Stile juventus: ieri come la mafia, oggi come la camorra

May 14th, 2006 § 21 comments

Credo non sia un caso il fatto che sulla juve indaghi un Pubblico Ministero anti-camorra.

E per di più il PM rivela che già lo scudetto del 1999-2000 (quello rubato all’ultima giornata con il goal annullato al Parma da De Santis) era stato deciso a tavolino: ci sono intercettazioni chiare e incontrovertibili a questo proposito.

Da quanti anni va avanti questo malaffare? Da quanti anni i signori in bianconero ci prendono per il sedere? Da quanti anni il campionato di calcio italiano è una farsa?

 

In questo momento, poche centinaia di idioti nella mia città stanno festeggiando in piazza uno scudetto che è stato – come molti altri – rubato. Mi chiedo con che faccia un individuo dotato di cervello possa decidere di festeggiare oggi. Io mi vergognerei per un paio di decenni almeno. Non c’è limite all’abominio umano.

§ 21 Responses to Stile juventus: ieri come la mafia, oggi come la camorra"

  • degra says:

    sì, tanto lo scandalo del calcio sarà sicuramente usato come scusa per l’ennesima figuraccia che faremo ai mondiali. L’altra volta c’era l’arbitro Moreno, agli europei le scarpe strette: siamo il paese delle scuse… 😛

  • Qui si sta meditando di boicottare pure i mondiali. Certo, non saranno tutti colpevoli, ma colpire nel mucchio, ogni tanto, non fa male.
    Il mondo del calcio ha bisogno di darsi una sana regolata.

  • marco.inge says:

    Il tutto mi sembra un bell’esempio di Analfabetismo Etico, come dice Michele Serra.
    Le cui radici sono pre-calcistiche.
    Scandalo Moggi. Scandalo Juventus. Scandalo del calcio.
    Scandalo di un’Italia scandalosa, che non e’ piu’ in grado di darsi una regolata…
    Nel senso di darsi delle regole, di condividerle, di farne l’habitus mentale prima e comportamentale poi, a cui uniformarsi naturaliter.
    Non perche’ ci sono regole scritte (sportive, penali) e sanzioni ad esse associate.
    Ma semplicemente perche’ e’ naturale e normale comportarsi cosi’.
    continua…

  • John Zorn says:

    Esistono due categorie (con tantissime sfumature, certo) di tifosi Juventini.

    Una fatta di persone sensate che hanno avuto la decenza di abbassare il capo evitando sbruffonate e cazzate varie, scusandosi con gli altri per quando difendevano a spada tratta un potere occulto convinti, magari in buona fede DAVVERO, che non esistesse.

    L’altra, ahimè, è fatta da persone che insistono a non abbassare la cresta, che anzi vanno fieri del “Giocar sporco”…
    Del resto hanno sempre accettato che il marciume della loro società venisse definito “Triade”…
    Ma lo sapevano, i coglioni, che con quel termine gli stavano dando già allora dei “Mafiosi”?

    Contenti Loro…

  • babbo gomma says:

    comunque, tutto letto e riletto, da tifoso viola in crisi esistenziale, non mi resta che una cosa da dire, che spicca da millenni per la sua brillantezza intellettuale nonché per il suo sintetico splendore semantico: che si vinca o che si perda, forza viola e jue merda!

  • spider says:

    Mela,davvero, detto senza alcuna volontà di offendere:

    “odio”…”onore delle armi”

    Un linguaggio da Pasdaran del popolo

    Gli stessi pasdaran che poi scrivono sugli striscioni “Il fine giustifica i mezzi”

    La stragrande maggioranza (cioè non gli Ultrà ma quelli che nella vita oltre al calcio hanno altro) non si è turata il naso. Semplicemente era abituata a decenni di anti juventinismo militante . Quindi il vociferare continuo era visto come l’ennesima manifestazione di pregiudiziali negative nei confronti di una squadra che almeno in Italia vinceva con continuità. Di Moggi si sapeva che era un maneggione esattamente come lo erano altri (quelli che adesso fanno le madonnine infilzate)ma nessuno immaginava un marciume cosi’. Puoi accusarci di cecità irrazionale dovuta al tifo, non di essere stati in qualche modo conniventi.
    Riguardo poi al “riprendersi l’anima”, qualcuno ironizzava dicendo che ci giocheremo la promozione con L’Aci Trezza. Beh, io non vedo l’ora.
    E’ che so che purtroppo non succederà, perchè se andiamo a fondo noi ci verrebbero appresso una miriade di interessi economici

    Quindi, stando cosi’ le cose, a me di calcio non fregherà davvero piu’ nulla

  • la mela sonica says:

    nota:quando parlo di odio molto piu profondo parlo
    ovviamente di quello che ha generato la triade…

