Perdibili notarelle autobiografiche

March 19th, 2006 § 45 comments

Nell’eventualità che le vostre vite siano così vuote da interessarsi ai cavoli miei, ecco qualche appunto autobiografico.

1 – ho lì da finire un podcast da circa 2 mesi e non trovo mai lo slancio per terminarlo. Anzi, mi manca il brano finale. Ogni tanto passo ore ed ore a ravanare nella collezione musicale per trovare una soluzione, ma niente. Ho ufficialmente la sindrome da foglio bianco (la metafora vale anche per i podcast?). Nel mentre mi sono venute idee per altri 10 podcast come minimo, ma so che se non completo quello non ne faccio altri.

2 – a proposito: è finita che in qualche modo sono riuscito a tornare a trasmettere in radio, di fatto ottemperando ad uno dei 7 desideri esistenziali che avevo espresso qualche tempo fa. Gli altri 6 sono del tono "vorrei vedere gli alieni atterrare in Piazza Campanella", dove c’è il capolinea del 13. Scruto il cielo da giorni, ma niente. Per la radio arrivano maggiori dettagli nei prossimi giorni. Si sentirà pure via streaming, per la gioia dei non torinesi. Stiamo pure capendo se ci lasciano mettere a disposizione le puntate sotto forma di podcast.

3 – sane abitudini alimentari. Ho preso l’abitudine ottima di fare pranzo ingurgitando un maxi-frullatone di mela e banana prodotto al momento. All’inizio lo allungavo col latte, come teoricamente dovrebbe capitare ad ogni frullato, poi ho scoperto che viene più buono allungandolo col succo di mela. Il tutto dovrebbe contribuire ad una mia alimentazione sana ed equilibrata, se non fosse per il fatto che il fegato non mi parla più da quando ho 16 anni (ho fatto la FGCI in un momento in cui andava molto bere il peggior frizzantino).

4 – in compenso ho testato la gastronomia indiana di Corso Montecucco 26 e devo dire che è ottima, oltre che roots (cioè gestita da indiani veri). Per di più ha dei prezzi davvero bassi e soddisfa la mia fame atavica di chicken tandoori. Se solo fosse aperta in piena notte (ora in cui mi viene una strana famazza di stampo etnico), sarebbe un sogno. In ogni caso chiude alle 21 e 30. Provatela e non ve ne pentirete. Occhio che è chiusa il lunedì.

5 – una delle cose sorprendenti di queste elezioni politiche, per chi come me è abituato a mollare tutto nella prossimità delle elezioni politiche e darsi alla militanza elettorale, è che non c’è niente da fare. I manifesti da attaccare sono pochissimi e li mette la federazione (tanto si è eletti in lista, che senso ha per un candidato spendere soldi, visto che non ci sono le preferenze?), i volantini da distribuire ancora meno e poi è un po’ presto, di fatto qui nel nostro macro-collegio non c’è storia (si stravince noi) e tutto il centrosinistra è concentrato sul collegio Piemonte 2, in cui siamo lievemente sotto per colpa della provincia di Cuneo, dove oltre al QI medio più basso d’Italia hanno anche la brutta abitudine di votare ancora in massa per Berlusconi. E mi piange il cuore dirlo, proveniendo da una famiglia originaria dei dintorni di Alba. Boh, in effetti cosa aspettarsi da una provincia esprime Briatore e Paola Barale (che ha fatto outing politico pro-nano ieri dalla Bignardi) ?

6 – la Formula 1 quest’anno si sta rivelando uno spettacolo divertentissimo. E Massa, il mio beniamino da prima che entrasse nel circus della F1, è finalmente uno che può tenere testa, come velocità, a Schumacher. Dev’essere per quello che alla Ferrari gliene hanno combinate di tutti i colori. In compenso il campionato è aperto, il titolo pare se lo contendano molti piloti e in generale – anche se la Ferrari non vince – è un bello spettacolo e non più quel corteo funebre dell’anno passato.

7 – nei momenti più tristi della giornata qui ci si tira su pensando ad un’eventuale faccia di Berlusconi il 10 aprile e alle rappresaglie che faremmo partire post-vittoria. Sempre che avvenga, beninteso. Si gode con poco, lo so.

8 – a proposito: il centrosinistra ha bisogno di rappresentanti di lista, cioè gente che vada nei seggi a verificare che i berluscones non tarocchino il voto. Se siete di Torino e volete fare i cani da guardia anti-broglio come il sottoscritto, scrivetemi una mail o lasciate un commento. 

Il ruolo del rappresentante di lista è di fatto un lavoraccio ingrato: ti fai il culo quasi come uno scrutatore ma non incassi una lira. Però al momento dello spoglio fai la guardia, contesti le schede dubbie, litighi con quelli di Forza Italia (che vogliono sempre toccare le schede, cosa VIETATISSIMA) e cerchi di far vincere la tua coalizione. In verità è un lavoro da fini psicologi e – per chi è stato riformato al militare – vi darà la gioia di essere pubblici ufficiali per un paio di giorni (so di gente che ne approfitta, ferma le auto dei vigili urbani e si fa dare un passaggio fino ai seggi: ovviamente sono di centrodestra).

La psicologia sta nell’individuare i rappresentanti di lista degli altri partiti e capire che tipi sono, cioè se sono contestatori a tutto campo (di solito impreparati), se sono militanti scomodi che i partiti hanno piazzato lì pur di toglierseli dalle balle (impreparati ma presi dal ruolo) o se sono gente pagata per farlo (quelli di destra, per la maggior parte: preparati ma non gliene può fregare di meno). Ricordo che nel 1994 stordii un rappresentante della Lega mio coetaneo e lo convinsi seduta stante a passare al PDS: non contestò nemmeno una scheda.

