No, la burocrazia no!

July 17th, 2007 § 16 comments

Mio dio quest’anno mi tocca rifare il passaporto. Anzi no, rinnovarlo. Anzi no, prorogarne la validità (che è stata portata da 5 a 10 anni).

Sono travolto dalla voglia di farlo: amo mettermi in coda in mezzo a gente sudata e con i piedi scoperti, maltrattato da qualche poliziotto o carabiniere e maltrattato dalle impiegate dell’ufficio Passaporti, l’ufficio per cui c’è sempre qualcosa in più da portare…

Il bello è che per la proroga ti chiedono di portare solo la domanda, che ci siamo scaricati qui a casa. Ma temo l’inghippo.

Sono certo che dopo 3 ore di coda scoprirò che vorranno un paio di fototessere che ovviamente non mi hanno segnalato di portare. Oppure che ci vorrà qualche oscura marca da bollo che – dio non voglia – non è venduta lì (basterebbe una passatina con il Bancomat o la Carta di Credito, ma suvvia!) e mi obbligherà a girare come un idiota per il centro città tra una tabaccheria e l’altra, contando che le avranno esaurite tutte.

Già siamo partiti col piede sbagliato, perché il sito della Polizia e del Comune dicono che la domanda può essere presentata- oltre che all’ufficio Passaporti – al Comando dei Carabinieri più vicino, ai Commissariati di Polizia o a certi uffici postali.

Uffici postali no grazie: c’è sempre coda, è pieno di anziani che vanno all’ufficio postale per stare lì (ma loro hanno i piedi coperti, almeno) e poi non mi fido delle Poste. Giammai.

La soluzione ideale sarebbe sata andare dai Carabinieri: sono a 2 passi da casa, il loro ufficio è sempre vuoto e il comandante della stazione vicino a casa è una persona intelligente e disponibile. Però abbiamo chiamato e ci hanno detto che non ne sanno niente.

Qualche giorno fa abbiamo chiamato il Commissariato di Polizia e ci hanno detto di andare all’ufficio Passaporti della Questura.
Insomma, lo Stato cerca di decentrare la domanda di passaporti e il sistema li ri-centralizza. E dio solo sa quanto è terribile l’ufficio passaporti d’estate, con gente puzzolente, spintonante, in panico perché la burocrazia non è in grado di darti un passaporto se non poche ore prima di partire, ecc.

Tutto ciò è semplicemente demenziale. Eppure lo dobbiamo fare. Vogliamo fare una cosa veramente di sinistra? Rivoltiamo il sistema burocratico italiano come un calzino: io voglio fare il passaporto online, averlo a casa in 3 giorni e non perdere ore e ore di lavoro per qualche bizantinismo impiegatizio.

Fino a quando la burocrazia sarà così kafkiana, saremo sempre un paese del terzo mondo.

§ 16 Responses to No, la burocrazia no!"

  • Suzukimaruti says:

    Cavoli, pure io mi aspettavo qualcosa di fantomatico, pieno di chip RFID e di codici nascosti. Poi ne ho visto uno e mi e’ preso il magone: ha le foto digitalizzate come sui libretti universitari piu’ recenti.
    Che poi mi devono spiegare quali sicurezze garantisce in piu’ rispetto a quello precedente. Anzi, a taroccare in photoshop una pagina di passaporto con la foto stampata sono capaci quasi tutti. Boh.

  • Copiascolla says:

    L’anno scorso mi è scaduto il passaporto ottico e l’ho rifatto elettronico (necessario per andare in USA, se no col passaporto ottico serve anche il visto).

    Ho dovuto rinunciare al viaggio, ho fatto 3 ore di coda in Questura a Verona per consegnare le pratiche e dopo 2 mesi ho fatto altre 3 ore di coda in Questura a Verona per ritirarle questo fantomatico passaporto elettronico.

    Mi aspettavo una tesserina magnetica, un microchip sottocutaneo o qualcosa di ipertecnologico, invece si tratta di un passaporto cartaceo pressoché identico a quello ottico, però con la mia faccia stampata in versione olografica sotto la seconda di copertina plastificata. Sono ancora esterrefatta.

  • Ma Suz, stai parlando di rinnovo o di proroga da 5 a 10 anni? Perchè io ho appena fatto (inizio luglio) una piccola coda per la seconda, portando appunto all’Ufficio Passaporti il modulo scaricato dal sito della Questura senza nessuna formalità particolare, e tra una settimana vado a riprendermelo (il passaporto). Capisco che anche 15-20 giorni siano un’assurdità per un timbro puramente formale, e 50 giorni per un rinnovo sembra follia, però è anche vero che luglio è un mese di casino massimo…

  • robbee says:

    Ho rinnovato il mio passaporto a giugno.
    Un consiglio. Vai in P.zza Cesare Augusto, all’ufficio passaporti. Puoi portare il modulo scaricato su internet o richiederne uno li`.
    Non c’e` bisogno della marca da bollo per presentare la domanda. Lo so per certo…io me l’ero dimenticata, presa dal panico ho abbandonato la coda e sono tornata il giorno successivo..allo sportello ho scoperto che non serviva.
    Anche le foto non servono.
    Le code, a quel tempo, erano lunghette ma non drammatiche. Un’oretta, un’oretta e mezza.
    Per il rinnovo in teoria ci vogliono 40-50 gg. A quanto pare se la sbrigano in 30 (parola di carabiniere alla porta..). Non lo so, io ero raccomandata e ci hanno messo una settimana! (perdonatemi…potevo rimanere in Italia 10 gg)
    E poi, per il rinnovo, devono solo mettere un timbro!
    In bocca al lupo..

  • martaccia says:

    l’anno scorso la faccenda dei 50gg (che poi è tutta e SOLO colpa del passaporto elettronico, che serve SOLO per entrare senza visto negli USA) rovinò le vacanze anche a me: due anni fa (con tutto che sto a roma) in 20 giorni a mia madre era arrivato, e mi ero regolata – ahimé – di conseguenza.
    speravo che almeno per quest’anno avessero accelerato, e invece…
    ps.: io l’anno scorso la richiesta la feci la prima settimana di MAGGIO perché avevo delle scadenze a fine mese…

  • Suzukimaruti says:

    Infatti sono andato lì, ho fatto una coda lunga (non quella di Anderson) e mi hanno detto che prima di 50 giorni non ho speranze di vedere il passaporto.
    .
    Il che significa dire addio alla mia vacanzina in Africa orientale. E significa anche essere obbligati a stare sul Mediterraneo nei pochi paesi in cui entri con la carta d’identità. (se mi gira vado in Martinica, visto che tecnicamente è Europa).
    .
    Niente contro il mediterraneo, ma ad agosto è tutto strapieno, stracaro e soprattutto tempestato di tamarri italiani coi pantaloni a pinocchietto, la maglia senza maniche, gli occhiali monolente e il marsupio. E parlano tutti forte. Uffa.

  • Ma no dai cerca di pensare positivo… magari vai lì che son già tutti in ferie (impiegati dell’ufficio passaporti compresi) e ti sbrighi subito!!!

  • Suzukimaruti says:

    Siamo matti: 50 giorni di attesa per un passaporto. E pensare che ero andato a farlo con un mese abbondante di anticipo.
    Meno male che non avevo prenotato.
    Ora scateno l’inferno: domani chiamo le associazioni di consumatori, contatto l’associazione tour operator (questa storia li danneggia) e calpesto almeno 4 aiuole.

  • SonoUnEkidna says:

    nessuna fototessera ma l’impiegato ti dice: ha fatto male a fissare le ferie prima di rinnovare il passaporto, è come comprare la macchina prima di avere la patente 🙂

  • A X E L L says:

    se mi chiedevi ti davo una dritta… Carabinieri di via S.Secondo. non c’è nessuno e sono bravissimi…
    (ah, devi portare la licenza elementare)

  • d'inverno è meglio says:

    Io l’ho rinnovato anche 2 anni fa. porti il vecchio passaporto e compili il modulo che ti danno.
    Torni quando ti dicono loro (dipende 15 giorni:1 mese) e lo ritiri allo sportello. io in totale ho fatto due code per un totale di 25 minuti.

    p.s. se non vuoi fare le code estive il passaporto lo puoi rinnovare anche in primavera…se non sbaglio i documenti con scadenza si possono rinnovare a partire da 180 prima della scadenza.

  • raccoss says:

    Suzu-snob.

    Sapesse, signova Contessa, che noia le code pev i passapovti, con tutti quei capvoni puzzolenti in coda…

    😀

  • garethjax says:

    Spero che tu non abbia fretta. Ci vogliono circa 42 giorni per avere il passaporto, sopratutto come nel mio caso che l’ho rifatto l’anno scorso, non era piu’ valido quest’anno, per cui ho dovuto rifarlo daccapo. Viva la Burocrazia.
    http://www.garethjax.net/2007/50-giorni-dopo/
    L’ho riavuto il 12 luglio.
    http://www.fungrouptravel.com/2007/the-passport-at-last/

  • Annarella says:

    L’ho rinnovato due anni fa. Portato al commissariato, nessuna foto ne’ altro necessario, solo la compilazione del modulo.
    Restituito dopo 15 gg. La revisione era stata fatta in 2 giorni ma nessuno aveva pensato di dirlo.
    Con allegata lettera aziendale che spergiurava che ne avrei avuto bisogno prima, il rinnovo avveniva in 3 giorni (consegna inclusa).
    Aaarg!

  • Stefano says:

    assolutamente d’accordo sulla tua desolante conclusione. anzi, prima ancora, forse, dovremmo prendere atto DI ESSERE un paese del terzo mondo. solo che geograficamente collocato in posizione più favorevole. il che, è evidente, è un’aggravante.

  • pietroizzo says:

    GRANDE!!! Rivoluzione digitale! 😀

What's this?

You are currently reading No, la burocrazia no! at Suzukimaruti.

meta

%d bloggers like this: