Serie in arrivo: l’uomo smemorato e quelle povere spie canadesi

January 20th, 2006 § 6 comments

A quanto pare la ABC ha dato il via libera ad una nuova serie intitolata "Sixty Minute Man", in cui il protagonista è un uomo dall’esistenza assolutamente ordinaria.

Peccato che si accorga un giorno di avere dei piccoli blackout nella memoria, che hanno una durata di un’ora esatta ogni giorno. Quanto basta per metterlo nei guai.

Guai molto più grandi, oscuri e complicati di quanto possa attendersi.

Intanto USA Network (che è una rete decisamente minore, ma già negli anni passati ci ha graziati con l’ottimo "The 4400") ha appena avallato la produzione di una serie TV interamente basata sulla cosa meno exciting al mondo: i servizi segreti canadesi.
Pare la serie si intitolerà "Underfunded" e il protagonista sarà un brillante agente segreto canadese (quindi campione di Campo Minato, di Solitario di Windows e di Microsoft Hearts), alle prese sì con un po’ di lavoro da agente segreto, ma soprattuto con la cronica mancanza di fondi che attanaglia le "spie" canadesi.
Ma d’altronde cos’ha da spiare il Canada?

Quando ho letto la notizia originale non ci ho creduto per almeno un quarto d’ora.

§ 6 Responses to Serie in arrivo: l’uomo smemorato e quelle povere spie canadesi"

  • Suzukimaruti says:

    delio: sì, Usa Network di per sè è una rete tremenda, fascistissima.

    Però – tra un Walker Texas Ranger e l’altro – spesso produce serie minori che sono assolutamente delle sorprese.

  • delio says:

    va detto che usa network, almeno nella versione via cavo per gli americani, è quella che manda a tutte le ore telefilm di chuck norris, film di guerra in vietnam, salvaschermo con la bandiera usa sventolante e cose così. quindi potrebbe essere anche un modo per prendere per il culo gli odiati vicini socialisteggianti.

  • raccoss says:

    Ma il Canada, essendo un governatorato UK, ha un servizio segreto proprio?

    Se ce l’ha sorveglierà gli aceri che non gli rubino lo sciroppo.

  • f. tokyo says:

    Ciao, scusa l’OT, ma avevo letto un tuo post condivisibilissimo su quel personaggio (cantante? conduttore? niente?) che si chiama celentano. Volevo manifestarti il mio consenso alla tua visione in proposito visti anche gli ultimi (latest, non last, purtroppo) rigurgiti narcisistici del gengivone.

    E, come sempre, l’Italia vista da fuori è, se possibile, ancora più surrealmente tragica.

    ciao,
    f.

  • degra says:

    è praticamente la mia storia: l’unico che ha un blackout di memoria durante l’installazione di Windows 2000, proprio tra l’assegnazione della password dell’Administrator (ovviamente unico utente per semplcità) e il primo riavvio. La formattazione più veloce della storia… 😛

  • frittole says:

    spero che
    1.la setrie riguardi i black-out di un’ora
    2. che non si debba attendere tre anni per vederla in Italia
    3. (anche se potrebbe) che non sia la storia di Berlusconi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

What's this?

You are currently reading Serie in arrivo: l’uomo smemorato e quelle povere spie canadesi at Suzukimaruti.

meta