Skype sugli smartphone Nokia: cosa combina Skype?

December 29th, 2006 § 15 comments

L’attesa di Skype per Nokia E61 (per chi non lo sapesse: lo smartphone che dovete per forza avere per non fare la figura dei parvenu ai vari Barcamp…) è ormai una sorta di barzelletta del mondo tecnologico. Insomma, è stato annunciato praticamente in contemporanea all’uscita dal cellulare (in verità non esistono annunci ufficiali, ma è sempre stato “nell’aria”).

D’altronde l’E61 si presta: è dotato di connettività Wi-Fi, funziona a meraviglia (anche se non centra molto tecnologicamente con Skype, ma fa capire la sua filosofia come prodotto) con numerosi servizi VoIP basati su SIP e, insomma, sembra proprio il primo prodotto destinato a far convergere VoIP mobile e telefonia cellulare.

Bene, addavenì Skype: lo attendiamo con ansia da tempo e lui non arriva.
Qualcosa, tuttavia, si muove. Un rappresentante autorevole di Skype Italia – ad un convegno ricco di blogger qui a Torino – di recente ha confermato che è in arrivo, ma intanto siamo ancora qui ad aspettare. Giravano voci sui forum che arrivasse per Natale, ma è passato e nisba.

Poi di colpo scopriamo che Skype per Symbian Series 60 3rd Edition (cioè il sistema operativo di alcuni cellulari Nokia, tra cui la serie E, ma anche l’N80) c’è, funziona, lo usa un bel po’ di gente e pare che vada decisamente bene. Peccato che lo possano usare solo i clienti di un particolare piano telefonico di 3 UK (sì, quelli degli spot con la Gregoraci e con Paris Hilton a cui è moralmente vietato dare soldi proprio per causa delle suddette pubblicità), che riescono ad usarlo su un Nokia N73.

Ovviamente qualcuno si è procurato il software (lo si trova molto facilmente) e questo si installa che è un piacere sull’E61. Peccato che sia bloccato, cioè non funziona.

Qui trovate pure un po’ di screenshot di Skype che gira sull’E61.

Ovviamente c’è una strategia dietro ed è uno dei motivi per cui mi potrei imbestialire. Finora Skype ha lavorato per conto proprio, con un rapporto diretto con gli utenti, senza reverenze nei confronti delle compagnie telefoniche (che hanno solo da rimetterci).

Il fatto che Skype – che finora è stato un software gratuito, disponibile per tutti e liberamente distribuibile – nella sua versione mobile tardi ad arrivare (o rischi di non arrivare del tutto) perché l’azienda che lo produce si è accordata con gli operatori della telefonia mobile mi sembra una presa in giro enorme. Anzi, un tradimento.

Cioè, è palese che Skype possa servire agli utenti mobili per tagliare i costi di comunicazione e metterla in quel posto alle compagnie telefoniche, che fanno il buono e il cattivo tempo, non hanno una concorrenza reale (la mia impressione è che facciano cartello, ma come dimostrarlo?) e prosperano con i nostri soldi (lo dico da cliente TIM Business da più di 500 euro a bolletta). Ed è un principio che finora è andato bene, se si è trattato di fare concorrenza alla telefonia fissa tradizionale.

E ora sul mercato mobile cosa cambia? Perché Skype si allea proprio con le aziende che – commercialmente – dovrebbe “aggredire”, il tutto a scapito degli utenti? Che vantaggio ne traiamo noi consumatori?

Scusatemi, ma se le cose stanno così (mi auguro di no e spero presto di potermi scaricare Skype liberamente sul mio E61) mi sento preso in giro. Anche perché in Skype io – e pare milioni di altri utenti – ho riposto un po’ di fiducia, sia tecnologica che “filosofica”.

Cioè io in Skype vedevo una placida rivoluzione contro quelli che chiamo i “monopoli infrastrutturali”, cioè gli operatori telefonici, usando la potenza, la neutralità e il libero accesso di quella infrastruttura condivisa che chiamiamo Internet. Una rivoluzione che ha un bel suo modello di business completamente gratuito online e che  produce utili nel momento in cui rende interoperabili telefonicamente il Web e le reti telefoniche.

Se la rivoluzione del VoIP mobile di Skype significa far guadagnare gli operatori telefonici usando il Wi-Fi dei privati e la Rete come veicolo per le chiamate, a fronte di sconti trascurabili, allora è un pacco. E se Skype mobile deve arrivare portato in dono da Megan Gale o da Cristian De Sica, allora se lo tengano.

Se, invece, Skype si ravvede e distribuisce il suo client per smartphone Nokia senza limitazioni (cioè, io voglio poter chiamare gratis gli altri utenti Skype col mio E61 via Wi-Fi!), allora come non detto: tutto va bene e lunga vita a Skype.

Devo anche dire – a tutela di Skype – che finora il suo modello è stato virtuoso anche nel settore mobile: i client per Windows Mobile (più l’inutile client non-Wi-Fi per Nokia 6682), per dire, funzionano liberamente senza appalti alle compagnie telefoniche. Però lì i numeri in ballo sono proprio piccolini, mentre nel caso di Nokia si ha a che fare con una base utenti senza pari al mondo.

Però fatecelo sapere in tempo. E sbrigatevi, perché prima o poi qualcuno produce un client non ufficiale e rischiamo di usarlo mooolto largamente.

§ 15 Responses to Skype sugli smartphone Nokia: cosa combina Skype?"

  • antonio says:

    bravo, acciderboli
    tienici aggiornato che io solo a te credo, d’ora in poi 🙂
    (ovviamente mi son regalato l’e61 per natale) 🙂

  • paul says:

    Non ti ringrazierò mai abbastanza per avermi consigliato l’e61, anche se a malincuore ho dovuto abbandonare il mio amato treo. Piuttosto: per utilizzare skype ci sono programmi ponte (gratuiti) come soonr: io lo utilizzo solo per recuperare i file da remoto (è di una facilità imbarazzante), ma mi dicono che, come soluzione tampone, sia eccellente, per quanto magari macchinosa.

    ps: non sai mica consigliarmi un buon client msn per e61 che funzioni decentemente?
    grazie e buone Feste.

  • metroguida says:

    Il fatto che Skype abbia preso dei soldi sottobanco per ritardare l’uscita del suo software sui telefonini non è del tutto esatto. A tutt’ora risulta una versione di Skype per i possessori di smartphone che montano il sstema operativo Windows Mobile. Il fatto che sono pochi i terminali che usano WinMob (nessun Nokia, che io sappia) è un altro discorso.

  • Pietro says:

    Pardon è il browser del mio e60 che si era perso qualcosa in giro. A mio parere quello che temi non succederà.. 3 non farà pagare il traffico Wifi, al massimo si pagherà qualcosa in più sulle chiamate Skypeout via umts. L’offerta Xseries è anzi piuttosto innovativa comprendendo in una flat l’accesso a servizi mobile di terzi come skype o orb.

  • Pietro says:

    Scusa suzuki ma dov’è finito il mio commento?

  • Suzukimaruti says:

    Pepe Carvalho: lo so bene che Skype non è la Caritas, anzi. Ma quello che metto in discussione è proprio una loro scelta di business.
    Finora Skype guadagna con le chiamate tra Skype e le linee telefoniche “normali”. Se cambia il modello di business, come utente mi riservo di valutarne l’utilità ed eventualmente lo critico.
    .
    E se Skype si vende alle compagnie telefoniche, noi utenti ci rimettiamo.
    Immaginiamoci il modello: se Skype appalta il suo software alla 3, per dire, capita questo: la 3 ci fa pagare le telefonate che sfruttano il wi-fi di casa nostra o dei nostri uffici (che è nostro ed è privato e le cui infrastrutture sono pagate da noi) e poi la banda Internet (che già paghiamo con gli abbonamenti).
    .
    Cioè, tradotto in termini pratici, ci farebbero pagare telefonate su una rete gratuita e non di loro proprietà, insomma ci fanno pagare il pedaggio nel giardino di casa nostra!
    .
    Questo è il principio per cui le chiamate via Internet tra utenti online non si pagano, cioè perché non c’è nessun operatore che usa e mantiene un’infrastruttura. Anzi, non c’è affatto operatore, essendo p2p.
    .
    E se qualcuno le fa pagare, per quanto mi riguarda, mi prende in giro: non pago 2 volte le cose. E il wi-fi e la banda li ho già pagati.
    .
    Piuttosto ci vendano il software: in quel caso sarebbe un prodotto che *abilita* un uso diverso di cose che già possiedo e che ho già pagato, quindi è pienamente nell’ordine delle cose pagare per acquistarlo.
    .
    Ma tariffarmi il traffico vocale che faccio sulla MIA rete, assolutamente no.

  • estragon says:

    Vorrei che intervenisse il sign. Country Manager di skype Italia che tanto ci ha fatto emozionare dandoci la notizia dell’imminente arrivo della versione per Simbyan alla suddetta conferenza.
    Se questa storia prende sto andazzo, qui più di un blogger rischia di fare cattiva pubblicità, quindi meglio che si facciano vivi al più presto. Ci siamo abbastanza stancati di essere presi in giro.
    Io ho già fatto l’account con noverca che funziona perfettamente con i nokia senza dover installare alcuna applicazione, quindi ancora più leggero perchè sfrutta simbyan stesso

  • Pietro says:

    Quello che gira sui Nokia N73 di 3 UK non è esattamente Skype: è iSkoot, un software che consente di chiamare utenti Skype dal cellulare, ma che non sfrutta la rete UMTS o WiFi per le chiamate. Quando fate partire una chiamata Skype, iSkoot avvia una normale telefonata GSM al suo gateway che vi mette in contatto con l’utente. iSkoot ha stretto un accordo con 3 (H3G) che lo preinstallerà sui telefoni X-Series (l’N73 e un Sony Ericcson) e che non farà pagare le chiamate al gateway… risultato: chiamate Skype-to-Skype gratuite, ma niente Skypeout.

    Ne ho parlato in dettaglio qui:
    http://www.voipblog.it/2006/11/18/non-c-skype-for-symbian-nel-pacchetto-di-3-e-iskoot/

    Come scrivi Skype continua a ritardare il SUO client per cellulari Symbian, probabilmente arriverà prima Fring (www.fring.com) che ha un client compatibile con Skype e GTalk, usa WiFi o UMTS ed uscirà per i Symbian 3rd edition probabilmente a gennaio (sto provando la beta in questi giorni…)

  • Matteo says:

    suzuki come le canti tu, nessuno mai. che il divino ti mantenga in forma per l’eternità: MASTODONTICO! (tipo pagella di p. ziliani a controcampo).

  • garethjax says:

    Tra l’altro, l’hai visto questo ?
    http://www.fring.com/about/what_is.asp

  • garethjax says:

    ..senza dimenticare che skype è di Ebay già dall’anno scorso… qual’è il modello di business di skype ?
    I servizi aggiuntivi secondo me per ora non fatturano abbastanza e sulle telefonate voip gratuite non prende un cappero marinato.
    Quindi se delle compagnie gli danno un corposo assegno per avere in esclusiva una killer application… beh… io non lo rifiuterei.

  • Axell says:

    Esistono già altri client, solo che sono privi di utenti.

    Skype ha preso semplicemente qualche milionata per star tranquillo ancora un po’ di mesi… Alla faccia della rivoluzione post monopoli.

  • Pepe Carvalho says:

    un solo veloce commento: Skype non e’ un programma che fa “beneficenza”, nonostante sia gratuito.
    Infatti qche mese fa c’è stata una polemica perche’ certe funzioni (mi sembra; teleconferenza con piu’ di n persone) funzionavano solo se il tuo PC era Intel; se il processore era di marca diversa, nada!
    Infatti Skype e’ un protocollo proprietario, il cui segreto e’ tenuto ben stretto.
    Insomma, stiamo parlando di una societa’ profit, che ha avuto pero’ una mirabile intuizione innovativa, che ci permette di risparmiare molti soldi sullla bolletta.

  • Suzukimaruti says:

    beh, l’e&1 va col wi-fi, quindi non c’è problema
    .
    in ogni caso funziona anche con la connessione UMTS, ma – a meno che uno non abbia un piano traffico illimitato – non ne vedo il punto: tanto vale telefonarsi normalmente.
    .
    Col wi-fi, invece, è gratis! 🙂

  • degra says:

    ma il VoIP su cellulare come funziona? cioè usa la connessione GPRS/UMTS o altro?

What's this?

You are currently reading Skype sugli smartphone Nokia: cosa combina Skype? at Suzukimaruti.

meta