Dopo il pesce martello, il pesce boomerang

April 1st, 2007 § 15 comments

Ok, ho partecipato pure io al pesce d’aprile collettivo via blog. La sostanza era questa: se uno si connetteva ad uno dei blog coinvolti, come per magia veniva rediretto verso altri lidi, con dinamiche che tuttora mi sono poco chiare.

Pare che complessivamente lo scherzo sia riuscito: si segnalano decine di blogger invasi dai messaggi preoccupati dei lettori “aiuto, ti hanno hackerato il blog”, “la blogosfera è impazzita”, “non dovevo essere qui”.

Ecco, i casi sono due: o i lettori di questo blog sono più intelligenti (o meno allarmisti) degli altri o lo scherzo, almeno qui, non è affatto riuscito. Già, da queste parti non è arrivato nemmeno un messaggio preoccupato, manco una domandina, niente.

Alla fine se fai uno scherzo, prepari il trappolone e nessuno ci casca, quello che fa la figura del pirla, appostato per ore dietro l’angolo in attesa di una vittima che non arriva mai, sei tu.

Quindi grazie mille, cari lettori di questo blog: mi avete fatto un ottimo pesce d’aprile, ci sono cascato come una pera matura e così imparo. Volevo fare quello che gabba il prossimo e nessuno ci è cascato (o fate finta bene).

E pensare che mi ero preparato mentalmente un bel post parascientifico sulla rottura del continuum spaziale della blogosfera, sulla presenza di wormhole che collegano involontariamente punti non confinanti, ecc. Il tutto con ampie citazioni di Stephen Hawking e di Star Trek e una spolveratina di geometrie non euclidee che fa tanto tecno-mistica moderna. Vabbè.

§ 15 Responses to Dopo il pesce martello, il pesce boomerang"

  • fish'n'chips says:

    in effetti. si capiva. anche perchè, com’è ovvio, quasi tutti si legge più di un blog.
    un piccolo appunto: la rete di collegamenti era piuttosto estesa, ma principalmente si privano sempre i soliti tre o quattro blog. anche qui, credo, qualcuno ti ha fatto un pesce. 🙂

  • stranigiorni says:

    il primo aprile non ho acceso il computer.

    aprendo però ‘post office’ di Bukowski mi sono ritrovato a leggere Moccia

  • gky says:

    Non è che sia poi questo gran che, come scherzo, veh.
    E’ più divertente mettere su un post con un link che dice “Oggi faccio come ha fatto lui”. Il link porta all’identico post di un altro che a sua volta punta a quello di un’altro che a sua volta…
    Non vorrei dilungarmi oltre, ma spero che l’esempio sia chiaro 🙂
    Poi si vede dove finiscono i commenti e da questo non si deduce nulla.

  • stefigno says:

    lo scherzo è piaciuto e molto più semplicemente ci sono cascato come un pera… 😉

  • delio says:

    suz, posso dirtelo sinceramente? a me è embrata una minchiata incredibilmente autoreferenziale, soooo 2003. l’articolo (!) di puntoinformatico a riguardo è stato il degno coronamento. tra l’altro, macchianera è tipo la 43esima volta che finge di essere hackerato e si ammazza di risate da solo mentre tutti attorno guardano perplessi.
    con affetto, eh.

  • emauff says:

    no, lo scherzo era bello davvero, è anche riuscito, carino, sì…
    ma noi siamo troppo sopra la media per queste cazzate, dovresti solo esserne fiera!

    ciao fulvia

    🙂

  • Giovy says:

    NON cliccate sul link postato da Thom! Io vi ho avvisato! E’ solo un cretino che non ha niente da fare questa mattina.

  • ia-ca says:

    No,non buttarti così giù,non hai fatto la figura del pirla neanche un pò!Forse è vero:siamo più intelligenti e meno allarmisti degli altri!Comunque,se la cosa può consolarti,il tuo è stato l’unico pesce d’aprile in asssoluto in cui mi sono imbattuta ieri(per il resto zero,neanche una telefonatina di burla,uno scherzetto allo scoccare della nezzanotte,nada de nada)ed è stato un sollievo!Tutti seri,tutti superiori(anche Wittgenstein a cui voglio tanto bene):che palle!

  • Thom says:

    Io da Linux non venivo reindirizzato da nessuna parte e vedevo solo delle immagini oscene, si vede che qualcosa è andato storto.

  • Federico says:

    però ti ha procurato pubblicità occulta:
    http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1943187

  • Raffaele says:

    sono arrivato qui provenienza fulvia leopardi, ma avevo già capito lo scherzo da vecchio informatico. Mi ha fatto piacere leggerti e ti ho linkato

  • raccoss says:

    Sono stato redirectato verso un blog in cui spiegavano lo scherzo.

  • Carlito says:

    Mah, personalmente l’ho sgamato subito come scherzo…se era una cosa da “sgamare” vè! Bene o male i blog che hanno “aderito” sono pagine che tra di loro si leggono e si intersecano…E poi mi sembra difficile che il vignettista hackeri inkiostro e così via… 🙁
    e poi…un po’ autorefenziale come scherzo no? 😀

  • degra says:

    Per contro, oggi il mio blog ha deciso di smettere di funzionare e l’ha fatto lui stesso a me il pesce d’aprile… 😛
    Però continua a non funzionare anche dopo mezzanotte…

  • Axell says:

    I tuoi lettori sono in stile vecchio partito comunista. Leggono e non parlano, accettano le tue mosse. 🙂

What's this?

You are currently reading Dopo il pesce martello, il pesce boomerang at Suzukimaruti.

meta