L’altra specie da tenere sotto osservazione sono i presidenti di seggio. Tempo fa non era un problema, perché il 90% dei presidenti di seggio era del PCI e il voto filava via liscio e regolare. Ora le cose sono cambiate e i presidenti di seggio sono nè più nè meno come gli scrutatori: gente che lo fa per i soldi e non capisce niente di politica. Sembra un paradosso, ma non ho mai trovato così tanti ignoranti di politica come nei seggi (nel senso vero della parola: gente che non sa distinguere i partiti e li identifica con il disegno del loro simbolo; in molti seggi ho visto gente al momento dello spoglio chiamare "alberello" il PDS e "bandierina" Forza Italia).
Insomma, i presidenti di seggio sono spesso delle persone che non fanno altro nella vita e sono presissime dal ruolo. E’ il loro quarto d’ora di autorità e fanno di tutto per farlo pesare in giro. Peccato che spesso non sappiano come si gestisce un seggio e ne combinano di tutti i colori. L’errore più comune è che fanno partecipare allo scrutinio pure il segretario del presidente (che è una persona che nominano loro), che non può MAI toccare le schede elettorali.

In generale bisogna avere l’occhio clinico per capire da che parte politica pendono i presidenti. Di solito se sono di sinistra tendono a fartelo capire, così non perdi tempo controllare il loro seggio perché sai che è in buone mani. Quelli di destra, ovviamente, fanno di tutto per nasconderlo. Di solito – è un classico – si nascondono dietro la frase "il voto è segreto", ma è facile identificarli: basta farci due chiacchiere e si capisce.

I più pestiferi sono i presidenti di seggio nominati dopo che Forza Italia disse ai suoi "facciamo in massa i presidenti di seggio". Sono circa uno ogni 10 e sono spesso donne. E sono lì per fare porcherie. Li si riconosce perché sono quelli che durante lo spoglio chiudono la porta delle aule. Apritela e ricordategli che è vietato. Se insistono, chiamate i vigili urbani del piantone.

Per evitare brogli, la cosa migliore è marcarle strette: non mollate mai il seggio durante lo spoglio, pretendete di vedere ogni scheda scrutinata (lo scrutatore la apre e ve la mostra: non potete toccarla), contestate formalmente con verbale ogni voto annullato al centrosinistra e fatele capire che le rovinerete le prossime 3 ore e che non avrete pietà di lei e di quelli come lei. Se è il caso di litigare, fatelo. E’ una leggenda metropolitana il fatto che il presidente vi possa cacciare se disturbate.

Il problema vero è quando le presidentesse forziste sono più di una. In quel caso lo spirito di coalizione è la cosa migliore: scovate i rappresentanti di lista di un partito alleato, condividete informazioni e impressioni sui vari presidenti e spartitevi i seggi. Non ne troverete molti, ma di solito un agguerrito pensionato dei Comunisti Italiani non manca mai (e saprà farsi valere: ricordo, sempre nel 1994, un reduce del PCI che ha rotto un banco a furia di pugni sul tavolo per "sottolineare" le sue contestazioni).
Fate attenzione alle schede bianche: è facilissimo votarle anche senza matita: la carta con cui sono fatte le schede si può segnare anche solo con un’unghia: reagisce al calore e alla frizione. Con la scheda-lenzuolo di quest’anno sarà facile fare brogli. (a proposito: se siete tra chi voterà scheda bianca, fate così: pasticciatela tanto, coprendo entrambe le coalizioni)

Il tragico di queste situazioni è quando si scopre la gabola. Che fare? La tecnica migliore è avvertire subito i vigili urbani del piantone all’ingresso. In certi casi è possibile chiedere la sostituzione o l’inibizione del presidente o di uno scrutatore, se provata la sua negligenza. Ricordate di far verbalizzare tutte le contestazioni. Ora che ci sono i cellulari con fotocamera, una bella foto del broglio in atto non guasta. E poi chiamate subito la federazione o il vostro comitato elettorale, che sa cosa fare. Uno dei pregi dei rappresentanti di lista è che c’è un telefono a loro completa disposizione per chiamare il loro partito o comitato elettorale nazionale o locale, usatissimo da chi ha fidanzate in altri continenti, parenti lontani, ecc. So di gente che durante il voto (in cui il rappresentante di lista si gira i pollici) passa il tempo al telefono.

9 – dopo 3 settimane di pausa dovrebbe riprendere Lost. Ma è palese che gli autori ce l’hanno con noi, visto che la serie riprende con una utilissima puntata sui due coreani, che per quanto mi riguarda sono i personaggi meno interessanti dell’universo, ovviamente dopo il noiosissimo hobbit Charlie (qui si sta rivalutando Ethan Rom, che lo impiccò nelle prime puntate l’anno scorso). Si spera non ci siano altre pause altrimenti mi incazzo.

§ 45 Responses to Perdibili notarelle autobiografiche"

  • Suzukimaruti says:

    Mi pare inutile proseguire oltre per manifesta incapacità dialettica e malafede (o è disinformazione? o delirio?) di Enzo: uno che riesce a scrivere che il problema dei rifiuti in Campania è colpa del centrosinistra, come se non fosse una cosa che esiste da decenni, incluso quando la Campania era governata da Rastelli del centrodestra. E uno che riesce a scrivere che la disoccupazione è in aumento, mentre è vero esattamente il contrario e lo dice l’Ocse. E riesce a scrivere tutto ciò senza ridersi dietro.
    .
    Constato l’inferiorità morale dell’ennesimo militonto di destra: uno che risponde coi deliri ad accuse precise. Uno che bolla i fatti (per esempio le accuse di mafiosità a Cuffaro) come falsità. Ed è totalmente incapace di rispondere alle domande, che pure gli sono state fatte in modo esplicito.
    .
    Insomma, coi casi umani non mi ci mischio più di tanto: si perde tempo.
    .
    Enzo, o impari a discutere in modo onesto e corretto o qui non sei il benvenuto. Qui parla chiunque, basta che sia corretto ed intellettualmente onesto. Tu non lo sei, quindi da ora in poi abbi la gentilezza di non commentare oltre, a meno che tu ti scusi pubblicamente e riprenda la discussione su termini civili. Ti è vietato replicare a questo commento
    .
    Un consiglio: documentati, leggi, viaggia e cresci. Ne hai tanto bisogno perché sei un uomo piccolo e meschino. E ti fai ridere dietro dal prossimo, anche da quelli di destra.
    So che non riesci a provare il raro sentimento della vergogna, ma datti una chance: ti farebbe proprio bene.
    .
    Che ti serva di lezione: la scorrettezza, tra persone adulte, si paga cara. E tu sei stato bandito per scorrettezza e mancato rispetto per i tuoi interlocutori. L’ennesimo mafioso che tifa e vota per i mafiosi, ecco cosa sei. Guarda come ti sei ridotto. Povera patria…

  • Enzo says:

    Parlate pure di cose inesistenti.
    Non fate altro che infangare e sputate che noi facciamo il lavaggio del cervello ai ragazzi. Per quanto vedo voi ci riuscite benissimo a farlo (o farvelo fare; non so la vostra età).
    Proprio l’altro giorno è stato ucciso un uomo politico di Forza Italia a Napoli solo perchè trattasi di persona appartenente a famiglia per bene. Il fratello è un Carabiniere dei ROS che ha partecipato alla cattura di Di Lauro.
    E’ questa l’italia che volete! E’ questo il vostro ideale di governo di sinistra.
    Ingrati!
    In questi anni di amministrazione di sinistra, Napoli è sprofondata nel degrado totale: centinaia di morti per la camorra, strade devastate da tonnellate di immondizia perché la raccolta ordinaria non funziona, raccolta differenziata inesistente al contrario dei dati che vengono diffusi, trasporto pubblico fatiscente e sudicio, polizia municipale assente lasciando le strade in mano ai pirati della strada, disoccupati in aumento soprattutto ora che il vostro governo si appresta a chiudere i cantieri delle opere pubbliche.
    Ed è sconcertante come la macchina da guerra della sinistra sia riuscita a influenzare in modo così pesante il voto.
    Adesso dobbiamo controllare la vicenda Visco.
    Signori, fatevi un esame di coscienza. Spero che voi possiate schiarirvi le idee al più presto: per un’Italia migliore.

    Saluti dalla Sicilia.
    Enzo

  • Suzukimaruti says:

    winston: vero, il processo è in corso, ma c’è un reo confesso, cioè lo spacciatore che portava la coca a Micciché.
    .
    Raffaele: è un caso disperato, ma segnala il grado di ignoranza e inciviltà a cui sono sottoposti i ragazzi in Sicilia. Quella regione è semplicemente l’inferno italiano: ha ragione Giorgio Bocca.

  • Raffaele says:

    “padrone di casa” del blog credo che con Enzo non ci sia nulla da fare …
    è fiato sprecato…
    no dico che è mafioso
    ma arrivare a negare l’evidenza dei fatti su Dell’Utri e Cuffaro beh significa che non itendi ragionare

    immagina per un attimo che in Italia dovesse governare uno come Sarkozy …i primi che sbatte fuori sono i prediletti di Enzo: SB, Cuffaro e Dell’Utri

  • winston says:

    Non è che voglio difendere Miccichè (il tipo è abbastanza poco simpatico), ma il suo coinvolgimento nella famosa storia della droga al Ministero non è stata mai provata e (per ora) rimane leggenda metropolitana. Giusto x correttezza.
    .
    Un terzo circa dei parlamentari hanno avuto problemi e problemini con la Legge. Inevitabile ci sia anche gente dell’Unione, no? Qui si trova quak
    lche delucidazione: http://iltafano.blog.kataweb.it/il_tafano/2006/07/ancora_un_parla.html

  • Suzukimaruti says:

    Enzo: ma ti rendi conto di quello che scrivi?
    Continui ad insultare e a gettare accuse a destra e manca senza ragionevolezza alcuna.
    Mi fai, gentilmente, un elenco di parlamentari o politici di sinistra accusati per pedofilia o droga?
    Per quanto ne so io, l’unico beccato era il siciliano ministro Miccichè, che si faceva portare la coca al ministero. Ed era di Forza Italia…
    .
    E la pedofilia? Perchè noi e non voi? Forse perchè il tuo amico Brusca li scioglie nell’acido? Vuoi andare avanti a furia di scorrettezze o sei capace a parlare di politica?
    .
    In compenso, le accuse alla destra di collusione con la mafia sono provate, sono fatti.
    Ci spieghi cosa ci fa in un hotel alle 8 di mattina Cuffaro con dei boss mafiosi latitanti? E ci spieghi come mai Forza Italia candida un mafioso (condannato per mafia) come Dell’Utri? O un corruttore condannato come Previti?
    .
    Dai, RISPONDI SE SEI UN UOMO!
    .
    E prova a fare altrettanto sul centrosinistra, forza: elencaci i corruttori condannati, gli accusati di mafia, ecc.
    .
    FATTI, USA I FATTI.

  • Enzo says:

    Raffaele perchè dovrei insultarti? Dal primo messaggio ho forse insultato nessuno? Ne solo ricevuti.
    Potrei insultare marco travaglio ma lo faccio in altra sede.

  • Enzo says:

    Mi hai dato del mafioso.
    Finora sono stato sempre corretto. Tu no. Non fai altro che attaccarmi senza motivi validi. Io non tifo per nessuno, seguo solo gli ideali della Destra e non lecco il culo a nessuno. Voi il culo ve lo leccate a vicenda. Anzi, leccate anche qualcos’altro. Povero Mastella; poi lo criticate… l’unica persona valida al governo assieme a Bersani. Il resto è immondizia: te compreso.
    La sinistra chiede leggi rigorose? Per piacere tieniti aggiornato su quello che succede in parlamento. Ah, l’altro giorno un disgraziato ha portato un pullman di bambini fuori strada: aveva fatto solo uno spinello. Ma uno spinello che vuoi che faccia… diminuiamo le pene su chi detiene usa stupefacenti…
    La sinistra è sempre stata aggressiva e “poltronista”. Nient’altro.
    Le cose di cui parli non ho bisogno di vederle su Youtube… e cerca di capire cosa dice una persona quando parla…
    Per non parlare dei video taroccati che si trovano…

    Questo è il mio ultimo messaggio perchè tu mi rispondi solo dandomi del mafioso, corruttore, immorale, servitore, fiancheggiatore e gli altri non ho tempo per elencarli…
    Se rispondi degnamente allora posso discutere altrimenti chiudo perchè tu sei una perona disonesta e parli solo di mafiosi delinquenti e destra definendoli come la stessa cosa. Adesso mi sono stancato.
    Ho forse negato che esiste il problema della Mafia?
    Ma io non mi metto a dire che al nord quelli di sinistra sono drogati, stupratori e pedofili solo perchè al nord se ne sentono tutti i giorni e perchè avete alcuni governi di centro-sinistra.
    Mi dispiace ma altre offese, calunnie, insinuazioni, insulti non ne voglio ricevere, soprattutto da uno come te.

  • Raffaele says:

    senza fare tante chiacchiere ad Enzo consiglio la lettura di questo libro
    http://www.lascomparsadeifatti.com/home_lascomparsadeifatti.php?

    è l’ultimo libro di Marco Travaglio

    parla di cose TUTTE DOCUMENTATE
    buona lettura
    Enzo. per piacere, anche se non la penso come te. non mi insultare…non serve

  • Suzukimaruti says:

    Enzo: rasenti il ridicolo. E sciacquati la bocca prima di dare del corrotto al prossimo, tu che voti per il primo dei corruttori, cioe’ Berlusconi (e non lo diciamo noi: e’ stato accusato piu’ volte di corruzione in tutti i gradi di giudizio).
    .
    Ti spiego che cosa e’ la correttezza e l’onesta’ intellettuale: e’ argomentare le proprie tesi, e’ non permettersi di arrivare e dare del corrotto al prossimo cosi’ per sport, dimenticando che gli eredi del pentapartito, del craxismo, dell’Italia delle tangenti sono tutti nel centrodestra.
    .
    Altra cosa il dare dell’immorale al prossimo. La sinistra chiede leggi rigorose. La destra italiana tifa per gli evasori fiscali. Chi e’ piu’ immorale tra i due? Chi chiede rigore o chi tifa per chi non paga le tasse? Chi candida la sorella di un magistrato ucciso dalla mafia o chi candida un mafioso come Cuffaro? (fatti un salto su YouTube, cerca “cuffaro” e troverai un video in cui in un vecchio Maurizio Costanzo Show Cuffaro attacca Falcone e gli da’ del giustizialista…)
    .
    La tua disonesta’ intellettuale e’ tale per cui linki un articolo riferito ad un palese atto di infamia di decenni fa, ad opera di un partito che manco esiste piu’. In questo l’Unita’ e’ indifendibile, ma cosa centra con oggi?
    Vuoi per caso che mi metta a rinfacciarti cosa scriveva la destra di allora? Devo rinfacciarti le nostalgie fasciste dell’MSI? I busti di Hitler nelle sedi della destra?
    .
    Studiala la storia, studiala tutta. Capirai che stai sbagliando e stai dalla parte del male. E non perche’ e’ destra (nel resto d’Europa esistono destre degnissime), ma perche’ l’attuale destra italiana e’ monopolizzata dal berlusconismo, cioe’ dal malaffare: l’unione degli evasori fiscali del nord, il generone romano trafficone e il crimine organizzato e le clientele al sud. C’e’ della destra migliore che questi: la destra che e’ rigorosa, legalista, per l’ordine.

