Ecco la mia preferenza alle comunali

May 9th, 2006 § 16 comments

Ero tentato dal votare Buttiglione. D’altronde un candidato sindaco non torinese, cattolico integralista, nostalgico della DC, omofobo, fumatore accanito di sigaro e berlusconiano doc non ti lascia terze vie: o lo voti o gli ridi dietro. Dopo un’accurata valutazione di quasi 2 millisecondi, ho deciso di ridergli dietro, più che altro perché non riuscivo più a trattenere le risate.

Detto questo – e specificato per i precisetti che qui si voterà Chiamparino e la sua lista con lo stesso entusiasmo con cui faccio doppio click ogni giovedì sul file della nuova puntata di Lost – c’è il problema della preferenza, che per il sottoscritto non è affatto un problema.

Infatti so già chi votare, cioè Francesco Salinas, che conosco personalmente e a cui do tutto il mio supporto (e farò terrorismo psicologico a chiunque da qui al 28 maggio affinché lo voti e lo faccia votare).

Al di là del fatto che lo conosco da anni (il che in effetti non è un motivo di per sè, visto che conosco da anni anche una marea di cazzoni che non voterei mai), il buon Francesco si becca il mio voto per una serie di motivi. Il primo è perché sta nella lista unitaria ma è dei DS, che qui in città innegabilmente esprimono il meglio della politica locale da almeno 3 legislature comunali. Si sa che le liste unitarie hanno pregi e difetti. Tra i difetti è che in lista si trova anche tanta gente che può esserti politicamente distante (tipo che io Calgaro non lo voto, per come si è comportato sul Gay Pride).

Il secondo motivo è perché è una persona intelligente, fuori dagli schemi e soprattutto fuori dal classico cliché del militante di sinistra, con i sandali, la barba incolta e i calzini da cambiare. Insomma, un diessino che evita come la peste i Modena City Ramblers e altre schifezze militanti e in compenso ascolta i Pavement (giusto per fare un nome), va ai festival musicali giusti e ne sa di musica è raro e va votato prima che i militonti prendano il sopravvento.

Anche perché francamente è un ragazzo che mi sembra più vicino, come aspirazioni, consumi, visioni, ecc. a me e alle tante persone che frequento e con cui lavoro, cioè non una vestale del "sacro fuoco del partito" ingabbiata negli schematismi classici del "giovane di sinistra", ma una testa pensante, senza paraocchi e con un rapporto sano con il mondo.
Per di più è uno di noi, cioè uno che a 30 anni lavora, non si fa mantenere da babbo e mamma, ha le stesse opportunità e gli stessi problemi di noi thirtysomething del secondo millennio. So che non è dirimente, ma se voti qualcuno in cui a spanne ti identifichi, è cosa buona e giusta.

Il terzo motivo per cui voto (e vi obbligherò a votare a furia di insistenze) il buon Salinas è perché mi piacerebbe che ci fosse un po’ di rinnovamento nella classe dirigente torinese. E non è solo una questione di età, ma di teste.
Ad esempio io sono tra quelli che non trova scandaloso che dopo 10 anni di assessorato la città faccia a meno di Fiorenzo Alfieri (e anzi spero che le varie realtà che si sono arricchite spremendo l’assessorato come un limone vadano sonoramente a quel paese, a partire da quel locale di ex lottacontinuisti che si chiama come un film di Resnais e che con i nostri soldi pubblici fa una politica culturale miseramente vecchia e rozza).
Insomma, non lamentiamoci che l’Italia è una gerontocrazia se non votiamo i trentenni nemmeno in consiglio comunale, oppure votiamo trentenni inquadrati. Con Salinas si va sul sicuro: è una bella testa e una mente indipendente.

Il quarto motivo per cui lo voto è perché ha una visione decisamente intelligente della città (cioè la città non è solo di chi ci abita, ma di chi ci lavora, di chi ci passa, ecc.), che probabilmente gli nasce dal fatto di confrontarsi quotidianamente con un quartiere che non è esattamente una vetrina, cioè Barriera di Milano.

L’opportunità, insomma, è eleggere in Comune un ragazzo di sinistra al di fuori degli schemi soliti, con delle idee e delle pratiche decisamente più moderne della media della sinistra stessa.
Già il fatto che abbia un blog e un bel sito (ci va una mezza laurea in Chimica per capire il gioco di parole su "Soluzione Salinas", ma si sa che a sinistra amiamo essere sottili) la dicono lunga.

Ovviamente l’idea migliore è conoscerlo di persona, tempestarlo di domande e di caveat. Lo potrete fare oggi 9 maggio alle 20 al Circolo De Amicis di Corso Casale 134. Ci sarò – brevemente, che poi ho la radio – pure io: sono l’unico che beve il Crodino e che non si schioda dal banco del  buffet. 