  • la mela sonica says:

    lo striscione:”12 anni di successi non si dimenticano,onore e gloria alla triade”
    dice tutto….
    se vuoi ci aggiungo il delle alpi intero che canta
    “guariniello pezzo di merda” domenica scorsa.
    quindi c’è poco da fare i santarellini.
    il 95% di voi si è turato il naso.
    ed i pochi che non si sono turati il naso si chiamano travaglio o guariniello per capirci…
    ma il punto del discorso che voglio sottolineare
    è che alla triade bisogna aggiungere umbertin agnelli.il frustrato.
    disposto a diventare mafioso(e sono i fatti a dircelo)
    pur di dimostrare qualcosa.
    trascinandovi nel”cuore di tenebra”.
    “marisa”e “l’avvocato” che sono tutto tranne che dei santi(anzi..)quel confine non l’hanno mai superato.
    ed un piano per far rimanere una sola squadra a Torino(la gobba…) quasi del tutto portato a termine dalla triade piu umbertina,non l’hanno neanche mai pensato.
    generando un odio che è molto piu profondo.
    preferivano giocarsi i derby.anche a rischio di perderli. 🙂
    oppure di andare maluccio per 9 anni di seguito…
    c’è un errore nella frase di moggi:
    “mi hanno ucciso l’anima”
    perche la frase vera è:
    “vi ho rubato l’anima gobbacci-clienti”
    il clienti lo aggiunge tony giraudo.

    sta a voi riprendervela.

    e scrivendoti questo ti assicuro che ti ho concesso l’onore delle armi come tifoso.

    ah..cmq balzaretti porta una rogna tremenda!
    eh eh eh!

  • egine says:

    “il fine giustifica i mezzi” non riguarda solo
    il calcio che è il terminale dell’imbecillità,
    lo abbiamo visto praticare negli ultimi cinque
    anni.E da come abbiamo iniziato, non si promette
    niente di buono.

  • spider says:

    e certo Mela, un coglione scrive una stronzata e questo vale per giudicare tutti

    Quindi quei due tifosi del toro nazisti che vidi terrorizzare il terzo anello di san Siro (quello occupato dai padri di famiglia coi i bambini, per intendersi)durante un Milan Toro quando prestavo il servizio civile in croce rossa nel 1995, sono una motivazione sufficiente per farmi dire “I tifosi del Toro sono tutti nazisti”.

    Abbiamo strombazzato per 12 anni cio’ che noi per primi ritenevamo pulito. E anche voi non eravate poi cosi’ convinti che il marcio fosse diffuso come le chiacchere da bar andavano predicando; perchè se no mi dovete spiegare perchè in questi anni vi siete appassionati e avete pure sofferto se avevate la consapevolezza che fosse tutto combinato. Bene.Siamo stati ingenui certo, ci siamo fatti ingannare, come no, avevate ragione, a quanto pare si’e vi chiediamo scusa. Ma non diciamo stronzate su presunte implicazioni morali che ci vedrebbero coinvolti che qui i primi danneggiati sono proprio i tifosi della Juve. Sai che gioia avere concreti dubbi su qualsiasi cosa vinta in questi anni.

    State incresciosamente identificando la dirigenza con la tifoseria. Sarebbe come dire che se una persona afferma che il cioccolato della Nestlè è buono, allora significa che è un pericoloso criminale complice dei crimini della globalizzazione.
    In piu’, voi credete erroneamente che a Moggi e Giraudo fregasse veramente qualcosa della Juve?
    A lui interessava solo un supporto per creare la sua rete di potere mafioso se si fosse trattato della casertana o dell’Inter per lui sarebbe stata la stessa identica cosa.
    Capisco il desiderio di rivalsa e la frustrazione da sfogare, ma non vi sembra di stare passando ogni limite?

  • la mela sonica says:

    x max:
    premessa:enrico ha scritto di idioti..non di tamarri.
    questa è una semplificazione che hai scritto tu.
    il problema è che avete strombazzato 12 anni di scudetti rubati,giocatori drogati,arbitri comprati.
    meritate la serie C.
    siete stati la MAFIA x 12 anni.
    ringrazia umberto agnelli.
    perche lo sapeva benissimo chi era il signor Moggi.
    Esattamente come lo sapevamo noi ai tempi delle “picie”.cosa credi?
    e,tranquillo,lo sappiamo che avevate parecchi collusi con voi.
    sono il primo a dire che il TORO di cimminnelli bastardo è stato una vostra affiliata.
    tristissimo a dirsi ma è cosi.
    ma da noi non hai mai visto un:
    “il fine giustifica i mezzi”
    che ieri era esposto a Bari.
    che la dice lunga sulla questione morale…

    Torino ha sempre saputo.

