Adieu, Giorgio

August 11th, 2006 § 8 comments

La vita ogni tanto è odiosa. Apro Toronews per godermi garrulo le notizie sul mercato del Toro e scopro con molto dolore che Giorgio Borri ci ha lasciati e che il mondo dovrà fare a meno della sua intelligenza.

Al mio concittadino signor Frittole non mi legava solo una comune identità blogger, ma mille fili, magari insignificanti, ma per entrambi importanti: la comune passione per la musica, l’essere dello stesso quartiere, l’hobby di fare la radio (per di più – sebbene in tempi diversi – con lo stesso compare, cioè brother Giorgio Valletta, con cui ci siamo depressi stamattina), vari amici in comune (la famiglia degli indiebloggers, i Groovers, un po’ di gente a Tuttosport, il “giro” dei dj radiofonici torinesi, perfino mia mamma, che l’aveva conosciuto per puro caso – sembra incredibile – su Napster anni fa, dopo un reciproco scambio di mp3 dei Dirty Three, ecc.), una certa curiosità per lo sport (che nel suo caso è diventata un mestiere).

Alla fine senti che se n’è andato “uno di noi”, anche se non sai bene definire i contorni di quel “noi”. E ci stai male.

Amico Frittole, prometto che questa sera – dovessi mettere sottosopra l’isolaccia greca in cui mi trovo – scovo una birra australiana e brindo alla tua memoria!

§ 8 Responses to Adieu, Giorgio"

  • Park says:

    I+have+been+looking+for+

  • umbi says:

    ciao, ho postato or ora.
    ciao MC Pes! mi hai chiamato, vedo.
    te vojo bbene.

  • Suzukimaruti says:

    per umbi e salvatore pes: siete stati sul blog di Giorgio a scrivere un adieu ufficiale?

    http://frittole.splinder.com

  • mcpes says:

    xche’ era un grande … xche’ quando lo chiamavi all’ultimo momento era sempre disponibile a coprire qualsiasi buco che si era creato in radio, xche’ gli ho sempre invidiato il viaggio in australia, insomma x un mucchio di cose
    ciao Giorgio
    Salvatore

  • Suzukimaruti says:

    umbi, ci conosciamo per interposta persona (io sono Enrico Sola), cioè il buon Salvatore Pes. Pure io sono un ex RTP (ma più che altro un ex-Flash):-(

  • umbi says:

    ehhh, così. tanti pezzi che si staccano. come da un grosso iceberg, che freddo, quest’estate. quando penso a lui mi viene in mente “agosto” dei perturbazione. non credevo che questa cosa mi colpisse così tanto. forse perchè rappresenta un pezzo di vita giovane anche mia. forse perchè mi ricorda anche andrea bragagnolo.
    forse.
    ehi, ma tu sai chi sono io, epperò io non so chi sei tu.
    ?

  • Suzukimaruti says:

    umberto (luciani, ovviamente: che bello leggerti qui): spiace tantissimo pure a me. E mi spiace che un pezzo di quel mondo (per esempio RTP) non ci sia più… 🙁

  • umbi says:

    stavo facendo una ricerca su google perchè mi era venuto in mente il Borri -io già sapevo, me l’ha detto un amico il giorno dopo, ed ero andato a comprare tuttosport e già c’era tutto, le foto e quel nbell’articolo che Giorgio aveva scritto sul radfi in Mongolia-
    e insomma ho trovato questo blog, e boh…checcazzo…insomma la gente dovrebbe continuare a parlare degli Hoodoo Gurus, come facemmo l’ultima volta che l’ho sentito, un paio di mesi fa. e non morire così.
    a casa sua ci sarà anora una foto che facemmo insieme quella volta che mi portò a fare hydrospeed sul Sesia. che figata.
    e poi quella volta di dieci anni fa che aveva appena subito un’operazione -sembrava tutto risolto- e io avevo sbattuto la testa nel torneo acli e mi era venuto a trovare al CTO ospedale con l’album e le figurine panini dicendomi che quello ormai era l’unico tipo di calcio che potevo praticare…
    era bello fare RTP nel sottotetto in via Barbaroux.
    e scontrarsi sui campetti scalcinati di periferia del torneo acli. real taquinos-cicuta, prima, e poi real taquinos-tuttosport.
    checcazzo. un altro pezzo della mia torino bella che si stacca.
    mi dispiace non avergli parlato più.

    LuPapa

What's this?

You are currently reading Adieu, Giorgio at Suzukimaruti.

meta