  • Enzo says:

    Bene, allora la giustizia funziona. Questo tipo di indagini dovrebbe essere più frequente.
    Caro il mio suzukimaruti voi della sinistra siete solo degli opportunisti, falsi e corrotti (forse non corruttori come dici tu). Sinistra immorale!
    Leggi un po’ di storia:
    http://www.mascellaro.it/web/index.php?page=articolo&CodAmb=0&CodArt=13098

  • Er Frittata says:

    Pofferbacco! Che coincidenza:

    Falsi poveri per i rimborsi medici

    http://www.repubblica.it/2007/05/sezioni/cronaca/falsi-poveri/falsi-poveri/falsi-poveri.html

    In Sicilia denunciate oltre 1000 persone
    Una parte consistente della popolazione di Rosolini, a sud di Siracusa, godeva di prestazioni senza averne diritto. Sono professionisti, impiegati, commercianti. E tra loro anche chi guadagnava mezzo milione di euro

  • Suzukimaruti says:

    Guarda che non si può stare dalla parte di Falcone e Borsellino e contemporaneamente anche da quella di Cuffaro.
    Ma ti rendi conto che Cuffaro è rinviato a giudizio per associazione mafiosa? Che è documentato che si incontrava con un capomafia alle 8 di mattino nella hall di un albergo? Che intratteneva rapporti telefonici (tutti intercettati) con alcuni mafiosi? Che ha fatto assessore un mafioso recentemente preso con le mani nel sacco?
    .
    Insomma, li leggi i giornali?

  • Enzo says:

    Finora l’unico ad insultare sei stato tu. C’è un limite alla pazienza.
    “se non sei siciliano non puoi capire”. Vedi le cose in un modo molto distorto caro mio. Io ho detto di venire a fare una gita in Sicilia, non di essere siciliano. Sei prevenuto e non ragioni. Impara ad avere autocontrollo e a non essere impulsivo che porta solo a dire sciocchezze.
    Cosa significa stai dalla parte di Falcone-Borsellino o Cuffaro? E’ una domanda retorica?
    Certo che sto dalla parte di Falcone-Borsellino. Che pensi che quando li hanno ammazzati ero felice? Dai tuoi commenti si direbbe di si… cosa c’hai nel cervello?
    La vicenda Cuffaro non è nemmeno cominciata e già gli dai del mafioso in pubblico e senza la sua presenza. In Italia si chiama diffamazione. Sei denunciabile a tutti gli effetti.
    Ah, oggi è una bellissima giornata di sole e si va al mare! 🙂

  • Suzukimaruti says:

    Ecco l’insulto per sfuggire agli argomenti. Ed ecco la famosa argomentazione “se non sei siciliano non puoi capire”.
    Valua tu: non hai risposto alle mie critiche suffragate da dati inoppugnabili e ti sei rifugiato negli insulti.
    Ti rinnovo tutte le domande di sopra.
    Tu da che parte stai? Stai con Falcone e Borsellino o stai dalla parte di Cuffaro?
    Ma soprattutto: come rispondi a quei dati disarmanti sulla Sicilia che provengono dall’Istat? Sono stalinisti e col cervello lavato pure quelli dell’Istat? (che per inciso all’epoca di questi dati era gestita da un direttore di Forza Italia)
    Se si sta così bene, perché emigrate per studiare e per lavorare?
    Dai, dacci qualche risposta. O non ne hai?

  • Enzo says:

    Ignorantaccio schifoso! Ti hanno fatto il lavaggio del cervello!
    Mi fa pena la gente come te che si fa inculcare tutte queste sciocchezze.
    Parli della Sicilia come il Far West!
    Vieni in Sicilia prima di dire corbellerie.
    Certo che merito di vivere in Sicilia, io non me ne andrei mai da qui.
    Continua a farti soggiogare dagli stalinisti che a come vedo sanno burattinarti bene.
    Buona Fortuna nlla vita! Spero un gorno potrai capire.
    Ah, stai attento quando vieni in Sicilia perchè siamo tutti mafiosi e appena sendi dall’aereo potrebbero ammazzarti… attento! Altro che Far West!

  • Suzukimaruti says:

    Enzo, mi spiace ma sei un mafioso. O un loro complice. O un loro servo.
    E come tale meriti di vivere in quell’inferno che e’ la Sicilia. Un posto dove si muore di malasanita’, dove la disoccupazione e’ ai massimi, dove se ammazzano uno per strada la gente non collabora con le forze dell’ordine, dove i tifosi di una squadra di calcio si permettono di uccidere a sangue freddo un poliziotto, dove nei quartieri popolari domina il malaffare, ecc.
    .
    Certo, voi collusi/servi/fiancheggiatori/amici della mafia vivete bene alle spalle delle gente onesta, ben protetti dal centrodestra che li’ in Sicilia impera.
    .
    Chi ti paga? Che lavoro fai? Quanti finti pensionati hai tra i parenti? A chi hai venduto il voto? Cosa ti ha promesso in cambio chi hai votato? Cosa ci guadagni a votare chi hai votato? Quanti parenti con la fedina sporca hai? Sei sicuro di non aver votato per un mafioso? Lo sai che Cuffaro e’ stato rinviato a giudizio (non solo indagato: peggio: rinviato a giudizio con serie prove della sua collusione con noti capimafia) per associazione mafiosa? Lo sai che in Sicilia c’e’ il piu’ alto tasso di criminalita’ in Italia? Lo sai che in Sicilia c’e’ uno tra i piu’ alti fattori di corruzione in Italia? Lo sai che in Sicilia c’e’ il racket? Ti dice niente il nome Libero Grassi? Lo sai che 15 anni fa in Sicilia ammazzarono due magistrati coraggiosi? E lo sai che non ci furono testimoni o collaboratori alle indagini? Nessuno aveva visto niente…
    .
    Vuoi dirci che li’ si vive bene? Fai pure. Dicci anche che la mafia non esiste, tanto e’ una vita che voi mafiosi lo fate. Voi che avete il coltello dalla parte del manico e lo usate.
    .
    Se c’e’ qualcuno che deve difendere le sue posizioni, quello sei tu. Tu che hai votato per Cuffaro. Tu che voti per Dell’Utri. Tu che voti per Berlusconi. Tu che come tanti tuoi conterranei hai perso purtroppo il senso della dignita’, dell’onesta’, della civilta’ politica.
    .
    Siete un isola dove stanno vincendo gli immorali, i criminali, i cattivi. E vivete sempre peggio, tra abusi edilizi (guarda come hanno violentato la Valle dei Templi, con la destra che proteggeva i palazzinari abusivi), sanita’ a pezzi (ed e’ sanita’ pessima, oltre che la piu’ costosa in Italia), il piu’ alto tasso di analfabetismo in Italia, con citta’ come Palermo che sono una delal centrali del narcotraffico nel Mediterraneo, con il parlamento regionale piu’ costoso d’Italia, con il piu’ alto tasso di indagati tra gli eletti in Consiglio Regionale, con la minore percentuale di laureati tra gli abitanti, con un’economia in recessione, con il minore tasso di occupati di sesso femminile IN EUROPA (tanto le donne devono restare in casa, vero?), con il maggiore tasso di evasione fiscale in Italia, col piu’ alto tasso di evasori totali, con le coste piu’ cementificate del paese e il maggiore abbandono scolastico. Puo’ bastare? Sono tutti dati Istat: documentati un po’ e poi prova a dirci che in Sicilia si vive bene.
    .
    A te il cervello l’hanno sporcato di ignoranza. Non so quanti anni hai, ma devi documentarti e crescere. E provare pena per la tua bella terra ridotta ad una pattumiera, violentata dai potenti e dalla mafia.
    Ma a quanto pare a certa Sicilia piace cosi’, arretrata, mafiosa, familista amorale, ignorante, indietro nei costumi, omofoba, antisindacale, antifemminile.
    Per quello che spero che ve ne andiate dall’Italia. Diventate uno Stato indipendente come Malta, fatevi le vostre porcherie ma lasciate stare noi persone oneste.
    .
    Voi siete solo pacifici con la mafia. Ma tu da che parte stai? Dalla parte di Falcone e Borsellino o dalla parte della mafia? Dai, faccelo sapere.

  • Suzukimaruti says:

    Bill: nessuno lo obbliga alla coerenza tra cio’ che dice e cio’ che fa. Ma se uno che vota per i mafiosi va in giro a dire che e’ per la politica pulita, permetti almeno che gli si faccia notare l’incoerenza e la doppia morale. O la faccia come il culo.

  • Enzo says:

    Suzukimaruti, non sei una persona seria. Non hai dignità.
    Ho tutti i requisiti per dirti di vergognarti e te lo ripeto: vergognati.
    Noi siamo il peggio d’Italia? Ancora una volta, vergognati. Tu sei nessuno; non è un’insinuazione ma lo dimostrano i tuoi commenti. Dai l’impressione di un povero pazzo in preda alle smanie perchè la sinistra si sta dimostrando inferiore, e non sai che pesci prendere.
    Viviamo in una regione disastrosa? Sei poco informato. Informati sul nostro stile di vita e poi confrontalo con quello vostro! Da voi il sistema non funziona e c’è troppa gente che mangia a discapito di altri. Qui in una famiglia monoreddito si ha la casa in città, la casa al mare, ed una macchina a testa. E lavoriamo anche poco! Vuol dire che il sistema funziona!
    La politica della destra è sempre stata improntata alla sicurezza (vedi leggi governo Berlusconi). Voi siete solo pacifisti opportunisti e strumentalizzatori. Noi invece siamo pacifici, c’è una bella differenza.
    Ma cosa vai dicendo? Evasori, mafiosi, tangentari, corruttori… bah mi fai solo pena, ti hanno fatto il lavaggio del cervello.

  • Bill says:

    Poi, voglio dire, se è siciliano non è colpa sua, e poi ognuno è libero di votare chi gli pare e piace e nessuno ha il diritto di dire che deve votare di sinistra, e neppure commentare la sua decisione politica. Io sono anarchico, voto per l’abolizione dello stato, ma non ho mai detto a nessuno che deve essere anarchico anche lui.

  • Suzukimaruti says:

    Enzo: ovvio, siciliano e di destra. Come volevasi dimostrare.
    Senza offesa, ma un siciliano di destra non ha i requisiti morali per dirmi “vergogna”. Voi siete il peggio d’Italia: avete votato per un mafioso conclamato come Cuffaro. Eleggete un mafioso conclamato come Dell’Utri, falsate con clientele e voto di scambio le elezioni amministrative. Vivete in una regione disastrosa e continuate a votare per chi vi condanna a convivere con il malaffare e la mafia. Ma forse sotto sotto – come diceva il vostro conterraneo e nemico Peppino Impastato – la mafia vi piace, vi dà sicurezza, vi affascina col suo potere.
    .
    Non contarci palle: se sei per la politica pulita non puoi votare per il centrodestra, soprattutto in Sicilia. E non sono pecore nere: è il sistema stesso della destra berlusconiana, con le depenalizzazioni, i condoni, la difesa degli evasori, le leggi ad personam, la difesa dei mafiosi, ecc.
    .
    Non è una questione ideologica: è naturale che ci siano persone di destra. Ma è una questione di civilità: nel resto dell’Occidente la destra è rigorosa e iperlegalista. Qui, invece, rappresenta il malaffare. E fino a quando non cambia, i destrorsi civili fanno come molti miei amici di destra: non votano. Se voti questa destra immorale, sei complice e connivente dei mafiosi, degli evasori fiscali, dei tangentari corruttori.

  • Enzo says:

    Jacòb qui siamo completamente d’accordo.
    Ci vuole un ricambio generazionale!
    Mi ha fatto piacere la notizia che Prodi vuole lasciare la politica alla fine del mandato e mi piacerebbe che lo faccia anche Berlusconi.

  • Enzo says:

    Ragazzi quello che voglio dire è invitarvi ad essere obiettivi. Per come parlate sembra che noi di destra siamo delinquenti e voi tutti santi. Purtroppo nella destra ci sono le pecore nere, come ci sono nella sinistra. Come potete vedere nel mio messaggio non c’era niente rivolto a voi di sinistra ma solo un’affermazione nata da alcune cose pronunciate nel testo e in alcuni commenti. Io sono di destra e sono per la politica pulita. Voi evidentemente non fate altro che buttare fango in faccia alla destra, anche in questi recenti commenti. Voi vi chiedete come mai dopo un anno…
    Ci vuole poco, non sono uno sprovveduto: parlate del 2006 come anno d’oro (mi fa ridere); ci risentiamo dopo le amministrative.
    Ah, in Sicilia le abbiamo già fatte: i risultati dovreste saperli. Buona fortuna.
    Enzo

  • degra says:

    È singolare l’invito a vergognarsi dopo un anno. Soprattutto dopo lo “strano” esito delle elezioni.
    Avrei capito se fosse stato scritto prima delle elezioni, ma addirittura ad un anno… Il pensiero logico è che questa persona sia vissuta in letargo per un anno intero, e non si sia accorta di quello che è successo nel frattempo…
    Peccato, si è perso il 2006, uno degli anni migliori che possa ricordare (chiaramente non solo per le elezioni vinte dalla parte “giusta”)…

  • Suzukimaruti says:

    Pur condividendolo in parte, l’ultimo commento non è mio ma di qualche furbacchione. Ora ho istruito wordpress affinché non sia più possibile questo “furto di identità”
    .
    Il mio commento a Enzo: mi sembri molto confuso. Esattamente di cosa dovrei vergognarmi? Non sono io il disonesto, ma quelli che tifano per Berlusconi.
    .
    In ogni caso il tuo commento conferma che quelli che ce l’hanno con la politica in generale finiscono sempre per votare a destra: qualunquisti e figli dell’ignoranza di questi anni. Ti fa schifo la politica? E allora non votare, che tanto faresti solo danni.

  • Suzukimaruti says:

    Ma vergognati tu che stai dalla parte dei disonesti che cercano di taroccare alle elezioni. Se l’Italia è un paese di merda è colpa di frazioni d’uomo come te: ignorante e alleato della mafia. Mi consola sapere che nei prossimi 4 anni di governo vi verremo a scovare a casa uno ad uno e vi faremo assaggiare la legalità, la civiltà e il buonsenso. Per voi luridi fascisti ed evasori fiscali sarà durissima. Ma la storia vi destina a perdere, vermi della terra!

  • Enzo says:

    Ma non ti vergogni a scrivere certe cose riguardanti rappresentanti di lista e presidenti di seggio?
    Vai sbandierando che quelli di sinistra sono onesti e quelli di destra disonesti? La solita politica sporca, non sapete fare altro.
    Vergognati per quello che hai detto. Anzi, ti riporto delle chicche:
    – so di gente che ne approfitta, ferma le auto dei vigili urbani e si fa dare un passaggio fino ai seggi: ovviamente sono di centrodestra
    – I più pestiferi sono i presidenti di seggio nominati dopo che Forza Italia disse ai suoi “facciamo in massa i presidenti di seggio”. Sono circa uno ogni 10 e sono spesso donne. E sono lì per fare porcherie.
    – Il problema vero è quando le presidentesse forziste sono più di una.

    VERGOGNA!

  • S. says:

    Sono stato presidente di seggio (di sinistra, posso dirlo perché non lo sono più da questa consultazione) per una dozzina d’anni nel paesino dove sono ancora residente (8500 abitanti). A leggere delle elezioni come ne hai scritto tu mi viene il dubbio se ho vissuto finora in una realtà paralella… nessun problema a toccare e far toccare le schede (tanto avevo io tutte le matite copiative in tasca), rappresentanti di lista di sinistra che non capivano una mazza perché “troppo” istruiti (o comunque imbecilli di nascita) e altri di destra con più buon senso (eccezioni, ma c’erano), scrutinio fatto facendo i “mucchietti” di schede e poi facendole comunque apssare una epr una io con tutti i rappresentanti di lista alle mie spalle… Insomma: sostanza integerrima e forma salvaguardata ma alla luce del buon senso. O forse è solo perché sono seggi di piccole realtà…
    S.

  • Suzukimaruti says:

    grazie x l’articolo fighissimo! 🙂

  • no hay banda says:

    Mangiato troppo? Mangiato Pesante? In questo clima elettorale avvelenato dalle chiacchiera e dalla demenzialità del potere, pensiamo un po’ anche ai fatti nostri: questa sera c’è…CASA TORINO!!!

