Zune: l’inutilità del wireless

October 2nd, 2006 § 5 comments

Sono io ad essere ultra-esigente o sono le case produttrici a buttare alle ortiche i prodotti, le tecnologie, le idee? Mi spiego: non comprerò mai uno Zune, ma l’idea della larga diffusione di un dispositivo tascabile wireless mi incuriosiva, perché avrebbe potuto essere il primo strumento di accesso alla connettività Wi-Fi per un’utenza di massa. E, come molti possono testimoniare, avere accesso alla Rete broadband in mobilità è una cosa che ti cambia in meglio la vita, oltre ad aprire mille prospettive tecnologiche interessanti.

Beh, la notizia di oggi è che a quanto pare Microsoft doterà gli Zune di connettività Wi-Fi e poi praticamente ne impedirà qualsiasi uso avanzato. Come sempre queste notizie sono trapelate da qualche impiegato “traditore”, che ha fatto venire fuori che lo Zune avrà sì il Wi-Fi, ma potrà praticamente essere usato solo per condividere le canzoni con altri Zune (al massimo 3, per una durata di 3 giorni…) e per condividere immagini tra Zune (queste, almeno, senza limiti assurdi o DRM).

Tutto questo significa che con lo Zune non si potrà accedere ad Internet, non sarà possibile acquistare via wireless i brani dall’imminente negozio online di Microsoft, non sarà possibile navigare in nessun modo e – cosa ancora più triste – non sarà possibile sincronizzare lo Zune col computer via Wi-Fi.
Insomma, per quanto ne so potevano dotare lo Zune di una misera luce Bluetooth 2.0 con EDR, che avrebbe gestito senza problema la banda dei 3 micragnosi file che è concesso condividere, avrebbe avuto un raggio accettabile e avrebbe magari concesso l’uso di cuffie stereo wireless (su cui ha praticamente l’esclusiva Nokia, coi nuovi music-phone).

In questo modo si sarebbero evitate inutili illusioni, sproloqui sull’innovatività del lettore mp3 portatile wireless e così via.

Visto che lo Zune non manca di potenza di processore, cosa gli costava integrare un browser, contando che Microsoft dispone di un accettabile browser mobile che gira sulla stessa piattaforma? Davvero, non capisco: vogliono farsi del male, o forse hanno una concezione pessima del consumatore, considerato una specie di idiota pasticcione che è meglio che stia lontano dalla Rete più che può, perché tanto si riduce a navigare sui siti porno, prendere virus e ovviamente piratare il piratabile.

Certo è che per la Microsoft è uno spreco: buttano soldi per integrare il Wi-Fi in un prodotto (su cui puntano molto) e di fatto non usarlo. Ma chi glielo fa fare?

§ 5 Responses to Zune: l’inutilità del wireless"

  • giomini says:

    la prima volta che lessi di zune (anche se sono anti-ms) avevo pensato: questo è stato un bel colpo, visto che ha anche il wireless. ora vengo a sapere che ha tutte queste limitazioni, e penso proprio che è un altro sistema per levare soldi alla gente, visto anche il prezzo di ogni accessorio aggiuntivo che non è per niente economico!

  • djdona says:

    come volevasi dimostrare, figurati se fanno scambiare i files gratis fra utenti…

  • danix says:

    Penso che l’introduzione del Wi-Fi (giustamente come hai detto tu solamente di facciata) avesse il compito di attirare l’attenzione sul prodotto di casa Microsoft arrivato quando ormai una grande fetta di mercato se l’era già presa la Apple con l’iPod. Serviva qualcosa da contrapporre al “marchio” della mela che tira tanto e così si è pensato al Wi-Fi. Soltanto che non si è pensato alla “consistenza” dell’innovazione, ma piuttosto alla facciata. E non so quanto mercato possa realmente togliere la Microsoft alla Apple con questa mossa.

  • Suzukimaruti says:

    Sì, ma ora dovresti intervenire A FAVORE della Microsoft, sennò non vale! 🙂

  • distretto71 says:

    Microsoft… basta la parola! Solo perché se no sembra che ti si commenti solo quando parli male della Apple. 😉

What's this?

You are currently reading Zune: l’inutilità del wireless at Suzukimaruti.

meta

%d bloggers like this: