L’iPod video, riveduto e corretto

December 7th, 2005 § 91 comments

Creative’s new Zen Vision:M (with video)

Creative Zen Vision:M

Creative is introducing their new Zen Vision:M, an answer to Apple’s 5G iPod, and what an answer it is. We know it gets old hearing every new player get compared to Apple’s flagship offering, but can you seriously blame us here? The specs are vaguely familiar, with a 2.5-inch screen at 320×240 resolution and a 30GB hard drive, though thankfully Creative squeezed in 4 hours of video playback, doubling Apple’s endurance on at least video.

[via Engadget]

Ecco l’iPod di quinta generazione in versione Creative. Affinità e divergenze con l’iPod della Apple? Poche – i due prodotti hanno sostanzialmente le stesse specifiche: stessa capacità, stesso schermo, peso simile – ma assolutamente fondamentali, tanto da rendere il player Creative un prodotto usabile realmente anche per il video.

Schematicamente:

– l’iPod Apple ha qualche millimetro di spessore in meno

– il Creative Zen Vision:M ha un’autonomia in riproduzione video di 4 ore, cioè il doppio del player Apple, che di fatto non dura per la lunghezza di un film, se non a pienissima carica

– il Creative Zen Vision supporta i formati video più diffusi online e quindi non richiede conversioni che durano ore, non obbliga a fare il resize dei video, non impone formati astrusi o proprietari. Tradotto in termini pratici, il player Creative supporta il DivX, l’XviD e l’MPEG-4. Insomma, i film e le serie che si trovano online si possono visualizzare senza problemi.

– il Creative Zen Vision integra pure una radio FM e un registratore vocale

Insomma, Creative – almeno sulla carta – ha fatto un player video ultra-tascabile che di fatto è utilizzabile e non è un semplice lettore mp3 con funzionalità video messe lì per fare scena, come capita all’iPod di quinta generazione.
La feature killer per il Creative Zen Vision:M è la piena compatibilità con DivX e XviD. Il video sulla Rete si trova in quei formati e francamente sono ancora basito adesso dalla notizia che l’iPod video non li supporta, limita la risoluzione dei filmati e obbliga gli utenti a fare lunghissime conversioni (parliamo di svariate ore per un film medio), ovviamente con software non compresi nel pacchetto.

E poi c’è la questione dell’autonomia. A massima carica, quindi con la batteria nuova e appena uscita dalla ricarica, l’iPod di quinta generazione riesce a sfiorare a fatica 2 ore ottimistiche di riproduzione (molto ottimistiche). Ma basta tenerlo in standby in tasca per 10-15 minuti e l’autonomia video si riduce a meno di 1 ora e mezza. Cioè non ci si vede un film per intero e a fatica 2 puntate di Lost (tanto per fare un esempio…).
Col Creative l’autonomia raddoppia. E fa una differenza incredibile.

Alla fine l’impressione è che il player Creative sia un prodotto calato nella realtà, non un gadget inutile per un mondo utopico in cui la gente condivide il video in formato Quicktime o h.264 (ottimo formato, ma la gente usa il DivX e l’XviD: Apple se ne faccia una ragione). E francamente sono disposto a sopportare qualche millimetro in meno di spessore pur di avere un lettore video portatile che mi permette di scaricare un film dalla Rete e guardarmelo in giro, senza dover fare nulla e senza preoccuparmi che le batterie "tengano".

E per gli hooligan della mela c’è pure la disgrazia di non poter nemmeno criticare il player Creative per l’estetica, visto che è assolutamente identico all’iPod (ma è disponibile in più colori).

Personalmente continuo a preferire il Creative Zen Vision, che ha una risoluzione maggiore (640×480) e uno schermo molto più grande, ma questa è un’alternativa ottima per chi ha budget più ridotti o si veste attillato e vuole qualcosa di ancora più compatto.

§ 91 Responses to L’iPod video, riveduto e corretto"

  • Gino says:

    quoto quello che dice matteo

    Creative mvince per le funzioni ma quanto a qualità la apple è di gran lunga superiore

  • Matteo says:

    Salve a tutti sono passato in questo sito per caso e volevo lasciare un commento riguardo ai giocattolini apple e creative. io lavoro in un centro assistenza di computer e molto spesso capita che arrivono persone con il loro cadavere di MP3 player e dicano “nn parte più me lo puoi riparare?” allora io vi posso assicurare che su 100 player 30 sono di sottomarche schifose e tutti gli altri 70 provater indovinare di che marca ????? CREATIVE !!!! mai ricevuto un ipod da riparare!!!

    Di tutti i creative il primo è il muvo Tx una vera cagata la sua porta usb si sfracella staccandosi dalla scheda del lettore e poi molti altri modelli tipo lo zen da 4 gb con l’Hdd piantato

    dopo questo anche se dovessi spendere 100 euro in più COMPRO MELA

    ah ecco la stessa cosa vale per pc e notebook Mai e dico mai Visto un Pc Apple rotto !!

    SALUTI

  • distretto71 says:

    LCK: se mi dici come (e funziona) giuro che passo a Vista domani!

  • LCK says:

    Un vantaggio dell’Ipod è la possibilità di mettere Linux…

  • vi says:

    …è lo stesso discorso di playstation e xbox, per la prima centinaia di giochi per la seconda, nonostante gli sforzi, poco, tant’è che fra un pò non la produrranno più, avete notato quanti accessori ed invenzioni varie ci sono sull’ipod? e sullo zen?(zero) il post vendita è essenziale per decretare il successo, sono sicuro che fra poco non se ne parlerà nemmeno più dello zen vision, difatti alla creative già pensano ad un’alternativa e ci sono già le foto in rete e su varie riviste.
    Conclusioni? fra Creative ed Apple non c’è stata storia, la creative era già perdente in partenza nonostante le varie migliorie associate allo zen vision M

  • Suzukimaruti says:

    Il Creative Zen fa tutto questo senza problemi, con un utility apposita, fornita dalla Creative stessa nel bundle.

    E tra l’altro – detta tra noi – io trovo iTunes un software insopportabile, se usi un Pc: ti monopolizza gli mp3, è lento, ha un’interfaccia “tradotta” dal Mac, si “infila” troppo nel sistema ed è un moloch.
    Tifo per software agili e velocissimi, tipo Winamp.

    Detto questo, la funzione d’uso principale per un lettore video/musica portatile è leggere audio e video. E su questo lo Zen è incredibilmente superiore.

    Cioè a livello di funzionalità video è come comparare una Mercedes con un monopattino, nel senso che l’iPod di fatto non è un lettore video se non a fatica o con file comprati su iTunes (cioè non legge i file scaricati da Internet, quelli in DivX, cioè il 99% dei file che ci interessano, se non dopo ORE di conversione).

    E discutere di iTunes, che di per sè non porta contenuti fondamentali se non a pagamento, è meno che secondario. Insomma, è come dibattere se una Panda ha il posacenere migliore di una BMW.
    Cioè i dati d’uso importanti sono altri: l’hardware, le funzionalità audio, la compatibilità video, l’immediatezza di consumo e la durata della batteria.
    Il resto sono capziosità.

  • Luigi says:

    Allora… sono capitato per caso in questo blog ho letto qualche discussione e vorrei dire la mia….Allora… io sono il possessore di un ipod 30 gb nero. Diciamo subito senza ombra di dubbio che il Creative è meglio dell ipod video al 100%. e lo dice una persona che ha visto entrambi in azione ed inoltre uso spesso il mio ipod video. Solo una cosa molti di voi non hanno parlato, dell ‘effettiva connettività con il software itunes. Ipod gestisce i podcast, certo lo fà anche il creative ma ipod è itunes 6 e questultimo ha proprio elemento di spicco il podcast! si aggiorna da solo ha i feed basta collegare l’ipod e si scarica tutto quello che si era scelto prima completamente GRATIS. Il creative in questo? cosa ha?fare tutto a mano in un mondo che basta scaricare bhè non mi sembra la cosa migliore.

  • Suzukimaruti says:

    Capra: seguendo il tuo stesso principio si diventa paninari o vittima delle mode.
    Se ti piace seguire il gregge e ragionare con la mentalità della massa e non con la tua testa, fai pure.
    Se hai un ipod sei OK, scrivi. Evidentemente nella vita hai bisogno di comprarti un iPod per essere OK. Mi spiace per te!

  • Capra says:

    Insomma, scusatemi un attimo, non prendetemi per un fanatico Apple o cos’altro. Zen, potente,bello, da comprare. Ma non provate vergogna??
    è una schifezza, è inutile dire che è più potente dell’iPod perchè è solo un fatto di caratteristiche. L’ipod ha uno schermo da 65.000 colori lo Zen da 256 mila. Perciò si vede meglio. Ma ragazzi guardateli bene. Volete davvero rinunciare alla praticità, la bellezza la sofisticatezza, la modernicità, la semplicità, la leggerezza dell’iPod per un paio di colori in più. Quando una persona vi chiede che lettore avete, non vi chiede quanti colori ha. Se avete un ipod allora siete Ok, se avete un Creative siete falliti copioni, proprio come la Creative d’altronde che sta fallendo; questo nuovo prodotto è solo una mossa disperata. Povera Creative…. Comprate iPod!

  • Niq says:

    alors.
    Io ho avuto (passato) un archos e possiedo ora un creative zen vision m.
    Dipende dalle memorie.
    L’archos GMINI402 (io avevo il 400) ha un lettore di Compact Flash integrato che te le legge direttamente dalla memory.
    Altre memorie, almeno lui no…anche se so che con alcuni lettori esistono degli adattatori..ma non credo in questi casi.
    Il gmini402 ha un disco da 20Gb e si configura immediatamente via usb senza drivers o robe varie.
    Lo trovi sul sito http://www.archos.com.
    Altro non so…spero di esserti stato d’aiuto.

  • stefano says:

    ciao a tutti, non voglio intromettermi nel giudizio di uno o dell’altro dei lettori sopranominati.
    ho solo una domanda da fare a chi possideun visiom o (come Niq) un archos.
    mi serve un lettore che funzioni come memoria fissa e lettore memory card foto enza pc anche con lettore memory aggiuntivo. cosa mi consigliate?

    grazie

  • Niq says:

    Hola.
    Finalmente ho comprato lo zen vision m.
    E’ una cosa devastante, a mio parere.
    Per la cronaca 2 gg dopo sul sito creative era già esaurito…o ce ne sono così pochi in giro o hanno sbancato…
    Per “shaice”.
    L’oggetto è ottimo a mio parere, ma occhio che non tutti i 30Gb sono a disposizione per i dati (se lo vuoi usare come unità disco).
    Se vuoi maggior capacità io andrei sui modelli Archos (www.archos.com).
    Sono ottimi oggetti (magari meno trend se vuoi) ma provati personalmente e davvero comodi…e lì di Gb ne hai…basta scegliere..
    Per il vision M ottimo davvero.
    Unica “pecca”: da abituato come ero con l’archos gmini dove mi bastava attaccarlo su qualsiasi pc via usb e veniva riconosciuto, qui con lo zen ti servono i driver…che in alcuni casi può essere scomodo…tipo “chiave usb”…lo usi dove lo hai installato di fatto.
    Per il resto, ottima grafica…poi piano piano che ci prenderò la mano magari farò anche qualche post..ma immagino ce ne siano moltissimi in giro altrove.
    Saludos e baciamo le mani!

    Mi dispiace ma la apple sto giro secondo me ha preso la paga…poi che l’ipod sia figo è un altro discorso…ma se cerchi la praticità e non il trend forse sai cosa comprare.

    🙂

    Niq.

  • Suzukimaruti says:

    credo (ma non ne sono certo) che con lo Zen si possa fare senza alcun connettore. E’ il cosiddeto USB to go, ma è meglio verificare su un forum specialistico.

  • Marco says:

    errata corrige: si chiama “camera connector

  • Marco says:

    Che dire, sono molto indeciso tra i 2 oggetti.
    Il punto è che a fronte delle “doti” dello Zen non sono riuscito a trovargli un’accessorio che mi tornerebbe molto utile: quello che per l’Ipod è chiamato “camera connettor” che ti permette di collegare la tua macchinetta digitale (che supporti i protocolli PTP o MASS STORAGE) all’Ipod per scaricarci direttamente le foto quando sei in viaggio.
    Se scopro che esiste per lo Zen:m vision me lo compro!
    Qualcuno ne sa qualcosa??

  • shaice says:

    Hola a tutti, scusatemi se pongo un problema stupido, ma ho trovato questo articolo e ho decio di non comprare l’ipod video. Semplicemente perchè costa troppo per quello che dà. Prenderei il Creative ma ho un problema: mangio spazio dalla mattina alla sera. 60GB sono pochi, figuriamoci 30. Qualcuno sa un player alternativo che abbia 60GB di spazio? altrimetni credo proprio che cerherò un ipod photo su ebay da 60GB e via. Devo solo ascoltarci la musica, ma dato che ne ho tanta e non voglio stare a spostarla ogni volta vorrei semplicemente più spzio possibile. Grazie a tutti, scusatemi se non ho finito di leggere tutti i post ma sabato ho un esame il mio tempo di relax è finito!

    saluddoss

    s

  • Niq says:

    Ciao a tutti.
    Partiamo dal presupposto che sono finito qui per caso da una ricerca di google ma ho trovato molto interessante tutti i commenti, dal primo all’ultimo .
    Io sono da più di un anno un possessore di un lettore Archos (gmini400) e devo dire, ma non vorrei scrivere una grandissima stupidata, che sto lettorino fa il play di divX sia sul display che sulla tv con una facilità estrema, ottima durata della batteria e soprattutto 20Gb…Quando l’ho preso non c’era ipod che reggesse il confronto..almeno per quello che riguarda il prezzo.
    Di fatto online si trova a molto meno di quello che vende il sito ufficiale archos, basta cercare con cura per capire che qualità e prezzo sono ottimi…sono negli ultimi tempi forse archos ha capito che aria tira ed allora ha alzato un pò il listino…come fanno tutte le case produttrici per fregare soldi ai consumatori.
    Come gestione niente di più semplice, un vero e proprio HD, altro che itunes o software di sincronizzazione varia..una periferica usb vera e propria, copia-incolla e via.
    Detto questo, siccome sono un tecnofobico (come mi definisce un mio amico) ho deciso di passare ad un ipod video o ad un creative vision m in modo da aumentare lo spazio disco (per passare a 30Gb siccome lo uso moltissimo come disco aggiuntivo) e soprattutto per prendermi qualcosa di nuovo.
    Premesso anche che sono felice (in parte) possessore di PSP (che di fatto è un ottima console portatile ma forse ingombrante come lettore mp3 portatile)….ero comunque orientato sul creative per ovvi motivi che mi tengo per me per non innescare polemiche sterili.
    Il problema è: si trova solo nera e solo sul sito creative e nessun accessorio disponibile al momento.
    Fermo restando che nero è splendido, qualcuno ha qualche link a parte ebay (siccome si parla di estero!) che mi possa portare a casa un creative a meno di 360€ sticaz? 🙂
    Grazie ancora se qualcuno mi da un supporto…o qualcuno che lo ha comprato e mi dice com’è.
    Potete anche scrivermi una mail a niqtriq@hotmail.com..vi rispondo senza problemi.
    Chiedo scusa se mi sono inserito ma ho trovato un ottima discussione e mi ci sono buttato dentro.
    🙂

  • vi says:

    … ok ma mi dite come fa uno che vuole acquistare un lettore mp3, se ogni mese c’è una novità e sempre allo stesso prezzo? è un’attesa continua … in attesa che esca il meglio…e nel frattempo vado in giro con il vecchio walkman di mio nonno!

  • director77 says:

    Vi, da comunque felice possessore di iPod video non posso non notare quanto sia superiore il Creative. Non è questione di gusti, ma di dati oggettivi. Poi sull’estetica si può disquisire quanto si vuole…

  • Suzukimaruti says:

    vi, chiamale “piccole migliorie”: lo schermo con il quadruplo dei colori, la batteria che dura il triplo e la compatibilità nativa con DivX e XviD…

  • vi says:

    …ed è assurdo che la creative non riesca ad inventare dal punto di vista stilistico ed estetico…sono ridotti a copiare (come i cinesi)(con tutto il rispetto :-))immettendo, vigliaccamente qualche piccola miglioria, per fregare gli acquirenti…mah!

  • daniele says:

    apppena ordinato. inizio settimana prossima mi arriva !!!

  • Suzukimaruti says:

    massimiliano: è abbastanza facile da fare, ma ci vuole un software a pagamento e ti ci vogliono circa 2 ore di attesa nella conversione di ciascun film.

    capisci perché era più utile acquistare un Creative Zen Vision:M, che vede i DivX e gli XviD senza conversione?

    Scarichi da Internet, copi sul Creative Zen e guardi, senza attese, conversioni, ecc.

    Francamente, un altro pianeta.

  • Suzukimaruti says:

    vi, hai proprio ragione

    i lettori di microsoft vengono dimenticati dopo 2 mesi

    ma che dico, anche prima

    forse perché la microsoft non fa lettori mp3

    ehm…

    riguardo agli accessori: la cosa simpatica è che gli iPod hanno decine di accessori proprio per supplire alla dotazione di base, che è limitata rispetto alla concorrenza.

    A proposito: ma nessuno ha qualcosa da dire riguardo al sintonizzatore FM (la radio, insomma) per iPod, che la Apple vende a 49 euro?

    Cioè quasi centomila lire per una radiolina??????

    Credo ci siano dei limiti di decenza, no?

    Ora mi attendo un fan che mi spieghi che la radio FM di Apple *VALE* 49 euro…

    Continuo a pensare che la Apple faccia dei prezzi improponibili, certe volte…

  • estragon says:

    massimiliano, prova a dare un’occhiata su http://www.italiamac.it, è piàù facile di quanto pensi.

  • vi says:

    penso che uno dei grossi vantaggi di ipod sia l’uscita continua di accessori che lo fanno rimanere sempre sulla cresta dell’onda e attuale mentre i lettori mp3 di microsoft dopo 2 mesi dal lancio non li ricorda piu nessuno…

  • daniele says:

    ho chiamato il call center del creative shop online e mi hanno detto che il nuovo zen vision:m dovrebbe arrivare questa settimana. settimana scorsa mi avevano detto la stessa cosa… non ce la faccio più!!! fra un pò mi compro l’ipod video…

  • massimiliano says:

    ragazzi!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    ma che fate i partiti del ipod e quelli dello zen?
    io ho un ipod video 60 giga da circa un mese ma di video nienete non sono stato capace du verderne uno sul mio ipod…qualcuno mi puo scrivere come si fa ?
    grazie
    massimiliano_polito@fastwebnet.it

  • grog says:

    da noi hanno venduto solo sul sito creative un piccolo lotto di zen vision:m black nei primi giorni del nuovo anno ….ovviamente in 3 giorni hanno finito tutto 🙂

  • Suzukimaruti says:

    Ho visto già da ieri, ma non l’ho postato per non calare troppo la mano sui poveri utenti iPod 🙂 (scherzo, neh!).

    In verità è già nei negozi da dicembre in Oriente e in limitate quantità negli States. Pare che le prenotazioni fiocchino.

  • grog says:

    giusto x riportare la discussione ai meri fatti e non alle lotte ideologiche 😀

    http://www.cnet.com/4520-11405_1-6398234-1.html?tag=txt

    ma guarda un po’ sto vision:m …. ancora deve uscire e già vince i premi 😀

  • Suzukimaruti says:

    IS e Gabriele, scusate, qui siamo al proselitismo, mentre io mi limito a mettere in guardia i consumatori da una corporation.

    Se uno ha dei reali motivi tecnici per usare i prodotti Apple (che a priori non mi fanno nè caldo nè freddo, in verità, come tutti i prodotti di questa terra), ben venga. Basta che poi non metta il paraocchi.

    Per farvi capire, avessi i soldi mi installerei senza problema in automobile un Mac Mini (è giusto grande quanto lo slot per l’autoradio e va a 12 volt), se non fosse che non esistono praticamente navigatori satellitari per il mondo Mac.

    Curiosa similitudine: alcuni fans della Apple mi ricordano i buddisti italiani, che restano sconvolti quando gli spiego che sono ateo e antireligioso e che ce l’ho con la loro religione esattamente quanto ce l’ho con tutte le altre. Non accettano l’idea e iniziano a dire “però noi non abbiamo fatto l’inquisizione”, “noi non perseguitiamo i palestinesi”, “noi non reprimiamo la donna”, ecc. E stanno malissimo all’idea che qualcuno non li giudichi “più buoni” degli altri; non accettano l’idea di non essere amati.

    Fatto: la pretesa “superiorità” Apple (per di più declinata in modo così generico; a sentire i suoi fans dopo l’infallibilità papale c’è quella di Jobs) rispetto al resto del mondo è tutta da dimostrare. E tristemente è impossibile farlo con le opinioni.

    Quello che un consumatore lucido capisce e un fan di marca no è che esistono scelte soggettive.

    Insomma, i vostri sforzi nel convincervi a vicenda che sono prevenuto (nota: se Microsoft, i mobili Aiazzone o la Skoda fossero pompati dal marketing a scapito degli utenti, generando disinformazione e confusione, come succede ad Apple, farei lo stesso; e se vi fate un giro sul blog noterete che non me la prendo solo con Apple) sembrano quelli di uno che vuole convincerti che vestire di verde è meglio che vestire di blu.

    Se notate, non parlo mai di “meglio” o “peggio” generici o perfino di concetti pericolosi come “qualità percepita” o “solidità”, ecc. Sono troppo soggettivi.

    Io parlo per dati e separo i dati dalle opinioni (come avrete notato sulla comparazione tra Creative Zen Vision:M e iPod 5G)

    Quindi, ripeto, fatevene una ragione: c’è qualcuno che non è a suo agio con OS X, che non lo trova bello e che – inorridite – non ama per nulla l’estetica fighetta della Apple (e di mille altri prodotti, come per esempio la Mini e i Rolex).

    E non è automatico che chi non apprezza OS X sia qualcuno che si sveglia e gioca a freccette coi santini di Steve Jobs come bersaglio. Almeno, la mia vita non è così vuota da farlo.
    Con Berlusconi al governo ho bersagli migliori su cui indirizzare il mio odio, per favore!

    Semplicemente è qualcuno (come la stragrande maggioranza degli utenti di computer al mondo che, attenzione, usano altri sistemi operativi e vi sfido a dire che sono tutti ignoranti) che non apprezza particolarmente OS X o semplicemente gli preferisce altro.

    Se poi mi chiedete di dettagliare, ecco un elenco succinto ma spero esaustivo dei motivi (quantificabili, cioè dati: non sentimenti) per cui, oltre ad un disagio con l’interfaccia di OS X, non uso i Mac:

    – arretratezza tecnica dei processori (speriamo in Intel)

    – linea di portatili obsoleta come performance (ancora i G4!) e in alcuni modelli con errori di progettazione (es. i portatili che dissipano il calore dalla tastiera e non si possono chiudere mentre sono in funzione)

    – mancanza di schede 3D di ultima generazione

    – scarsa personalizzazione possibile dell’hardware

    – totale assenza di prodotti, software e servizi per l’utente mobile (nessuna forma di pen computing, ricorso ad utility raffazzonate e per sincronizzare i cellulari Nokia, scarsa integrazione coi palmari, nessun GPS e nessun servizio location-based), nonostante la vecchia Apple (quella che faceva i computer brutti a vedersi ma “avanti”) col Newton fosse pioniera in questo ambito

    – numero irrisorio di videogiochi disponibili (tra l’altro i pochi disponibili solitamente sono vecchi e mal implementati) e in generale nessuna attenzione al mondo del gaming

    – assenza di applicazioni importanti (banalmente tutte le applicazioni di Google!!!) e in generale ritardo del mondo Apple sull’avanguardia software (quando uscì, per fare un esempio con un software che fu rivoluzionario, Napster per Apple???). E quando uscirà Google Talk? (lo hanno annnunciato al CES per il tardo 2006; attendiamo)

    – assenza di opzioni hardware “esoteriche” per l’utente (ad esempio io programmo le schedine di memoria del GameBoy Advance con un aggeggio che si attacca alla porta USB del mio Pc. E una cosa simile c’è solo per PC! Lo stesso dicasi per l’aggeggio che la gente usava per piratare per Telepiù qualche tempo fa.)

    – mancanza di libertà nella scelta del sistema operativo (su un PC uno può installare di tutto, perfino farsi un multi-boot con tutti i sistemi operativi che vuole)

    Il tutto unito a prezzi altissimi.

    Questi sono motivi più che sufficienti per cui io non prenda in considerazione i Mac.
    Non fanno e non hanno cose che sono fondamentali per l’appassionato di informatica che c’è in me.

    Quindi vi pregherei di evitare una risposta con “sì, ma Apple bla bla bla” (tanto non fa NIENTE di più degli altri sistemi, al massimo potete convincervi o farvi convincere che lo fa meglio, ma siamo di nuovo alla questione di gusti).

    Insomma, i Mac (disagio con l’interfaccia di OS X a parte) non fanno/hanno alcune cose che per me sono fondamentali. E non c’è insistenza o precisazione che mi possa far cambiare idea.
    Se devo prendere un pullman e questo non va nella direzione che mi serve, per quanti sedili di pelle ci mettano non lo prendo.

    In ogni caso l’interesse dietro questi post di critica alla Apple intoccabile è semplice: far arrivare l’Illuminismo e la cultura del dubbio tra gli adepti della Mela (nota: conosco decine di utenti di prodotti Apple che non sono adepti; sono una minoranza, purtroppo), che dovrebbero essere i primi a bacchettare la Apple quando li gabba o li blandisce. E’ uno sporco lavoro (ci si macchia i vestiti di mela :-)) ma qualcuno lo deve pur fare…

    Think Different, ma sul serio.

  • Gabriele says:

    @IS: perfettamente d’accordo.

    @suzukimaruti: Sostenere che il tuo post e, soprattutto, dei tuoi commenti sia un semplice allarme da lanciare al buonsenso dei consumatori secondo te orientati verso l’acquisto di un prodotto sbagliato mi pare una completa fesseria.

    Tu ce l’hai con la Apple, in maniera piuttosto marcata e preconcetta (sembra tu stia parlando della Juventus 😛 ) ed è evidente da ogni riga che scrivi, tranne quelle in cui sostieni con una discreta faccia tosta che non è così 😉

    Detto questo chiudiamola qui, fammi sapere se ti capita sotto mano questo Creative delle meraviglie, sono curioso di leggere qualche impressione dal vivo 🙂

    Ciao!

    @spider: si, sono decisamente uno switcher e aldilà di tutto se non ho intenzione di tornare indietro, tranne quando costretto da qualche software, non mi va di sentir alludere al fatto che lo farei perchè la melina illuminata è tanto fashion 😉

    Su Win2000 concordo, tant’è che ho istallato quello sull’iBook grazie a Virtual pc 🙂

  • IS says:

    GABRIELE: la mia riflessione su g5/p8 è relativa esclusivamente alla potenza di calcolo. Non mi esprimo su powerbook o desktop più potenti del mio ibook, ma paragonando il “vecchio” toshi (o anche un centrino 2ghz di un mio conoscente) con il mio mac, le differenze in termini di potenza si vedono. Ma, ripeto, vieni ripagato in termini di stabilità. In 4 mesi me ne sono letteralmente fregato di virus, di trojan, di spyware, di crash di sistema (non ne ricordo uno che sia uno eh). E’ un altro pianeta.
    SUZUKIMARUTI: suvvia, fratello granata, qualche post addietro mi richiamavi ai FATTI. Ora te ne sei completamente staccato per seguire la strada della lotta ideologica ad Apple. Nel tuo ultimo post è sparita ogni parvenza tenica.
    L’affermazione “Mac Os X sia troppo lezioso e lento per i miei gusti e in generale non mi piace la filosofia che ha alle spalle (cioè carineria vs efficacia pura)” è impegnativa. Merita di essere giustifica con osservazioni concrete. Altrimenti lascia il tempo che trova….

  • IS says:

    NO, ALT: suzukimaruti sei un granata??
    FORZA TORO ALé ALé GRANATA SEMPRE INSIEME A TE COMUNQUE VADA…
    TOROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
    OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
    su questo andiamo d’accordo al 100%

    scusate l’OT 🙂

  • degra says:

    ehm… ovvio che il mio è stato un lapsus, intendevo proprio parlare dei fans di Star Whores, e invece ho scritto trekkies…

  • Suzukimaruti says:

    giammai, noi trekkies siamo i migliori e conquisteremo il mondo! E fanculo a Star Wars! 😉

  • degra says:

    rassegnati suz, gli utenti MAC sono come i trekkies… 😛

  • Suzukimaruti says:

    Ah, aggiungo: il fatto che un post sul Creative Zen Vision:M e il suo confronto con l’iPod si sia trasformato (per alcuni) in un dibattito Apple vs Microsoft è la dimostrazione che qualcuno qui ragiona per senso di appartenenza ai marchi.

    Nel mio post ho per caso parlato di Windows vs Os X?

    Perché qualcuno si è sentito in dovere di aprire questo tema?

    Per il fatto che se uno critica l’iPod, i fanboy si sentono in dovere di difendere il marchio.

    Mentre l’atteggiamento giusto dovrebbe essere capire che le critiche ai prodotti venduti da Apple, come da chiunque, sono un favore ai consumatori.

    Insomma, svegliatevi oppure la Apple continuerà a fare i suoi porci comodi, visto che i consumatori non hanno coscienza.

    Meno male che su molti forum qualche utente non-fan reagisce, ogni tanto si incazza con Apple, si lamenta, critica e fa atti di libertà.

  • spider says:

    gabriele sei uno switcher! 😀

    se posso esprimere il mio modestissimo parere di uno che se potesse utilizzerebbe entrambi i sistemi ma che per forza di cose (o meglio per forza di software) è obbligato a usare windovs, le vere ciofeche di Windovs sono state il 95, Me (un successo tipo quello della Fiat Duna) e parzialmente XP home edition.
    Il 2000 pero’ era un signor sistema operativo tanto è vero che non riescono commercialmente a “ucciderlo”.Come mai xp è peggio del 2000 pur essendo successivo?
    Il problema è di concorrenza . Se ci fossero piu’ attori coinvolti sarebbe meglio perchè una concorrenza reale e diffusa comporterebbe un necessario miglioramento dei prodotti da parte di tutti i competitori e strategie di mercato basate sulla qualità e non su sensazionalismo, furbate e violazioni delle regole.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

What's this?

You are currently reading L’iPod video, riveduto e corretto at Suzukimaruti.

meta