  • Ti ho scoperto per caso. Se prima di questo scandalo aborrivo il calcio, adesso non ho neppure il verbo adatto. Il calcio in sé come industria del soldo facile, del doping, dell’illusione del facile guadagno è uno schifo. Quello che è successo non mi stupisce neanche un po’…
    Bello il tuo blog!Giuliana

  • AXELL says:

    Moggi giocava a Subbuteo, ma non da solo.
    Spiace che questo non sia uno sport ma un grande carosello mediatico pieno di belli e di brutti.
    I tifosi sono belli, brutti, buoni e cattivi in tutte le squadre e in tutti gli sport.
    Solo che dovrebbero essere gli stessi Juventini ad esigere chiarezza e giustizia. Unico modo per salvaguardare la storia di un club glorioso e gioiello di questa città. Dopo il Toro ovviamente.
    😉

  • Max says:

    Ciao Enrico,
    come ben sai io juventino sono felice di esserlo.
    Non ho festeggiato oggi, perché sono pieno di amarezza ma fino all’ultimo sarei andato, anche solo perché qualche merito sportivo questa juve ce l’avrà anche, altrimenti dovremmo pensare che ogni domenica c’è Moggi che gioca a Subbuteo.
    In fondo vedendo le partite di quest’anno e anche di altri anni, si stava andando già verso una dipendenza al contrario, con molti episodi che l’arbitro se poteva non dare a favore della juve si toglieva tante grane e movioloni. Io le partite le ho viste con i miei occhi, non per sentito dire dai giornali, e la pressione mediatica era già iniziata da tempo.
    Sulla questione tifoseria juventina, tarrona e ignorante che tu e i tuoi ospiti commentatori in questo post, avete con colore e facile ironia dipinto posso anche essere d’accordo. Del resto non si tratta di un pubblico di nicchia, e nemmeno un pubblico di simpatizzanti che non capiscono nulla di calcio ma si legano, faccio un esempio, al Torino, solo perché sono di sinistra o perché “c’è da lottare” o perché “siamo contro il sistema”.
    Io sono di sinistra, spesso contro il sistema, soprattutto in questi giorni di bufera, e sarei felice che tutto si spazzasse via e rimanesse solo il bel calcio, quello pulito, quello che ci fa gioire e soffrire e quello che mi farà sempre e comunque portare con me l’orgoglio bianconero.
    Così potrò strombazzare felicemente sotto casa vostra, alla vittoria dei prossimi trofei, senza sentire le solite accuse di furto e nessuna rottura di coglioni.
    E lo farei anche se andassimo in B in C. In qualunque parte ci sbattano, saremmo sempre la Vecchia Signora. E tutti gli altri?
    A volte serve un capro espiatorio, un oggetto a cui rivolgere accuse, nel quale rappresentare “il sistema”. E’ un po’ come l’attuale governo. Sembra che dopo aver cacciato Berlusconi, non sappiano più cosa fare.
    Speriamo, almeno da questo punto di vista che le cose vadano per il verso giusto.
    Comunque, se volete giocatevi questi numeri al lotto, portano bene: 4 8 15 16 23 42.

  • urza says:

    beh, inutile dire che è solo la punta dell’iceberg questo scandalo moggi, vero?
    gli idioti che festeggiavano col clacson lo scudetto virtuale me li son beccati anch’io: ed erano tanti, purtroppo, non solo un centinaio…

  • pietro says:

    Suz, ti stai facendo un sacco di nemici con questi post, eh? Maddai… il calcio è sporco? Basta lavarlo! (lo diceva Marcello Marchesi a proposito del sesso, vabbè forse il paragone non è eccelso)… Comunque concordo con Alessio. La Juve che ruba gli scudetti è una cosa che si sa da anni… Ora finalmente i fatti sono sotto gli occhi di tutti. Se uno resta juventino, per carità, la fede calcistica è una cosa molto personale. Se poi però va a festeggiare in giro… mah! Lo dicevo io che erano dei tamarri! 🙂

  • alessio says:

    Suz, che la Juve rubi io lo sapevo almeno da quando ero ragazzino. Non è che siano novità, solo che si pensava alla “sudditanza psicologica” (pressioni vaghe, promesse astratte) e invece quello che si scopre è che c’erano sistemi quasi scientifici.

    E’ uguale uguale a Tangentopoli: di base si sapeva tutto, ma non si aveva la percezione della dimensione e della pervasività del sistema della corruzione.

  • spider says:

    Ovviamente vi inviterei a non generalizzare. Se ci sono degli juventini che non capiscono un cazzo, non è il caso di parlare di “razze”.

    Suz ti rammento onoltre per esattezza, che nel 2000 perdemmo lo scudetto a Perugia.

  • marco.inge says:

    INVEDIBILI.

  • Suzukimaruti says:

    in effetti c’è forse una cosa sola più vomitevole di 12 anni di campionati truccati da Moggi per conto della juve. Ed è la reazione dei tifosi bianconeri: osceni, senza vergogna.
    la juve ha ucciso lo sport e lo si vede dalla reazione idiota degli juventini (non che mi aspettassi un granché da loro).
    che schifo.

  • bibonnese says:

    lo stile juve li fa andare in giro a strombazzare per strade e piazze…la curva ha esposto lo striscione”il fine giustifica i mezzi”…l’ho sempre detto che sono una RAZZA a parte…bleach…

What's this?

You are currently reading Stile juventus: ieri come la mafia, oggi come la camorra at Suzukimaruti.

meta