Salviamo il salvabile (su YouTube) aka “perche’ Jon Spencer e’ dio”

September 13th, 2007 § 11 comments

E’ assolutamente difficile scrivere un post mentre hai l’adrenalina a tremila per questioni musicali.

La faccio breve: qui sotto trovate il video di una performance live della Jon Spencer Blues Explosion, trio che adoro smisuratamente da quando esistono (e pure da prima).

Il live e’ girato in una trasmissione francese e dura una decina di minuti ed e’ una delle cose piu’ rock’n’roll che mi sia capitato di provare in vita mia. Sto sudando.

Difficile “spiegare” il video (guardatelo: sono 10 minuti che vi possono cambiare la vita in meglio): in sostanza, Jon Spencer si fa prendere dal groove della sua stessa band e – non so come dirlo altrimenti – sclera, delira, straparla, si infoia, sembra spiritato. (Dategli giusto un minuto e 50 per “scaldarsi” e poi godetevi lo spettacolo dell’idea platonica di rock’n’roll).
Il tutto facendo le piu’ grandi pose e “smorfie rock’n’roll” della storia della musica (al suo livello ci sono giusto Mick Jagger e David Lee Roth, prima che finisse a fare il pompiere) e riuscendo nel miracolo di essere sempre – come e’ suo stile – fichissimo, a tempo e intonato; merito anche dei due che lo seguono, che sanno esattamente cosa fare e interpretano ogni suo ancheggiamento elvisiano (da manuale) come se fosse un direttore d’orchestra.

Tempo fa credo mi sia arrivato via blog un meme in cui mi si chiedeva di indicare che cosa fosse “rock” per me. Sono stato imbarazzato dall’eccesso di scelte possibili per mesi, evitando di partecipare (spero non si siano offesi i promotori).
Ora la risposta c’e’. Ed e’ ironico che venga da un gruppo che per il 90% dei suoi testi non fa altro che gridare “The Blues is Number 1!”

Preso bene dalle tante possibilita’ musicali di YouTube, ho deciso di aprire una pagina (che si chiama “SuzukimaruRti” e teoricamente conterrebbe un gioco di parole con la parola “urti”, ma mi piace pensarlo come un refuso)  in cui raccolgo un po- di cose videomusicali che mi piacerebbe “salvare”: una sorta di capsula di conservazione di cose che meritano di sopravvivere un po’ nel tempo.

Ovvio che non c’e’ nessuna pretesa di esaustivita’, non c’e’ un ordine razionale e bilanciato nelle scelte che faccio e le selezioni rispecchiano la variabilita’ umorale e il vagare disordinato del suo autore. Quindi risparmiatevi i commenti tipo “Ma non hai messo i Beatles!”, perche’ non c’e’ nessun intento enciclopedico e poi magari domani se mi gira li metto su.

L’idea e’ alimentare questa pagina giorno dopo giorno, con una certa regolarita’ (ma non troppa) in modo da avere una raccoltina di video musicali che a) mi piace rivedere/riascoltare b) esprime i miei gusti senza obbligarmi a spiegarli a parole c) propone quasi ogni giorno un pezzo nuovo con cui sollazzarsi o deprimersi d) magari fa conoscere in giro qualche musicista che merita e rischia di migliorarvi la giornata o gli ascolti (o l’esatto contrario, appena “salvo” qualche video deprimente)
Boh, mi sembra un’idea carina: una specie di raccolta di bookmark musicali a disposizione di tutti. Lo so che e’ meno “social” di Last Fm, ma qui ci sono le immagini ed e’ tutta un’altra cosa.

§ 11 Responses to Salviamo il salvabile (su YouTube) aka “perche’ Jon Spencer e’ dio”"

  • Francesco says:

    Ammazzachepalle…

  • Annarella says:

    Se fai un canale, Buddy Guy o qualche vecchietto del giro del Legend. 🙂
    Anzi se qualcuno va negli USA, ci vada al Legend. Si cacciano sui 15$, la band ha 80 anni e li dimostrano.
    Poi iniziano a fare “Star spangled banner” e voi iniziate a pensare che Jimi Hendrix suonava malino. 😉

  • cesibar says:

    tutta questa eccitazione da frocetti(con tutto il rispetto per i veri gay) per un deficiente che molti di voi forse non sanno cosa dice nelle sue canzoni/inglese/.se non fate gli snob delcazzo vedrete che nella tradizione musicale italiana ci
    sono cose migliori di queste porcherie.
    aripijateve!!!

  • regulus21 says:

    E non dimenticare Django Reinhardt 🙂

  • Suzukimaruti says:

    biz: e gia’ lo so, visto che dopo un’ora di suo concerto le pose iniziavano a starci un po’ sul gozzo. detto questo, 10 minuti come questi sono impareggiabili. non ne avrei retti 20, ma 10 sono perfetti. e lui e’ dio, non riesco a trovare una definizione migliore.

  • felice bisonte says:

    che noia sto jon spencer, sempre le solite menate…

  • pietroizzo says:

    pazzo, hai nei preferiti un video di Faust’O!!!
    Pensavo di conoscerlo solo io!

  • pietroizzo says:

    JS è fulminante l’gho visto dal vivo un paio di volte e l’avrei baciato in bocca! Comunque bella l’idea della raccolta youtube! Passerò a vedere spesso!

  • distretto71 says:

    Jon Spencer è dio, visnhu e maometto! Basta questo (e se passa dalle vostre parti andate a vederlo dal vivo… Imperdibile!)

  • onanrecords says:

    Straordinario video.
    E ottima idea.

What's this?

You are currently reading Salviamo il salvabile (su YouTube) aka “perche’ Jon Spencer e’ dio” at Suzukimaruti.

meta

%d bloggers like this: