Un’altra serie da guardare: Veronica Mars

December 1st, 2005 § 20 comments

Ho appena finito di vedere per intero e con regolarità la prima stagione di Veronica Mars.

Fidatevi, è decisamente una grande serie, che consiglio a tutti e tutte.
A modo suo potrebbe essere la serie ideale (Lost a parte, ovviamente). Immaginatevi un incrocio tra The OC, Twin Peaks (c’è infatti un misterone che non si svela fino alla fine ed è pure inquietante) e La Signora in Giallo, dove però l’equivalente di Angela Lansbury senza portare rogna è una figliola di tutto rispetto (quasi rivaluto la mi avversione verso le bionde) che fa l’investigatrice privata nel suo Liceo, percorso da mali al cui confronto la scuola di Buffy era ben frequentata (giuro: demoni e diavolacci sembrano Gino Strada, in confronto ai fighetti straricchi del liceo di Veronica Mars e alle loro fisime da fidipà [questa è per il lettori di Benni]).

Il tutto in una serie dai contenuti assolutamente politically uncorrect e schieratissimi, in cui i cattivi conclamati in una puntata storica aderiscono al Partito Repubblicano per meri motivi di convenienza e in cui i satrapi locali sono belli, ricchi, perversi, infamoni e colpiti da un karma negativo che ha del miracoloso.
Ma non mancano anche puntate-denuncia di cose indecenti, tipo la polizia che fa di tutto per scovare terroristi nel liceo, pur di giustificare una certa politica allarmista di un certo presidente Bush (e viene sgamata con ignominia), una puntata sulla libertà di stampa in cui si scopre che dire la verità negli Stati Uniti a volte porta al licenziamento (soprattutto se è scomoda per chi detiene il potere) e così via.

Nel mezzo non manca anche qualche dettaglio trash, che rende la serie ancora più intrigante: la partecipazione della (bellissima) figlia di Sidney Poitier (che si chiama Sidney come lui, il modestino), che in realtà è citata nei titoli di testa per 22 puntate, ma di fatto recita sì e no per 10 minuti in un’intera stagione, la partecipazione di Paris Hilton (prima che diventasse Paris Hilton) come cattiva di una delle prime puntate (recita se stessa, in pratica) e il padre di Veronica Mars, che è assolutamente identico a Barrichello senza trapianto.

E incredibilmente la serie riesce a coniugare in modo credibile e godibile un po’ di romance adolescenziale (senza nuvolette rosa, anzi: c’è di mezzo un attacco al puritanesimo di facciata e il tutto è vissuto con realismo, sesso incluso [ed è incluso, fidatevi]), un po’ di investigazione e di basso spionaggio e pure una backstory che ha i toni del tragico e a volte del tarantiniano (ma la puntata in cui Veronica pensa ai potenziali colpevoli dell’uccisione della sua migliore amica e li immagina volta per volta mentre la accoppano è copiata paro paro da "La donna della domenica").

E il bello è che tutto è incredibilmente leggero, ritmato, ironico, cazzone (a volte quasi sovversivo, a modo suo) e spesso spietato, senza essere "paninaro" o fasullo. Insomma, è forse una delle prime serie in cui l’happy end non è scontato. Anzi, in un paio di occasioni mi ha letteralmente preso alle spalle lo svolgersi degli eventi. 

Il segreto della serie è proprio la sua capacità di creare puntate autoconcludenti (cioè ognuna ha il suo piccolo giallo che si risolve) e contemporaneamente lasciare aperta una storia di base che si sviluppa di puntata in puntata e – incredibile per una serie americana – si risolve solo all’ultima puntata, con gli spettatori assolutamente ignari e sorpresi dal colpo di scena. Il fatto è che mediamente queste cose sono tarate sulle capacità intellettuali del pubblico americano medio, che non brilla per astuzia, motivo per cui dopo 5 minuti un europeo sovente capisce il colpevole di un giallo made in USA, ma non è questo il caso. Anzi.

Il tutto in una delle serie che suona meglio in assoluto, al punto che ci sono vari siti dedicati alla colonna sonora delle singole puntate. Il migliore (toh, è un blog!) è questo.
D’altronde cosa pensare di una serie che ha la sigla fatta dai Dandy Warhols e, solo nella prima puntata, inizia con "La femme d’argent" degli AIR e poi prosegue con Grandmaster Flash, Death In Vegas, The Streets, Blue Oyster Cult, Miriam Makeba e finisce (in modo super-ironico) con "All You Need Is Love" dei Beatles?

Beh, avete tutte le dritte per godervi l’investigatrice più sexy degli ultimi anni senza sentirvi in colpa (cioè spero di avervi dato altri elementi oltre lo scontato "guardatelo perché la protagonista è gnocca"). Trattandosi di una seconda stagione, la vedo dura con BitTorrent. Meglio e-mule.

Ma se siete pazienti, sappiate che Italia 1 ha comprato i diritti della serie e nel 2006 in data imprecisata (attendiamo con ansia) dovrebbe trasmetterla, presumibilmente di pomeriggio. Ovviamente ho già l’ansia che il doppiaggio e l’adattamento taglieranno via il 99% delle battutacce politiche e dell’ironia tagliente e intraducibile, ma meglio che niente, no?

In alternativa, qui vi comprate il DVD della prima stagione (occhio: è Region 1, quindi lo potete vedere sul lettore del Pc o su un raro DVD Region-free) e qui trovate un sito in italiano dedicato alla serie, dove trovare qualcuno che vi passi i DVD.

§ 20 Responses to Un’altra serie da guardare: Veronica Mars"

  • giulietta says:

    scusate gli errori, ciao a tutti!!! veronica mars è fantastica, anche se a volte nn ci capisco niente con ttt quei nomi strani!!! a chi piace una mamma per amica?! a me piace un casino!! ma è più bella veronica!!!
    hello

  • giulietta says:

    veronica mar una grande

  • IRENE says:

    Veronica Mars 6 Mitica!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • cecilia says:

    non vede lora che le nuove puntate di veronica mars incominciano!!!!!!!!!!!!!!!!!!!. spero che non sono rimasta lunica fun di veronica mars!!!!!!!! se ci siete rispondete!!! baci baci a tutti i fun di veronica

  • lucy says:

    scusate vorrei sapere da dove potrei trovare le prime 10 puntate della 1 stagione di veronica mars in italiano x scaricarle.
    e se qualcuno le ha me lo dicesse cosi gli do il mio indirizzo di posta elettronica e me le invia
    grazie

  • cecilia says:

    veronica mars lo dovrebbero guardare propio tutti… io seguo veronica mars dal primo giorno che è incominciato e chi non se lo vede ancora consiglierei di guardarlo.

    UN BACIO A TUTTI GLI APPASSIONATI DI
    VERONICA!!!!!!!!!!!.

  • cecilia says:

    Veronica è il più bel telefilm che ho visto…
    gli attori sono bravissimi e chi interpreta LOGAN è,oltre che bravo,è bellissimo.

  • Suzukimaruti says:

    krazie!

  • claudia says:

    be ke dirti sei bravissio hai ragione sono bellissime le puntate de veronica mars ci sono misteri bellissimi da svelare come la morte di lilly ke non si sa ancora ki l’ha uccisa be ke ti devo dire complimenti!!!!!!

  • Valentina says:

    ciao a tutti mi serve una mano a casa mia non si vede italia uno e invece di trasferirmi da mio moroso vorrei che qualcuno mi aiutasse con le puntate della serie nuova del 15 e 16 giugno cioè visita dal passato e verso la luce
    grazie a tutti Vale

  • Chiara says:

    Veronica mars è bellissimo GUARDATELO!!!!!!!!!

  • claudia says:

    io penso che questo progra e belllissimo non mi perdo mai nessuna puntata.

  • Suzukimaruti says:

    dai che ho lì la 11 che mi aspetta ansiosa…

  • Mari says:

    c’ho messo un mese e mezzo tra download e visione ma sono arrivata ad aggiornarmi fino all’ultima puntata trasmessa diventandone automagicamente una fan: graSSie veramente per questa recensione senza la quale probabilmente non l’avrei mai scoperta (se aspetto italia1, e magari al pomeriggio pure, sto fresca :))

  • Violetta says:

    Pietro, su mininova ci sono tutto quelli trasmessi sino ad ora.

  • Pietro says:

    sentite un po’ tutti quanti, ma queste cose vanno passate! io è un mese che giro con tre dvd vergini in saccoccia nella speranza che il suz mi copi la prima serie in inglese di DH (ma mi sa che è una… sola!). Le puntate della seconda serie me le sto scaricando da me, a questo punto… però lost, veronica mars e queste belle cosucce… abitiamo pure nella stessa città! PS per violetta: ma dove li trovi già in giro i MoH? Io me li sono puppati al TFF ma non pensavo fossero già scaricabili…?

  • svaroschi says:

    Uhm, sei stato il primo a parlare di Lost in tempi non sospetti e avevi ragione.
    …mi sa che quasi quasi potrei darti retta…(nonostante la nostra diatriba su Ana Lucia)

  • fmf says:

    Senti, Suzukimaruti, avrei l’ardire di farti una proposta.
    Visto che io abito nella provincia e tu nel capoluogo e visto che nella provincia non arriva l’adsl, sarebbe possibile che io un giorno passassi nei tuoi dintorni equipaggiato di un congruo numero di dvd e tu mi ci versassi sopra lost?
    So di non avere l’appeal di una violettabellocchio che puo’ permettesi di proporre uno scambio coerente, ma io potrei tentare con la birra.

  • Violetta says:

    Va da sé che domenica me lo passi in toto.

    Ricambio con le prime 9 puntate di My Name is Earl e con finora l’unico Masters of Horror bello bello.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

What's this?

You are currently reading Un’altra serie da guardare: Veronica Mars at Suzukimaruti.

meta