  • fede says:

    a) non posso neanche immaginare una concorrente setetica per kate. impossibile. non mi risulta che natalie portman sia su quell’isola.

    b) archiviato il riassunto del programma dell’unione si potrebbe pensare aun libro bianco dei rappresentanti di lista… ah, quanti ricordi… e quante mazzate (elettorali intendo)… anche qualche ricordo bello bello però: su tutti quando la sezione (a causa delle mie derive para-autistiche) a raccogliere tutti i dati della zona e a raccoglierli con quelli degli altri collegi di roma durante le elezioni del ’96… bah, speriam bene.

  • Archeogaia says:

    In merito al commento realtivo alla consolidata abitudine della Provincia di Cuneo nel votare Berlusconi, aggiungerei anche l’intelligentissima Provincia di Asti, dove i mega-pretoni degli anni 50-60′ hanno creato generazioni di pardi e madri democristiani, dei quali oggi vediamo i diretti discendenti, ovvero coloro che osano solo pensare che sia ancora logico votare Forza italia o Alleanza Nazionale. Io ne conosco parecchi, e se pur amici, non concepisco questa loro ottusa scelta, per il resto chiaramente provo affetto per loro, anche se mi provocano spesso.

  • Archeogaia says:

    “a proposito: il centrosinistra ha bisogno di rappresentanti di lista, cioè gente che vada nei seggi a verificare che i berluscones non tarocchino il voto. Se siete di Torino e volete fare i cani da guardia anti-broglio come il sottoscritto, scrivetemi una mail o lasciate un commento.”
    SE AVETE BISOGNO DI ME,FATE UN FISCHIO!
    ARCHEOGAIA

  • Suzukimaruti says:

    Pietro: i miei personaggi preferiti stanno tutti nella seconda stagione 🙂
    E arriverà pure una concorrente estetica per Kate, sappilo…

  • Pietro says:

    a proposito di lost: a me i coreani piacciono! 😀 Soprattutto mi piace lei! Invece non ho capito quali sono i tuoi personaggi preferiti… comunque sia dai, tra stasera e domani mi finisco la prima serie, poi ho già le prime 15 della seconda in spooler. Prima o poi ti raggiungerò! 🙂
    Classifica dei miei personaggi preferiti:
    1 – Sawyer
    2 – Sayid
    3 – I coreani
    4 – Locke (che però mi inquieta)
    5 – Kate (ma solo perché è bona)

  • Axell: ma se a 1/2 minuto, la trasmissione dalla quale se ne andò Berlusconi la scorsa settimana, Rutelli ha già detto che vogliono fare le riforme tutti insieme e non a colpi di maggioranza.

    Eh che cazzo, ma non impariamo mai? Voglio la DISINFESTAZIONE degli uffici Rai cazzo. Non voglio MAI più vedere un tg come quello di Mimun, io. MAI più!

  • la mela sonica says:

    sulla provincia granda dimentichi la santanchè…il fenomeno per cui…anche il mondo del porno italico(sempre stato di destra)voterà per il centrosinistra!eh eh eh!
    su LOST…adesso ci saranno 2 puntate il 22/3 ed il 29/3.
    in compenso ieri ho finito la 4 serie di 24hr.

  • raccoss says:

    1. Hai la sindrome dell’ iPod bianco.

    4. Provato. Buono.

    6. A me pare che sto campionato è ancora più noioso di quello pasato.

    7. Rappresentante di lista? Parliamone.

  • berretta says:

    il frullato viene meglio col succo d’arancia.

    anzi, fatti banana+succo d’arancia+mirtilli (congelati che costano poco e rinfrescano)

  • Non so perchè, ma ho l’impressione che per fare il ‘cane da guardia’ bisogni essere maggiorenni. O sbaglio?

  • AXELL says:

    combattere combattere!!! ma soprattutto se vinciamo, rappresaglia!!! devono finire appesi per i capezzoli alla Fnac. Dobbiamo sciogliere i loro partiti e punirli in piazza con punizioni umilianti. Togliamo loro i bancomat e le carte per cinque anni.

    (il take away Indiano te lo segnalai io, ma mai provato…)

  • micro-bi says:

    riguardo alla lamentela sul ritardo di ‘Lost’… anche tu, però, che ci lasci 4 giorni senza! (poi ti si perdona, ovvio, con un post esilarante come questo, infarcito di tips per i canidaguardia elettorali)

  • Suzukimaruti says:

    fio: pure io ho radici nella provincia di Cuneo (Vezza d’Alba, per la precisione), ma che ci posso fare se dalle nostre parti si vota male? (in contesti non politici, poi, sono un super-estimatore della Provincia Granda e sono sempre più convinto che i cuneesi silenziosamente e lontano dai riflettori stanno conquistando il mondo)

    Kurai: anche tu hai il diritto di segnalere eventuali illeciti. In generale, soprattutto se li fa il presidente, avverti un rappresentante di lista o avverti il piantone dei vigili urbani.

  • Kurai says:

    Senti, io sono scrutatore informatico (=schiavetto) per la mia sezione.
    Secondo te, se notassi brogli o casini, avrei diritto di farlo notare?
    Perché al corso di formazione ci hanno detto di star zitti e subire, ma io non sono sicuro di riuscire a stare al mio posto se vedo irregolarità…

  • fio says:

    ehm. hello? ciao. buongiorno. io sarei un po’ della provincia di cuneo, per dire 🙁

What's this?

You are currently reading Perdibili notarelle autobiografiche at Suzukimaruti.

meta

%d bloggers like this: