mia” squadra esce (puntualmente, ogni anno, peraltro) dalla Champions, nè salto in una fontana se vince lo scudetto o qualsiasi altro trofeo. Mi fa piacere se vince, mi dispiace se perde, Tutto lì.
    E questa condizione mi permette di vedere cose che i tifosi (veri) della mia stessa squadra non vedono (e non è che fanno finta: proprio non vedono): rigori, fuorigioco, ecc.
    Per questo motivo mi è precluso vedere partite con altre persone: è evidente che vediamo due partite diverse.
    Questo è ciò che succede ai tifosi, di qualsiasi sport e di qualsiasi squadra.
    Nessuno può dire che la Juve non abbia condizionato pesantemente l’ambiente calcistico italiano (attenzione, dire “rubato”, presuppone qualche illecito in qualche partita, cosa fuorviante in questo caso), come nessuno sano di mente può dire che la stagione di F1 finita domenica sia stata regolare.
    Chissenefrega se sono cose che “succedono” o se “tutti lo fanno”: questa volta è chiaro a tutti che è stao fatto, e pure malamente: si sono fatti beccare dal copista, che non sa nemmeno che forma ha una macchina da F1.
    Purroppo il parallelo c’è in tutti gli sport, e non è questione di antipatia per la squadra che vince sempre, o di non necessità di barare per la squadra forte.

  • Krs says:

    Gente, giusto per tornare in topic.

    Non sta scritto da nessuna parte che il più forte, in quanto tale, eviti di giocare sporco.

    Vale per la Juventus e, per tornare in topic, per la McLaren che di certo non ha dimostrato di essere inferiore al cavallino.

    Ma chi gioca sporco è giusto paghi.

    Krs

  • luca says:

    “Ha ragione, invece, luca quando dice che i giocatori della juve erano piu’ forti.”
    Bon, io sono a posto.
    Non ho buttato via i miei soldi in abbonamenti a Sky, tribuna ecc.
    Malgrado il gioco di Capello ho visto la squadra più forte d’Europa che vinceva perché era la + forte e non per altri motivi.
    D’altronde, a differenza vostra, se pensassi che c’è una squadra che vince per motivi estranei al giuoco giuocato (scusate il berlusconismo) non sarei così idiota da scaldarmi così tanto ogni domenica per la mia squadra, come fa Suzuki che vive il calcio con la passione che ci ha raccontato nel post sul derby (perso al 93° con goal regolare). Voi da una parte dite che la juve ruba, dall’altra ad ogni derby vi preparate con frittatona e rutto libero, a dimostrazione che la storia del rubare è solo un alibi. L’alternativa è essere dei poveri deficienti, cosa che escludo, almeno per Suzuki e anche per Maruti.

  • Suzukimaruti says:

    Il Mando: ci mancherebbe, la penso esattamente come te.
    .
    Cioè ho il forte sospetto che la FIA abbia detto alla McLaren “Visto che hai sgarrato, ti leviamo i punti costruttori e per non mandarti in rovina, cosa che non conviene a nessuno, ti lasciamo finire il campionato piloti a patto che non lo vinci”, tenendosi l’arma della verifica sull’auto del 2008 come mezzo di rappresaglia qualora Ron Dennis avesse sgarrato e avesse fatto vincere i suoi nonostante l’accordo (di una cosa sono certo: fidarsi di un uomo come Ron Dennis è semplicemente suicida).
    .
    Sono il primo a dire che la Formula 1 è una pratica non del tutto pulita e molto “political”, come direbbero gli inglesi, nella sua gestione. Ed è per questo che sono felice che i maneggiamenti politici della FIA stessa siano dovuti crollare di fronte alla realtà sportiva e al fatto che un team perdente dal millennio scorso, stufo di veder vincere la Ferrari e la Renault, abbia dovuto ricorrere ad uno spionaggio estremo.
    .
    In questo caso era in pericolo la natura stessa dello sport: possedere i dati di un’intera automobile vincente avversaria è una cosa su cui è possibile basare un dominio tecnico per un decennio. E la F1 sarebbe diventata come il Badminton: uno sport per soli inglesi (e colonie), gestito (come è) da soli inglesi.
    Questo è un rischio che, grazie all’idiozia della McLaren, è stato scongiurato.
    .
    Riguardo al ricorso McLaren, è palese che non lo fanno per il mondiale piloti (dove non hanno chances, giustamente) ma per il mondiale costruttori. La FIA, infatti, ha imposto alla McLaren una multa di 100 milioni di $ a cui vanno sottratti i soldi che la McLaren prenderebbe in base alla sua posizione nel campionato costruttori indipendentemente dalla squalifica.
    E curiosamente la McLaren ha perso questo mondiale per un punto solo proprio domenica. Questo significa che invece di pagare 100- 85 (stima ad occhio) milioni di $ (che fa solo 15 mio $), essendo arrivata seconda ne dovrebbe pagare qualcosa tipo 100-30 (che fa 70: una bella mazzata!).
    .
    Insomma, da quel ricorso la McLaren vuole risparmiare soldi e pagare meno multa possibile. Ovvio che spero che lo perda.
    Ma io sono uno di quelli che pensa che la McLaren sarebbe dovuta sparire per sempre dalla faccia della Formula 1, dopo quello che ha fatto. E chi se ne frega se è un team storico.
    .
    Che è poi la stessa cosa che penso della juve da calciopoli in poi.
    .
    Per entrambe le squadre ladre e antisportive temo che la tentazione di taroccare di nuovo sia troppo forte e prima o poi ritorni in auge (credo che per la juve sia già in atto: vedi i fuorigioco passivi a comando).

  • Il Mando says:

    …e traparentesi, potevi anche mettere “Michael” dopo il titolo. In fin dei conti il fantasma di Schummy aleggia ancora attorno alla F1…

  • Il Mando says:

    Mettiamola così: dimostrato che la McLaren aveva in mano il progetto integrale della Ferrari, e che volendo poteva anche chiedere via sms al tecnico Ferrari, qualora avessero avuto dubbi, la cosa più ovvia e normale da fare era squalificare dal campionato in corso la scuderia inglese con effetto immediato (quindi senza farle finire la stagione) e inibirla dal campionato l’anno prossimo.
    Peccato che questo avrebbe voluto dire la fine della McLaren, ossia il fallimento della scuderia. Tutti gli sponsor avrebbero preteso indietro i soldi e gli interessi per i danni d’immagine (essere associati ad una scuderia che bara? Hum…). Sarebbe rimasto solo il titolo sportivo, venduto a due lire.
    Incidentalmente, questo non faceva gioco nemmeno alla Fia né ad Ecclestone. Altri anni di stradominio Ferrari? E’ molto meglio avere un mondiale tirato fino alla fine… Senza McLaren come la mettiamo? Che facciamo entrare un’altra SuperAguri per far numero?
    A questo punto – dietro le quinte – ci si accorda. I punti costruttori via subito (frega a qualcuno di questo campionato? Va bene, ci sono soldi in ballo, ma a parte quello?), il titolo piloti deve esser vinto dalla Ferrari, in maniera anche rocambolesca, ma deve esser vinto da un uomo in rosso.
    E così “stranamente” Hamilton fa due cappelle mostruose nelle ultime due gare della stagione (“eh, ma era sotto pressione…”). Alonso si defila (“eh, ma lui sta antipatico alla squadra: l’avranno boicottato…”), Massa fa lo scudiero e Raikkonen vince. Toh… Tutti contenti? Sì.
    La McLaren l’ha DAVVERO scampata per il rotto della cuffia, tant’è che ha una paura tale che “fa ricorso” per la questione delle benzine in Brasile, ma precisa immediatamente che “non vuole vincere il mondiale a tavolino”. La federazione, che dovrebbe applicare un regolamento scritto e ben preciso, “chiude un occhio”, la McLaren sembra quasi abbia paura di disturbare, e nel suo ricorso indica addirittura la strada a lei gradita. Via i punti alle scuderie, ma non ai piloti.
    E salviamo capra e cavoli. La McLaren deve perdere, ma non con troppo clamore. Deve far finta di averci provato fino alla fine, a vincere.
    Suzuki, tu che pure c’hai un nick motoristico, non venirmi a dire che la F1 è più pulita del calcio, perché prendi un granchio colossale…

  • Suzukimaruti says:

    Doc, punto per punto:
    – no, la McLaren è come la juve: è stata sorpresa a rubare ed è stata punita, con gran sollievo nel paddock dove era nota la sua antisportività ormai da anni.. Quindi sbagli.
    .
    – dubito ci fosse tutta questa voglia di vedere vincere l’Inter negli ambienti del calcio, visto che perfino chi faceva la moviola in tv era corrotto da Moggi e visto che i designatori arbitrali erano corrotti da Moggi. L’intero sistema era inzaccherato dal moggismo e tuttora non ne è pulito.Quindi sbagli.
    .
    – Il fatto che non citino materialmente le partite non è assolutamente sufficiente ad assolvere una squadra che qualsiasi essere senziente e non mostruosamente di parte sa aver corrotto vari campionati: basta saper leggere le intercettazioni e capire il sistema di potere GEA-Moggi. Quindi sì, la juve ha rubato interi campionati grazie ai sorteggi arbitrali pilotati e alla compiacenza dei giocatori della GEA: si tratta di un inquinamento ambientale e non di singoli episodi criminosi (ed è molto peggio, attenzione!). Quindi sbagli.
    .
    Ecco che per una volta non sbagli: sono stati assolti quasi tutti gli arbitri. In quel “quasi” sta la colpevolezza della juve e di Moggi. E in ogni caso è uno scandalo. E’ giusto che un criminale corrotto come De Sanctis cammini ancora adesso libero per strada? Quindi non sbagli, ma non so se è una bella cosa, in questo caso.
    .
    No, non si è diffusa una “sensazione”: che la juve sia la squadra più ladra e disonesta della storia del calcio italiano non è un convincimento, ma un fatto certificato dalle sentenze (blande) di Calciopoli. E dimostrabili con tutte le intercettazioni telefoniche, le testimonianze, ecc. Gli atti sono pubblici e – siamo sinceri – sono talmente palesi che mi do dello stupido a risponderti, perché mi sa che li hai letti benissimo. In caso contrario, rileggili. E sono convinto che se li leggessi non ti sbaglieresti, come ora.
    .
    Sbagli anche sulle intercettazioni: c’è una bella differenza tra l’ingaggiare un investigatore privato per capire se il proprio business è rovinato da agenti esterni che operano al di fuori della legge e del fair play e tra l’essere oggetto di indagini da parte della giustizia e ricorrere a telefoni con SIM straniere per cercare di non essere intercettato. Ed è la differenza tra vittime di un crimine e criminali, non so se mi spiego.
    E la cosa diventa comica nel momento in cui si scopre che i suddetti telefoni con le SIM anti-intercettazione erano in possesso *degli arbitri*. La domanda che è giusto porsi è: ma un uomo onesto, un uomo probo (trallallarallalarallallero) perché cavolo mai deve nascondere le sue conversazioni con gli arbitri (che peraltro un senso di sportività tenderebbe a sconsigliare)? E anche se un investigatore privato le intercetta? (cosa condannabilissima, beninteso, e mai dimostrata, finora)
    .
    Sbagli anche quando affermi che sto difendendo il falso in bilancio. Tutt’altro! Meno male che c’è una legge che lo punisce, anche se mi urta che la destra lo abbia depenalizzato.
    Sto solo dicendo che i falsi in bilancio non comprano le partite, non fischiano rigori inesistenti, non comprano gli arbitri, non pilotano i sorteggi, non mandano in nazionale giocatori a piacimento, non condizionano il mercato con un’agenzia che possiede il 40% della Serie A e così via. Se la società Ambrosiana Inter SpA ha compiuto del falso in bilancio, cavoli suoi: come sportivo non mi interessa.
    .
    Direi, invece, a proposito di doppia morale, che sollevare una questione extracalcistica e puramente finanziaria (e non rilevante in termini economici, giacché all’Inter i soldi non mancano di certo) come il falso in bilancio per tentare goffamente di costruire una linea difensiva basata sul “è un sistema malato, così fan tutti” (che poi è la scusa di tutti i corrotti e i corruttori, da tangentopoli in giù, ricordi?), è emblematico.
    .
    Insomma, l’Inter può falsificare tutti i bilanci dalla fondazione al 2050 e nulla di questo andrà a smentire il fatto che la juve è stata sorpresa a rubare i campionati (come dice la stampa, il più grosso caso di corruzione e frode sportiva nella storia del calcio italiano e mondiale) e per questo è stata (blandamente, a proposito di poteri forti) punita e per questo sta sull’anima a tutte le persone oneste e dotate di una morale, che seguono il calcio.

  • Doc says:

    Non voglio disturbare questo blog iconograficamente corretto (il toro, la sinistra, dalla parte dei deboli, bla, bla, bla), ma dopo aver letto questo post ed i relativi commenti è inevitabile per me fare alcune precisazioni.

    A KRS non dico nulla, perchè è totalmente derivativo e va a rimorchio del titolare del blog.

    @Suzuki: da dove cominciare?
    Magari dai paragoni totalmente campati per aria che hai proposto.
    Definisci la McLaren una squadra che da anni prova a vincere e viene regolarmente umiliata da un’altra squadra, legata alla Fiat, e che non riuscendoci imbroglia e prova a conquistare vittorie con ricorsi e cavilli: sbaglio o mi sembra esattamente quanto avvenuto in questi tra Inter (McLaren) e Juve (Ferrari)?
    Dici che c’era una gran voglia negli ambienti della Federazione di veder vincere la McLaren: sbaglio o è la stessa voglia che l’ambiente del calcio (media compresi)aveva di veder vincere l’Inter ?
    Dici che la Juventus avrebbe rubato le partite: sbaglio o nell’assurda sentenza della cosiddetta Calciopoli non viene citata nemmeno UNA partita della Juve come partita taroccata?
    Sbaglio o sono stati assolti praticamente tutti gli arbitri?
    Sbaglio o si è diffusa nella metà italia antijuventina questo assurdo convincimento in seguito alla demenziale sentenza assolutoria di condanna della premiata ditta Ruperto-Sandulli-Verdelli ?
    Sbaglio o stai difendendo l’Inter sulle intercettazioni e sulle investigazioni illecite, dimenticando che l’odiato Moggi aveva fatto esattamente lo stesso con la faccenda delle schede svizzere: sospettava di essere spiato illecitamente e si difendeva dalle intercettazioni della buonanima di Brindellone e colleghi.
    Altra cosa: dici che in fondo il falso in bilancio non è niente di grave. Sbaglio o a sinistra vi stracciavate tutti quanti le vesti quando dicevate che Berlusconi aveva depenalizzato il falso in bilancio ? Cos’è: il vecchio trucco della doppia morale ?

  • Krs says:

    Don’t worry!!! 🙂

    Io più che all’Inter penso a curarmi la bronchite,sai com’è… 🙂

    Saludos
    Krs

  • for those... says:

    Krs, non mi sono affatto offeso (e non ho nemmeno voluto offendere). La faccina l’ho messa! Rispondevo in maniera SCHERZOSA a suz che faceva notare che stavo finendo OT.
    E visto che mi ci tiri per i (pochi) capelli una precisazione: il tuo punto 1), se voleva essere diretto a me, parte da basi sbagliate: NON SONO JUVENTINO!

  • Krs says:

    Suzuki:
    Non vorrei dare addito a polemiche, ma il fatto di essere forte mediaticamente (il primo pilota di colore…) vogliam dire che non abbia avuto peso? Secondo me ce l’ha avuto eccome.

    Intendiamoci: non ho nulla contro la McLaren in sè, semmai mi piace poco veder quel che è diventata.

    Inoltre in un modo o nell’altro si sta inimicando un sacco di altri teams e l’anno prossimo ci sarà da ridere.

    @ For Those: non è necessario offendersi. Se pur di difendere l’indifendibile si passa al delirio bisogna accettarne le conseguenze 😉

    Saluti
    Krs

  • for those... says:

    chiudo l’OT che iniziano a spuntare post che sembrano quelli sul forum di http://www.gobbodimmerda.it! 🙂

  • Suzukimaruti says:

    Krs: beh la McLaren e’ ormai una barzelletta vivente di cattivo gusto, cattivo management, brutte persone, sportivita’ nulla, ecc.
    Tutto il paddock ne ride.
    E pensa che teoricamente l’anno prossimo le macchine dovrebbero correre con la centralina ECU uguale per tutti, prodotta dalla McLaren. Ovvio che i team si siano rifiutati.
    .
    Riguardo ad Hamilton, si’, hanno cercato di farlo vincere perche’ e’ inglese e perche’ guida un’auto che tecnicamente e’ inglese. D’altronde in UK stanno impazzendo dalla rabbia: e’ una vita che non vicono una mazza in F1 e il mercato li’ si sta ammosciando.
    .
    Ci hanno pesantemente provato, ma – nonostante gli aiuti FIA – alla fine la McLaren e’ riuscita lo stesso a fallire.
    E io godo come un cinghiale.

  • Krs says:

    Direi che questa è una summa definitiva.

    Fermo restando che sentir la Ferrari denigrato ancora adesso mi irrita alquanto.

    E lo stesso le difese a oltranza di McLaren & Hamilton.

    Una domanda: ma se col ricorso al massimo riusciranno a scucire i punti dalla classifica costruttori per Williams e Bmw non faranno la classica figura di M***a (oltre a inimicarsi gran parte del circus?)

    Ah già, inimicarsi.
    Qualcuno s’è chiesto perché l’altro ieri le altre scuderie avrebbero fuso i motori pur di non far passare Hamilton? Un trucco di Montezemolo? 🙂

    Krs

  • Krs says:

    >Purtroppo in Italia il crimine paga, perche’ alla fine di 12 anni di taroccamenti moggiani la juve ha pagato solo per 2. Alla fine l’investimento e’ stato positivo.

  • Suzukimaruti says:

    non sono certo qui a difendere l’Inter (anche perche’ il post e’ sulla Formula 1), ma azioni assolutamente scorrette come il falso in bilancio, un passaporto falso e l’utilizzo di investigatori privati non hanno nulla a che vedere con le partite taroccate, gli arbitri comprati, il 40% dei giocatori GEA compiacenti, i passaggi obbligatori in nazionale, ecc.
    .
    Lasciando da parte il falso in bilancio (per il quale se va bene l’Inter si becca giusto una multina) e attendendo che la questione del passaporto falso vada definitivamente in giudizio, mi sa che l’unico elemento scottante restano gli investigatori privati.
    .
    Investigatori che, per quanto mi riguarda, sono legittimi. L’Inter sospettava – a ragione – di essere presa per fessa da qualcuno che barava. Ha pensato bene di indagare e probabilmente questo ha aiutato il calcio a scoprire i furti e i maneggiamenti della juve e in minore quantita’ (ma ugualmente laidi) del Milan.
    .
    Insomma, tutte queste cose possono dare fastidio e probabilmente potranno fare stare l’Inter antipatica a qualcuno. Ma non sono azioni antisportive. Semmai sono azioni di cui risponde l’Inter come societa’ (nel senso di una societa’ per azioni).
    .
    Ma con gli investigatori privati non tarocchi un campionato (a meno che li fai giocare di nascosto :-))
    .
    Insomma, riassumendo, e’ inutile alzare un polverone su magagne dell’Inter che non hanno effetto sul campo.
    Poi, figuriamoci, se vogliono togliere gli scudetti all’Inter a me va benissimo visto che finirebbero alla Fiorentina, squadra per cui tifo (oltre a Toro e Genoa).
    .
    Ha ragione, invece, luca quando dice che i giocatori della juve erano piu’ forti. Il che, pero’, e’ un’aggravante a fronte dei ladrocini perpetrati da Moggi & c. Probabilmente senza taroccare le partite per piu’ di 10 anni sarebbero stati in grado di giocare al vertice tutti i campionati e magari ne avrebbero vinti alcuni.
    .
    Purtroppo in Italia il crimine paga, perche’ alla fine di 12 anni di taroccamenti moggiani la juve ha pagato solo per 2. Alla fine l’investimento e’ stato positivo.

  • Krs says:

    Alcune cose:

    1) Sentir dei gobbi che si attaccano alla storiella di passaporti e problemi di bilancio (che, a guardar bene,farebbero finire squalificato il 95 % del calcio professionistico) è quantomeno patetico.
    Niente da aggiungere.
    Il ridicolo si commenta da sé.
    Ah solo una cosa: il talento in casa Juve (specie negli ultimi anni) è apprezzato ben poco.
    Infatti non mi stupisce il dare in mano la squadra a Capello, uno ai cui ordini probabilmente Da Vinci e Michelangelo avrebbero fatto gli imbianchini o Piranesi Gaudì e Libeskind i capomastri.
    Chi ama il calcio deve ringraziare iddio Ibra abbia levato le tende…
    D’altronde chi ha come paladini difensori Tuttosport e Padovan si commenta da sé…

    2) Al tipo che diceva male di Schumacher e la Ferrari faccio notare che in quegli episodi da lui menzionati il team e/o il suo pilota, erano sempre stata squalificato/i.
    Oppure non erano scorrettezze (se non nella sua mente bacata) trattandosi le dinamiche di scuderia (leggi far passare un pilota piuttosto che un altro) pienamente legittime, a differenza di (per dirne una) infastidire il giro lanciato di un avversario facendola franca. Vero Sig.Pilota anglocaraibico?

    3) In nome del Politically Correct il Sig.Hamilton ha battuto sicuramente il record di vittorie per un esordiente, ma anche quello delle scorrettezze tutte perdonate. Prenderlo in quel posto all’ultimo GP è godimento per me, visto che si sentiva intoccabile.
    A meno qualcuno mi voglia negare sia stato il pilota più protetto e avvantaggiato in un patetico tentativo di vittoria che F1 ricordi in tempi recenti?

    Saluti
    Krs

  • luca says:

    Spero che ripetendo il concetto Suzuki capisca che quello che scrive sull’argomento rubare di qua rubare di là non sta in piedi. Tanto lo sanno tutti che è il suo modo per esorcizzare e dimenticare le tonnellate e tonnellate di drugia che ingoia da quando è nato.

  • for those... says:

    ma l’ha ripetuto tutte quelle volte o ti si è rotta la TV? 🙂
    SUZ, io sono fazioso sull’Inter quanto tu sulla Juve MA, se si dovevano giudicare comportamenti etici e/o sportivi, come nel caso del Milan dove non sono MAI stati dimostrati illeciti ma solo comportamenti ritenuti scorretti, allora lo scudetto non andava nemmeno all’Inter. Tra falsi in bilancio, passaporti falsi e pedinamenti non mi pare proprio possano ergersi a paladini dell’onestà sportiva. E sorvolo anche sulla sportività con cui hanno potuto liberamente saccheggiare il mercato italiano, assicurandosi anche le prossime 4/5 stagioni. (E quella faccia di merda di Mancini ha pure avuto il coraggio di dire che gli mancano giocatori. MAVADAVIAI…!!)

  • luca says:

    Christian Vieri, ai microfoni di Sky, torna sulla vicenda dei pedinamenti al tempo dell’Inter e attacca duramente la sua ex società: “Ci sono i legali che stanno lavorando e tanto alla fine verrà fuori la verità e quando verrà fuori tutti vedranno quello che hanno combinato. E’ uno schifo -racconta Vieri-, voi non sapete bene ancora quello che è successo. Io all’Inter penso di aver fatto solo bene, purtroppo non abbiamo vinto niente perchè gli altri erano più forti di noi. Gli altri erano più forti di noi. Gli altri erano più forti di noi. Gli altri erano più forti di noi. Gli altri erano più forti di noi. Gli altri erano più forti di noi. Gli altri erano più forti di noi. Gli altri erano più forti di noi. Gli altri erano più forti di noi. Gli altri erano più forti di noi. Gli altri erano più forti di noi.

  • Suzukimaruti says:

    adriano: per favore non diciamo eresie. La McLaren ha rubato, quindi è come la juve. E se fa ricorso, lo fa da ladra.
    L’Inter aveva tutte le ragioni per ottenere gli scudetti che la juve ha usurpato.

  • Basito says:

    Ti prego, commentami ‘sto articolo:
    http://www.timesonline.co.uk/tol/sport/formula_1/article2714400.ece
    alla faccia della sportività inglese!

  • adriano says:

    semmai la mclaren (che ha fatto ricorso e vuole un trofeo a tavolino) è l’inter della formula 1.

  • koetting says:

    sei sempre più divertente. consolati con l’onestà da record di inter e milan.
    ah, a proposito: ma la ferrari non era quella che faceva fermare uno dei piloti per far vincere l’altro? che barava sui pesi? che aveva un pilota tedesco che ne faceva di cotte e di crude senza mai essere penalizzato (con l’unica eccezione di quando tentò di ammazzare un avversario per non essere sorpassato e non perdere il mondiale)?
    allora direi di sì, che la ferrari con le tue amate squadre “oneste” ha proprio una bella parentela…
    occupati di altre cose di cui capisci qualcosina di più per favore…

  • Suzukimaruti says:

    pierone, bravo! 🙂

  • pierone says:

    lost. febbraio non arriverà mai troppo presto. (mi riferisco al titolo) (e non ho letto i commenti precedenti, nel caso l’avessero già detto, apologize for this)

  • Suzukimaruti says:

    nah, la Ferrari e’ una sorta di (paradossale) juve onesta.

  • Max says:

    Ma poi arrivano i giudici dell’Inter della situazione (chi saranno?) e mettono sotto inchiesta BMW e Williams per benzina irregolare, per far salire di posizione Hamilton e soffiare il titolo alla Ferrari.
    Scuciranno lo scudetto, ehm il titolo dalle maglie rosse?
    Altra domanda: se hai associato la Juventus alla McLaren è perché ti piacerebbe associare la Ferrari al Torino?
    What a dream! 😉

  • PANICO says:

    Non Wa fine classifica,” ma a fine gara del GP del Brasile. Scusate!
    E’ tardi anche per il sottoscritto!

  • PANICO says:

    Suz, ho letto sul sito Gazzetta che due monoposto di due team posizionatisi a fine classifica davanti ad Ahlmiton avrebbero impiegato benzina irregolare perchè a temperatura più bassa di quella prevista per regolamento. La Fia ha ufficializzato che è stata aperta una inchiesta. Se i piloti in oggeto venissero squalificati il titolo lo vincerebbe Halmiton che passerebbe nella classifica finale del Gp al quarto posto… sarebbe uno smacco terribile

  • Filippo says:

    dunque la Ferrari come l’inter?

  • Suzukimaruti says:

    in effetti lo era. e in effetti era meritatissimo.

  • Filippo says:

    “lo scudetto degli onesti” non era il cavallo di battaglia di Trochetti Prover… ops, Moratti? 🙂

What's this?

You are currently reading We are the good guys* at Suzukimaruti.

meta