§ 16 Responses to Ecco la mia preferenza alle comunali"

  • Suzukimaruti says:

    ragazzi, è per questo che bisogna votare per Salinas: se lasciamo la sinistra in mano ai bonghisti, siamo rovinati! 🙂

  • micro-bi says:

    direttamente dalla Sinistra Giovanile più indie che c’è, vero? mi spiace avere la residenza all’estero, a questo punto! Salinas mitico – l’unico che leggeva trattati sull’origine dei conflitti nei Balcani in mezzo a molesti suonatori di bonghi fumati su un vagone cuccette verso l’ennesima giornata campale di manifesta a Roma!

  • la mela sonica says:

    interista?
    vabbuono…
    😉

  • Gilthas says:

    Non so… Il suo programma mi piace, è sponsorizzato da te – ormai il mio punto di riferimento per politica e affini 😉 – ed è pure caruccio, il che non guasta, però dopo la pantomima dell’Ulivo sul patrocinio del comune al Pride di giugno mi sento più portato a dare un voto “estremista”, tipo Rosa nel Pugno.

  • Fabio says:

    Confermo e sottoscrivo per ridere in faccia ai candidati della dc.
    Tra l’altro gia’ che i nostri blog sono simili per argomenti e anche per post.
    Quelli del giorno se guardi parlano entrambi di Buttiglione e amici.
    Proponevo un gemellaggio.
    Se ti interessa fatti sentire l’email la hai….
    ‘Ao

  • Suzukimaruti says:

    Ah, per chi lo chiedeva prima: il buon Salinas è dell’Inter e quindi simpatizzante del Toro, più che altro per comunanza di sfighe calcistiche. 🙂

  • Suzukimaruti says:

    JJ Abrams presidente della Repubblica! (apprezzo la Guseo, ma già sai che da queste parti non si amano i Verdi)

  • Gommaweb says:

    Anche io ho la mia candidata (www.guseo.it). Che vogliamo fare, cumpà… cerchiamo di convincerci a vicenda da qui al 26? Dialetticamente ardua, come impresa. E a proposito della puntatona 20… io mi devo ancora riprendere. Ma ti posso dire solo questo: se JJ Abrams si candidasse alle comunali temo che finirei col votarlo (e anche tu).

  • regulus21 says:

    No, “soluzione salinas” non si può proprio sentire! -_-

    Per tutto il resto, mi fido di te.

  • Suzukimaruti says:

    il che, Violetta, è un motivo in più per votarlo! 🙂
    Quindi – lo dico per i non torinesi – se vi piace (e a giudicare dai commenti si direbbe di sì) – fate lobby con i vostri conoscenti torinesi e minacciateli fino a quando non si decidono a votarlo.
    Quasi quasi mi parte lo slogan: “Salinas: per una Torino più indie”.

  • Violetta says:

    Ci si conobbe anni fa proprio nella mailing list dei Pavement, infatti.

    Uomo di moralità ottocentesca e ideali postmoderni.

    Peccato non essere a Torino per poterlo votare.

  • (vergognina, vergognina)

    leggevo e mentre leggevo mi montava dentro un grido solo: SA-LI-NA-SSS SA-LI-NA-SSS!! arrivata fino in fondo, giusto per soddisfare la mia curiosità ad ampio spettro, cliccogli sopra per verificare l’appeal del blog e cosa scopro??!! che è votabile a Torino!!! acippicchioletta, io voto a Milano!

    già mi vedevo sottobraccio al bel Salinas. o ad uno dei suoi fidi sostenitori.

  • Fabio says:

    Confermo e sottoscrivo per ridere dietro ai candidati della dc.
    Siccome i nostri blog sono affini anche nei post del giorno che trattano lo stesso argomento volevo proporre un gemellaggio.
    Fammi sapere, l’email ce l’hai…

  • la mela sonica says:

    è gobbo?
    lo so sembra una domanda idiota ma dopo aver visto
    fassino,veltroni e sposini(infame)
    difendere la gobbaccia(qualsiasi altra squadra sarebbe gia in B senza passare dal via…)
    non mi fido piu dei candidati centrosinistra
    se non li conosco bene…
    la questione morale è anche questa.

  • Brain says:

    Sul sito non riesco ad entrare… non so perché. Comunque, quasi avrei voglia di votarlo anch’io… peccato non abiti a To 🙂

  • TOlove says:

    E’ il sito di un politico più bello che mi sia capitato di vedere… “soluzione salinas” geniale.

What's this?

You are currently reading Ecco la mia preferenza alle comunali at Suzukimaruti.

meta

%d bloggers like this: